di Daniela Schicchi

Un numero 13 che fa scintille per chiudere un anno di copertine all’insegna della carta, della stampa e della nobilitazione e anche del “fai da te”. La copertina infatti s si smonta e si costruisce. Staccate il palazzo in prima di copertina e costruite una scatola porta-oggetti.

Abbiamo iniziato con il blu (Digitalic n. 1 del 2011) e chiudiamo con un blu unico, firmato Arjowiggins Creative Papers. La luce delle lamine di Luxoro e i cliché di h+m salutano il 2012 per prepararsi a stupire ancora nel 2013. Tecnostampa e PI-EMME festeggiano, su questa cover, 13 successi che hanno condiviso con noi, pronti per nuove avventure…

E non chiamatelo “blu”!

SKIN Curious Collection, nel colore Indigo da 270 grammi, è la carta scelta per questa copertina che dovete subito toccare. SKIN, che fa parte di Curious Collection, rappresenta un’emozione tattile. Omogenea, di grande intensità cromatica e con una superficie liscia, questa carta offre resistenza allo sfregamento ed è un’alleata vincente per creazioni di impatto visivo. I suoi quattro nuovi colori, presentati da poco a Napoli, seguono in pieno le tendenze di moda: Emerald, Purple, Grey e Indigo, quello che state ammirando su questo numero. Un tono di blu che si pone tra il classico “bleu de Nimes” e il tipico blu del mondo dell’architettura in grado di catturare occhio e spirito. E poi, per chi non lo sapesse, è il colore preferito del nostro direttore!

 

Luce e spessore

La complessità dell’immagine di copertina è stata resa grazie alla microincisione realizzata da h+m grazie al finissimo cliché (T03 del catalogo dell’azienda tedesca) riprodotto sulla testata di Digitalic. A questa lavorazione si aggiunge la lamina argento dal caratteristico colore brillante, firmata Luxoro. Il foil è la novità presentata dall’azienda al Drupa; prodotto di grande versatilità su tutti i tipi di supporti utilizzati, tanto su quelli plastici, quanto su quelli cartacei.

Il Natale da scoprire

Abbiamo già sperimentato le fustelle in copertina che svelano e incuriosiscono. Ed ecco, dunque, la quarta di copertina, che custodisce il segreto di un alberello di Natale da montare e assemblare per celebrare le prossime festività. PI-EMME è artefice della stampa a caldo del colore argento che vedete in copertina e della microincisione realizzata sulla base del cliché prodotto da h+m, nonché degli sbalzi.

Si fa presto a dire stampa!
E veniamo alla parte della stampa, che svolge un ruolo cruciale nella resa fi nale di tutti i prodotti e i supporti. I processi realizzati in termini di printing riguardano il bianco, il pantone azzurro e la quadricromia della prima di copertina. Il tutto è stato realizzato da Tecnostampa con l’accuratezza necessaria a lavorare prodotti delicati e preziosi come la carta luxory e la lamina ricercata; Tecnostampa ha anche realizzato la fustellatura in prima e in quarta di copertina.

[issuu width=550 height=332 embedBackground=%23000000 backgroundColor=%23222222 documentId=121221110712-41a427df93a2460d9b823d233c43979a name=digitalicn_13-costruisci_il_tuo_futuro username=framarin tag=argento unit=px v=2]

Digitalic n. 13 Costruisci il tuo futuro ultima modifica: 2012-12-21T12:07:47+00:00 da Francesco Marino
Cloud Aruba GDPR

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!