Dopo 4 anni Apple si appresta a lanciare la nuova linea di MacBook Pro.
La linea di computer non viene rivisitata da tempo e molti utenti aspettano i nuovi modelli, ora l’attesa sembra proprio essere finita.
Le ultime grandi novità, come il Retina Display, sono state introdotte nel 2012 ma il progetto di base, il design complessivo, è del 2008.
Ci si aspetta il lancio nei nuovi MacBook Pro in autunno, forse durante il grande evento Apple del 7 Settembre, più probabilmente ad ottobre, secondo le fonti ben informate di Bloomberg.

La nuova linea di MacBook Pro presenterà improntati novità.

Vedi Articolo: MacBook Pro: tutte le caratteristiche, i prezzi, le innovazioni

Schermo Oled al posto dei tasti funzione

La prima è uno schermo Oled al posto dei tasti di funzione. In pratica la prima linea della tastiera /quella con i vari f1, f2, f3 ecc.) sarà sostituita da un display Oled sensibile al tocco, quindi i tasti diventeranno virtuali e saranno contestuali; offriranno opzioni diverse a seconda di quello che l’utente sta facendo. Questa è un’innovazione molto “Apple”. La prima linea di tasti viene usata solo dagli esperti, è un’eredità delle complesse combinazioni di tasti che caratterizzavano l’inizio dell’aera dei personal computer. Trasformandoli in uno touchscreen verrebbe semplificato il loro utilizzo, potrebbero essere aggiornati di continuo via software e personalizzati da parte dell’utente.

Touch ID

I MacBook Pro integreranno il Touch ID (il sistema di riconoscimento delle impronte digitali) nel tasto di accensione, In questo modo tutto l’ambiente Apple diventerà più sicuro. Anche perché il Touch ID sarà a disposizione degli sviluppatori software che potranno utilizzare questa tecnologia per l’autenticazione nelle proprie applicazioni, nei password manager, innalzando la soglia complessiva della sicurezza sui notebook.

Grafica e design

Sarà più potente la sezione grafica, affidata a nuove schede probabilmente prodotte da AMD che può vantare una tecnologia molto sottile, che si abbina al design dei nuovi MacBook Pro. I processori dovrebbero essere quelli della generazione Skylake di Intel.

Dal punto di vista del design saranno più sottili di quelli attuali, più piccoli e più leggeri. Il bordo intono alla schermo sarà più stretto e la forma abbandonerà il profilo a cuneo del MacBook Air e del MacBook 12’’ Retina.

La porta USB-C sarà lo standard si connettività dei nuovi MacBook Pro che potrebbero montarne ben 4. Queste porte sono possono essere usate per ricaricare li notebook, trasferire dati e segnali video e occupano poco spazio, permettendo di ridurre lo spessore complessivo del computer.

Per quanto riguarda i colori sono previsti quelli della gamma iPhone: argento, argento scuro, oro e oro rosa.

Vendite

L’introduzione dei nuovi MacBook Pro, oltre a far felici gli utenti che li attendono da anni, potrebbe bilanciare il ridotto rendimento, a livello di fatturati, dei tablet che sono in flessione da tempo. Fu proprio Steve Jobs a prefigurare una progressiva sostituzione dei pc a favore dei tablet coniando il temine “post-pc era” al lancio del primo iPad. In effetti le vendite delle due categorie di prodotto hanno avuto, dal 2010, un andamento opposto e simmetrico. Al crescere dei tablet si sono ridotte le vendite di notebook, e alla flessione dei tablet è corrisposta una crescita dei notebook. La nuova linea di MacBook Pro dovrebbe, in qualche modo, beneficiare della crisi dei tablet, raccogliendo quegli utenti che desiderano al centro del proprio ambiente tecnologico un nuovo notebook e non un nuovo tablet.

I nuovi MacBook Pro arrivano in autunno, ecco come saranno ultima modifica: 2016-08-14T08:17:40+00:00 da Francesco Marino
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!