VMware ha aderito a OPEN-O, un progetto open source della Linux Foundation che consente agli operatori di telecomunicazioni e cloud l’orchestrazione dei servizi end-to-end e la virtualizzazione funzioni di rete (NFV) infrastrutturali, insieme alle reti software-defined (SDN) e legacy.

In qualità di membro Platinum, VMware parteciperà al consiglio di amministrazione, insieme ai comitati tecnici e di marketing per contribuire a guidare l’innovazione dell’orchestrazione aperta e basata su standard.

Oggi ci sono più di 400 CSP e telco a livello globale, molti dei quali stanno cercando di accelerare l’innovazione e il lancio di servizi che siano più veloci, più facili e più convenienti. CSP e telco stanno cercando di coniugare rete, cloud, mobilità e architetture IT in una piattaforma convergente per i servizi e le applicazioni di rete con un’agilità senza precedenti. OPEN-O permette agli operatori di migliorare significativamente l’agilità e la velocità del servizio per aumentare i ricavi, riducendo al contempo i costi complessivi per una maggiore redditività. Molti dei più grandi operatori di tutto il mondo, tra cui China Mobile, China Telecom e Hong Kong Telecom (HKT) fanno parte di OPEN-O.

“Il progetto OPEN-O è rappresentativo di una tendenza del mercato delle telco verso l’adozione e il deployment di un’orchestrazione basata su standard open per consentire agli operatori di capitalizzare l’architettura NFV e SDN,” ha dichiarato Marc Cohn, Executive Director, OPEN-O and vice president, network strategy della Linux Foundation. “Gli operatori che partecipano a OPEN-O hanno una base di abbonati di oltre un miliardo di utenti di telefonia mobile, residenziale e commerciale. Con l’ingresso di un’azienda come VMware crediamo che OPEN-O potrà offrire l’astrazione necessaria per fornire servizi complessi per infrastrutture SDN e NFV e per reti legacy”.

“L’implementazione NFV richiede una robusta infrastruttura NFV, e l’agilità fornita dal tipo di NFV e di orchestrazione multi-cloud che OPEN O-Project promette di offrire”, ha detto Gabriele Di Piazza, vice president of solutions, Telco NFV Group di VMware. “I clienti potranno scegliere il percorso che meglio li aiuta a raggiungere i propri obiettivi di trasformazione digitale e, aderendo a OPEN-O, VMware sta rafforzando la propria posizione nel definire l’evoluzione e l’adozione della NFV da parte degli operatori telefonici e dei communication service provider”.