Computer Gross continua il suo percorso di sviluppo e, soprattutto, continua a diffondersi in tutta Italia con l’apertura di punti vendita su tutto il territorio nazionale. Il distributore dall’inizio del 2015 ha cominciato ad inaugurare nuovi punti vendita in linea con il principio di essere sempre più radicati con il territorio di riferimento. E dopo le aperture di Pescara e Bari, lo scorso 31 marzo Computer Gross ha inaugurato anche il nuovo cash & carry di Bologna, in via dell’Arcoveggio 78. Uno spazio di 1100 metri quadrati, di cui 300 dedicati a spazi di incontro: sale riunioni, aule per la formazione.
Quello di Bologna è il nono cash & carry dell’azienda di Empoli, il primo sul territorio emiliano che punta a diventare punto di riferimento per un settore forte nell’area del bolognese come quello informatico. Al taglio del nastro che ha visto la presenza del presidente di Computer Gross, Paolo Castellacci, del responsabile dello sviluppo cash & carry, Claudio Dini, del direttore Marketing Gianluca Guasti e di tanti Vendor.
Obiettivo di Computer Gross a Bologna, e questo vale per tutti gli altri punti aperti finora, è quello di offrire a tutti i rivenditori un punto di riferimento sul territorio dove trovare prodotti realizzati da tutti i leader di mercato. Questa attività viene poi affiancata dalla formazione, una delle attività che caratterizza l’esperienza di Computer Gross, creando eventi e appuntamenti mirati per i rivenditori per trasferire conoscenze e competenze. Tutto legato ovviamente al mondo informativo, nel tentativo di trasferire informazioni sui nuovi trend.
“Dall’inizio del 2015, ossia da quando abbiamo iniziato questo percorso – ci dice Gianluca Guasti, Marketing Manager di Computer Gross – abbiamo sostanzialmente aperto un cash & carry al mese. Questo di Bologna è il nono, il prossimo sarà Torino. Ma è un percorso a cui teniamo molto, perché ci consente davvero di essere vicini ai nostri clienti e siamo contenti di essere qui a Bologna, siamo fiduciosi che anche qui otterremo dei risultati importanti”.
Computer Gross continua questo suo sviluppo a ritmo spedito, con l’obiettivo di avere una copertura omogenea del territorio nazionale, e cercare di avere una relazione sempre più diretta con i dealer: il cash & carry è uno strumento di relazione.
“Uno dei territori che ancora mancano dopo Bologna nella nostra strategia rivolta ai cash & carry – ci dice ancora Guasti – è quello del Nord Ovest del paese che verrà coperto con la prossima apertura di Torino (avvenuta il 7 aprile ndr) che completa il primo step fino a questo momento. Successivamente apriremo anche una sede a Palermo e anche questa apertura rispecchia la nostra strategia di avere un presidio locale in tutte le regioni. La Sicilia da questo punto di vista è per noi una regione importante e vogliamo essere lì presenti fisicamente”.

Computer Gross sbarca a Bologna: il cash&carry è uno strumento di relazione ultima modifica: 2016-04-11T08:53:44+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!