Pantone Studio è la nuova app della Pantone, l’azienda specializzata nelle tecnologie per la grafica, nella catalogazione dei colori e nella produzione di sistemi di identificazione cromatica. Disponibile su iOS e a breve anche su iPad, Android, MAC OS e Windows, l’app consentirà agli utenti di poter accedere ad una gamma di più di 10.000 colori.

Nata 53 anni fa nel New Jersey (USA) la Pantone è riuscita a rendere il proprio sistema di catalogazione lo standard internazionale per la grafica e – più recentemente – è stato adottato anche per la gestione dei colori nel mondo dell’industria e della chimica. La compagnia, dalle profonde radici analogiche, ha saputo reinventarsi e ammodernarsi con il trascorrere del tempo, abbracciando il digitale.

Attraverso l’applicazione Pantone Studio, la società compie la sua incursione più ambiziosa nel design digitale, armata di una libreria contenente più di 10.000 colori. Ma c’è di più. Designer e utenti potranno caricare le proprie immagini, personalizzando la loro palette di colori personale e persino le loro moodboard, una serie di immagini unite tra di loro come in un collage che servono ai designer a mostrare in un formato visivo un progetto o un concept.

L’app consente agli utenti di vedere in quale modo i singoli colori possano apparire: scenari e texture, interni e tipografie, carte 3D e stoffe. Inoltre sarà possibile caricare i propri contenuti nel Cloud di Adobe Creative, direttamente dall’app.

Pantone ha coinvolto circa 2.000 designer provenienti da diversi settori industriali, chiedendogli cosa ritenessero importante e indispensabile per svolgere al meglio il loro lavoro. Tra i partecipanti erano numerosi i giovani tra i 18-24 anni, così da poter illustrare ad un campione di giovani promesse i modi in cui si possa sfruttare al meglio tutto quello che Pantone offre.

I designer iniziano ancora i processi creativi in modo concreto, ma non si fermano agli appunti su carta. Instagram diventa una fonte inesauribile di ispirazione e tutto quello che hanno la possibilità di vedere nel mondo diventa qualcosa che possono filtrare attraverso la tecnologia” racconta Kathryn Shah, vice presidente Global Marketing di Pantone “Nella nostra compagnia continua a prevalere l’analogico, ma l’applicazione punta ad unire tutto quello che è digitale con tutto quello che, convenzionalmente, era sempre stato soltanto fisico”.

L’applicazione è una soluzione efficace per coadiuvare i designer nei loro progetti. Tra le funzioni più curiose, vale la pena citare che con l’app vengono forniti i dati e le armonie dei colori e una visuale incrociata di ogni colore attraverso le varie librerie Pantone. Inoltre sarà possibile consultare le previsione sulle tendenze dei colori, offerti in esclusiva digitale.
Pantone Studio è gratuita nelle funzionalità di base, gli utenti possono sottoscrivere un abbonamento per circa 7.99 dollari mensili, oppure 59.99 annuali per utilizzarne i tool più avanzati.

Pantone Studio, la app che trasforma il mondo in palette di colori ultima modifica: 2016-08-03T15:20:47+00:00 da Web Digitalic
Oracle

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!