Information Security, in Italia un mercato in crescita nel 2019

Comprendere e affrontare le nuove minacce alla privacy e alla sicurezza informatica, nel nostro paese gli investimenti non si fermano

Per qualsiasi organizzazione, grande o piccola, la sicurezza delle informazioni è la massima priorità. Esiste una situazione precaria in cui la protezione dei dati da hacker e criminali informatici è la principale sfida e preoccupazione. E per mitigarlo, tutte le grandi aziende IT, i fornitori di infrastrutture software, gli operatori di rete, gli sviluppatori di applicazioni e le innumerevoli organizzazioni di ricerca si sono unite e hanno lavorato duramente per combattere questa vulnerabilità delle informazioni, il loro furto e violazione. E a corroborare questo impegno è il dato di crescita nel mercato dell’information security in Italia che ha raggiunto nel 2019 un valore di 1,317 miliardi di euro, in crescita di circa l’11% rispetto al 2018.

Il dato emerge da una ricerca dell’Osservatorio Information Security and Privacy della School of Management del Politecnico di Milano, presentata al convegno ‘Security-enabled transformation: la resa dei conti nel capoluogo lombardo.

Information Security in Italia

L’Osservatorio Information Security & Privacy, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, alla sua quinta edizione, risponde al bisogno delle aziende di conoscere, comprendere e affrontare le nuove minacce alla privacy e alla sicurezza informatica supportando le aziende stesse nella scelta delle tutele più opportune, rendendole consapevoli dell’importanza del monitoraggio e del controllo delle attività e mostrando loro le tecniche e le tecnologie a supporto dell’Information Security adottabili.

Nel corso del 2019 l’Information Security in Italia si è confermata una delle principali priorità di investimento nel digitale per le aziende. I trend dell’innovazione digitale, come ad esempio il Cloud e l’Artificial Intelligence, sono sempre più diffusi all’interno delle organizzazioni e la sicurezza informatica non è più percepita come un ostacolo all’adozione di nuove tecnologie e servizi, bensì come un fattore critico di successo.

La ricerca nel dettaglio

information security in Italia

Le soluzioni di security tradizionali raccolgono il 52% degli investimenti, a fronte del 48% nei servizi che però crescono maggiormente (in crescita per il 45% delle aziende). La tecnologia al centro dell’attenzione è l’intelligenza artificiale (AI), già impiegata per la gestione della sicurezza dal 45% delle grandi imprese. Secondo l’indagine, a fine 2019 il 55% delle imprese ha completato l’adeguamento al GDPR (erano il 24% lo scorso anno) e il 45% ha aumentato gli investimenti a questo scopo.

Il 61%, invece, oggi ha in forza all’interno della propria organizzazione un Data Protection Officer. E si punta agli effetti del Cybersecurity Act, che ha definito un sistema di certificazione per la sicurezza informatica a livello europeo e che per il 76% degli executive porterà più garanzie di sicurezza, uniformità normativa, vantaggi competitivi e calo dei costi.

Il 71% delle grandi imprese italiane afferma che il team interno ha già le competenze necessarie, il 40% sta cercando nuovi profili. In particolare, il 51% è alla ricerca di Security Analyst, il 45% di Security Architect e il 31% Security Engineer, figure quindi in cima alle richieste dei recruiter. Sempre secondo la ricerca appare ancora scarsa però la maturità organizzativa delle imprese. Nel 40% delle organizzazioni non esiste una specifica funzione di Information Security, che rimane all’interno del reparto IT.

 


Information Security, in Italia un mercato in crescita nel 2019 - Ultima modifica: 2020-02-05T12:30:23+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!