La prima cosa che stupisce dell’iPad Pro è il peso. No, non è pesante: è leggerissimo. Pesa come l’iPad 1, ma lo stesso peso (723 grammi) distribuito sui suoi 12,9 pollici, trasferiscono una sensazione di grande leggerezza.

Lo schermo
La seconda cosa che non si può fare a meno di notare è la definizione dello schermo, il Retina Display più avanzato di con la risoluzione di 2.732×2.048 p e i suoi 5,6 milioni di pixel totali è impressionante.
Lo schermo è anche dotato di un nuovo vetro antiriflesso che permette una visualizzazione ottima in molte condizioni. Il nero è forse il colore che colpisce di più, perché è molto profondo e rende così tutte le immagini più vivide. E poi sì è grande, molto grande: il 78% in più rispetto all’iPad Air 2.

iPad Pro Foto

La tastiera
Altra sorpresa è la tastiera. Dalle foto, dai video non se ne ha una esatta percezione. Forse il colore trae in inganno, quel grigio la fa sembrare “cheap”. In realtà, insieme al peso, è una delle maggiori sorprese. Ha di fatto al dimensione di una tastiera per iMac, è realizzata in tessuto compresso e quindi al tatto ha una texture particolare. Ma soprattutto è una tastiera con il feedback, quando si schiacciano i tasti si sente di averlo fatto, c’è un ritorno e questo agevola la scrittura. Dato che è un pezzo unico la tastiera è anche impermeabile, non ha tagli o scanalature e quindi la polvere non può annidarsi.

Il processore
Per uno schermo così grande ci voleva un grande processore.
Secondo Apple l’iPad Pro è più potente dell’80% dei notebook in commercio.
Il processore è l’A9X, con architettura a 64 Bit (come nei desktop). La potenza, rispetto all’iPad Air2 2 è duplicata, mentre se si guarda alla storia, rispetto all’iPad 1 è aumentata di 22 volte. Ancora più alti sono i numeri della Gpu (il processore grafico) 360 più veloce di quella inserita nel primo iPad. Ma aldi là dei numeri quello che conta è che si possono usare programmi complessi come Autocad senza alcun rallentamento, anche i progetti complessi possono essere esplorati senza sperimentare ritardi, come si zoomasse una semplice foto.

L’audio
L’iPad Pro ha quattro speaker posti ai 4 angoli. L’audio è indubbiamente potente, non paragonabile a quello degli altri modelli e si aggiunge una nuova intelligenza: il suono ruota. Come le immagini girano quando si fa girare l’iPad, nell’iPad Pro gira anche il suono, che viene ridistribuito sui 4 speaker per assicurare sempre un ascolto ottimale. Questa funzione la si apprezza soprattutto guardando i film.

La Pencil
Si è tanto parlato della “Pencil”, il pennino che Steve Jobs (in un famoso keynote) ha descritto come un accessorio che nessuno avrebbe più voluto. Si riferiva ai telefoni ed in effetti così è stato. Questa “matita” però ha qualcosa di magico: è naturale. Permette di scrivere e disegnare rendendo l’esperienza di farlo sul tablet paragonabile a quella a cui siamo abituati sulla carta. La Pencil non solo tiene conto dei vari livelli di pressione applicati e anche dell’inclinazione con cui tocca lo schermo. Se la si usa come matita e si inclina, come si fa per colare ampie zone, la Pencil riproduce esattamente quel tipo di colorazione.
La velocità con cui appare il tratto è di fatto senza alcun ritardo e questo è uno degli elementi che rende l’esperienza di scrittura (e disegno) così realistica. Anche la Pencil in sé ha in mano il peso corretto, non troppo leggera (da essere poco controllabile) e non troppo pesante (da essere difficile da usare).
Insomma il pregio migliore è come ci si aspetta che debba essere una matita.

iPad Pro Foto

Multitasking
Il multitasking di iOs 9 acquista un nuovo senso. Si può dividere lo schermo esattamente a metà e usare due applicazioni contemporaneamente. Si per esempio si affianca “Note” ad un sito web, ad un libro, si possono prendere appunti su quello che vediamo, in modo molto agevole. In fondo l’iPad Pro è come avere due iPad affiancati: cin uno si naviga, con l’altro si scrive.
Proprio questo tipo di utilizzo è una delle maggiori novità nell’esperienza-utente, perché apre nuove possibilità di interagire con il tablet.

Markup in Mail
Una delle piccole funzioni più interessanti. Si può prendere un allegato di una mail, scriverci sopra, disegnarci con la Pencil e rispedirlo con sopra i nostri appunti, senza uscire dal programma di posta.

In sintesi
iPad Pro supera le aspettative: non è solo più grande degli altri iPAd ma introduce nuovi modi di interagire con il tablet. Il multitasking diventa quasi una nuova funzione, anche se già presente, perché ora su uno schermo così grande si possono davvero utilizzare due applicazioni contemporaneamente. La Pencil, nonostante le polemiche, è davvero sorprendente si possono immaginare nuove applicazioni del tablet: nella scuola, ad esempio. Fino ad oggi il tablet poteva sostituire i libri, iPad Pro può essere i libri e anche i quaderni, può essere utilizzato per tutte le attività scolastiche, anche per imparare a scrivere.
I creativi hanno a disposizione uno strumento nuovo anche grazie alle app dedicate alla creatività, in particolare quelle di Adobe che ha fatto un lavoro incredibile sul mobile.
Grazie all’utilizzo combinato di Pencil e dita si possono creare delle vere opere d’arte.

iPad Pro: non solo più grande. In prova ultima modifica: 2015-11-15T15:05:42+00:00 da Francesco Marino
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!