Forbes ha stilato la lista dei 30 under 30, i 30 europei al di sotto dei 30 anni che cambieranno la tecnologia. Ma i nomi presi in esame sono ben di più e i giudici (Tom Hulme della Google Ventures, Brent Hoberman che è fondatore di Lastminute.com e Ophelia Brown della Local Globe) hanno individuato ben 300 giovani che si stanno distinguendo nei loro settori per eccellenza nella scienza, nella tecnologia, nelle arti, ma anche in ambito giuridico, umanitario e persino culinario!

Vi proponiamo le 30 menti europee che stanno compiendo grandi passi nel settore tecnologico, fondando startup o mettendosi al servizio di grandi aziende. Ma non è tutto, abbiamo anche il piacere di mostrarvi i 16 italiani menzionati nella lista dei 300 di Forbes, ovvero quelli che secndo Forbes cambieranno il mondo in diversi settori: Arte,Finanza, Social, Cucina ecc. insomma i 30 under 30 italiani .

I top 30 europei (qui da 1 a 15):

Sam Amrani, 27 – Fondatore, Tamoco.

Forbes 30 under 30Proviene dal Regno Unito e si è formato nell’ambito della Giurisprudenza. Ha ideato la prima forma di pagamento contactless alla Orange, prima di dar vita ad un proprio business, la Tamoco, che è la società più importante per quanto riguarda i sensori di prossimità per data network. Ha raccolto 5 milioni di dollari per espandersi e ha tra i propri clienti la Vodafone, Uber, Ikea e Carlsberg.

 

 

 

Daniel Attia, 27 – Fondatore, Yopa.

Forbes 30 under 30Ha raccolto circa 23 milioni di dollari da Savills per la costruzione di un sistema trasparente online per le agenzie immobiliari che si chiama Yopa, che trattiene soltanto 1000 dollari nel caso in cui si giunga ad un accordo, a differenza dei competitor che pretendono una percentuale sul valore dell’immobile.

 

 

 

Ed Barton, 27 – Co-fondatore, Curiscope.

Forbes 30 under 30Realtà virtuale e realtà aumentata sono state alla base dell’avvio di Curiscope che punta a progetti di VR e AR per bambini. Grazie a Kickstarter nel 2016 ha raccolto 110.000 dollari per la Virtuali-Tee, una maglietta che si trasforma in una lezione di anatomia quando viene vista attraverso una app per smartphone. Anche l’esperimento “Great White Shark” è uno dei video VR più visti di tutto YouTube.

 

 

Ed Boyes, 27 – CEO, HelloFresh.

Forbes 30 under 30HelloFresh è una società che funziona grazie a sottoscrizioni e consegna a domicilio degli ingredienti pre-porzionati per la realizzazione dei piatti della settimana. Consente a chiunque di cucinare velocemente e di mangiare in modo sano, progettato da nutrizionisti e chef. La società ha raggiunto i $275.5 million in finanziamenti.

 

 

 

Bénédicte de Raphélis Soissan, 29 – Fondatore, Clustree.

forbes 30 under 30 Da matematica è passata all’imprenditoria al momento della Fondazione di Clustree, un tool di profiling che punta ad essere il primo software di servizio, un prodotto di AI che consente di agevolare le decisioni delle divisioni HR di un’azienda. L’algoritmo aiuta a rivelare il miglior percorso possibile per qualcuno all’interno di una società o se sia preferibile ingaggiare alcuni elementi come collaboratori. Fino ad ora Clustree ha raccolto $3.7 milioni.

 

 

Victor Dillard, 28 e Edward Perello, 26 – Co-fondatori, Desktop Genetics.

Forbes 30 under 30L’ingegnere chimico Dillard e il biologo molecolare Perello hanno raccolto $3.2 milioni per costruire un sistema di AI che aiuti a scoprire malattie genetiche e le loro cause, grazie ad una re-ingegnerizzazione del genoma umano. La startup ha base a Londra e si muove tra tecnologia e biotecnologie.

 

 

 

Anna Frankowska, 26 – Fondatore, Party Hype.

Forbes 30 under 30Anna ha lasciato non solo la Polonia, ma anche il suo impiego in banca per andare alle feste e ottimizzare la propria app. Ha studiato economia a Londra e ha notato che sul mercato mancasse un sistema per mettere in connessione tra loro le persone che prendevano parte ad una festa o un evento. PartyHype ha delle opzioni simili a quelle offerte da Instagram e Tinder e finora ha raccolto ben $600,000 da un membro della famiglia Bacardi che crede in questo progetto.

 

Habib Frost, 26 – Fondatore, Neurescue.

Forbes 30 under 30Il più giovane laureato in medicina danese. Ha sviluppato un sistema in grado di sviluppare un catetere computerizzato che migliora il trattamento in fase di arresto cardiaco. La sua startup Neurescue sviluppa dispositivi di tipo medico per arresto cardiaco e stati emorragici puntando alla sopravvivenza. Si è laureato alla Singularity University della Silicon Valley nel 2015.

 

 

Marjolaine Grondin, 27 – Fondatore, Jam.

Forbes 30 under 30Una giovane studentessa francese presso l’Università di Berkeley in California, la Grondin, ha sviluppato un assistente virtuale digitale che aiuta gli studenti francesi a navigare nelle piattaforme delle università straniere. Possono avvalersi di Jam e del suo assistente digitale gratuito tramite SMS e Facebook Messenger.

 

 

 

Frederic Jacobs, 24 – Security Engineer, Signal.

Forbes 30 under 30Frederic è stato uno dei principali sviluppatori di Signal, una app che Ed Snowden e altri attivisti per la privacy di tutto il mondo hanno utilizzato per le comunicazioni cifrate. Il protocollo Signal attualmente è utilizzato da Facebook, WhatsApp e Google per le rispettive applicazioni di instant messaging.

 

 

 

Edyta Kocyk, 27 – Fondatore, SiDLY.

Forbes 30 under 30SiDLY sviluppa un tipo di telematica medica in Polonia e in Europa, incluso il dispositivo da polso SiDLYCare. La Kocyk ha fondato SiDLY nel 2014 ed è stata nominata la Businesswoman dell’anno e il Debutto dell’anno, entrambi i riconoscimenti conseguiti per le nuove tecnologie.

 

 

 

Paul Malicki, 29 – Fondatore, Flapper.

Forbes 30 under 30Laureato alla Facoltà di Economia a Varsavia è stato CMO globale dell’app Easy Taxi, prima di fondare Flapper, un mercato mobile per l’aviazione privata. Malicki ha raccolto $250.000 per la sua startup e punta alla democratizzazione dell’accesso alla aviazione privata.

 

 

 

Vito Margiotta, 28 – Fondatore, Snapp.

Forbes 30 under 30Dietro Snapp c’è la storia di un italiano, Vito Margiotta, leccese, che ha vissuto in California, in Cina, Israele e Cile. Mariotta, ex di Google, è lo sviluppatore della app per mobile Snapp che fornisce soluzioni per il commercio mobile ai retailer e ai negozianti.

 

 

 

Alexandra Margolis, 29 – Co-fondatore, CarWow

.
Forbes 30 under 30Carwow è un marketplace online che connette acquirenti e venditori di automobili. Gli utenti del sito creano la loro auto ideale per marca, il modello e le altre specifiche, lasciando che siano i concessionari a competere fra loro a suon di offerte e proposte. La startup finora ha raccolto 28 milioni di dollari.

 

 

 

Guarda gli altri 30 under 30: da 16 a 30>