Ogni anno il team di Forbes cerca di anticipare ciò che avverrà. Per il 2014 aveva “predetto” ad esempio lo sviluppo delle stampanti 3D, la realtà aumentata, lo sviluppo dei Big Data e delle tecnologie indossabili. Ora propone in sintesi i 15 trend che guideranno questo 2015.

1. Generazione di leader

il numero dei laureati aumenta ogni anno, ci si aspetta di vedere scendere in campo una nuova generazione di influenti leader, che andranno a competere con quelli di Pinterest, Airbnb, Facebook e Instagram, per citarne alcuni. Avranno una leadership più orizzontale e collaborativa.

2. Città intelligenti

l’urbanizzazione aumenta, le città iniziano a competere tra di loro per ottenere investimenti stranieri, turismo e commercio. Di conseguenza, le città modificano i loro modelli di business per generare entrate addizionali, incorporando sempre più progetti smart.

3. Pagamenti virtuali

il 2015 potrebbe essere l’anno della diffusione di pagamenti mobile e portafoglio digitale, portando a un cambiamento nell’utilizzo delle carte di credito tradizionali. I pagamenti mobile cresceranno nel settore B2C ma anche in quello B2B.

4. Consumatori iper connessi

connessi da più device i consumatori potranno raggiungere tutte le informazioni di cui hanno bisogno, cresceranno i canali di shopping online, la pubblicità digitale e l’e-marketing.

5. Trasparenza e New Green

l’incremento degli analytics e delle piattaforme collaborative porteranno ad avere dati e processi più trasparenti di prima. Governi, aziende, organizzazioni, filiere, community e anche singoli individui saranno più responsabili delle loro decisioni e strategie.

6. Pubblicità personalizzata e targettizzata

il boom di smart TV, device connessi e strumenti di analisi dei Big Data permetterà di realizzare pubblicità “su misura” da inserire tra i programmi televisivi o nel retail, mirata per i singoli consumatori. Negli show room, dagli schermi alla musica di sottofondo, tutto sarà personalizzato.

7. “Social goes Corporate”

, dalla condivisione al business: i concetti di peer-to-peer e social network entreranno a far parte del mondo business portando alla creazione di marketplace e strutture di prestito. Le aziende acquisiranno i modelli di condivisione insiti nei social e le loro strategie seguiranno l’esempio di parkatmyhouse.com, Airbnb o del car sharing.

8. “Zero Latency” e velocità di risposta

il mondo si prepara a processi sempre più veloci con tempi di risposta sempre più brevi, nei prossimi anni vedremo i ritardi accorciarsi a favore di esperienze in tempo reale.

9. “Wellth” is Wealth

la vera ricchezza è stare bene, come suggerisce questa espressione inglese coniata da Jason Wachop, Ceo di MBG. Crescerà la richiesta di beni e servizi finalizzati a salute e benessere, le aziende stanno ridisegnando i loro prodotti in questo senso in tutti i settori: dagli oggetti di design rispettosi dell’ambiente ai ristoranti sani e genuini, per fare qualche esempio.

10. Liberalizzazione del commercio

dopo l’accordo tra Usa e Cina che annuncia una riduzione delle tariffe per il commercio, anche altri paesi si stanno muovendo per semplificare e armonizzare i proprio rapporti, come Giappone e Europa e India e Australia. Questo potrebbe avere un impatto significativo su business ed export.

11. Reti di community

accelerare la connettività tra persone porterà intere community a interagire tra loro trasformando i modelli di condivisione e comunicazione e portando alla nascita di forum di marketing. Molte aziende, come ad esempio Dell, usano questi sistemi per interagire con i clienti e comprendere le loro necessità.

12. Strategie al femminile

le donne saranno al centro di dibattiti e policy, aumenteranno le quote rosa nei board aziendali e molti brand, ad esempio di auto, svilupperanno modelli, prodotti e canali di vendita specifici.

13. Mondo autonomo

i robot diventeranno parte della vita quotidiana, i droni saranno usati per numerose applicazioni, oltre a quelle militari; saranno condotti i primi test di guida con pilota automatico.

14. Ottimizzazione mobile

i canali mobile saranno migliorati e sempre più popolari quest’anno. Aziende e organizzazioni faranno di tutto per rendere l’esperienza digitale dei propri clienti perfetta tramite il piccolo schermo dello smartphone, includendo migliorie nelle opzioni di pagamento.

15. Modelli e-commerce B2B

si prevede che l’e-commerce nel mondo B2B arriverà a registrare 6,7 miliardi di dollari nel 2020, nasceranno piattaforme online dove domanda e offerta si incontreranno. Si passerà dal modello “one to many”, da uno a molti, in cui un’azienda doveva lavorare con più fornitori, per arrivare al modello “many to many” secondo il quale numerose organizzazioni integreranno i loro processi d’acquisto online pagando online beni e fornitori in modo automatico.

Cecilia Cantadore

15 trend per il 2015 secondo Forbes ultima modifica: 2015-01-05T06:00:28+00:00 da Francesco Marino
Cloud Aruba GDPR

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!