Una delle minacce più pericolose nei prossimi anni saranno i dispostivi fisici controllati da cyber-criminali. Dall’altra parte però arrivano i primi “robocop”: droni autonomi in grado di pattugliare le strade e rilevare le minacce. Insomma la lotta digitale al crimine si sposta anche nel mondo fisico. Il primo Robocop che ha trovato diffusone è K5 della Knightscope. Esteticamente è un incrocio tra R2-D2 e un soldato dell’Impero di Guerre Stellari (i famosi Stormtrooper).
Dal punto di vista tecnologico racchiude un localizzatore Gps, un sistema per il 3D mapping dell’ambiente circostante, una telecamera a 360° in HD, una termica, una per la visione notturna, un software per il riconoscimento delle scritte (le targhe delle automobili ad esempio), registratore audio, sensori per il rilevamento di minacce chimiche, biologiche e nucleari ed è anche in grado di analizzare i comportamenti umani. Secondo i produttori, la presenza di K5 è in grado di ridurre del 50% il crimine segnalando auto sospette, comportamenti anomali,
presenze non autorizzate ecc.

Arrivano i Robocop: ecco il K5 Knightscope ultima modifica: 2016-02-26T16:10:36+00:00 da Francesco Marino
Anti-Hacker IQ Test

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!