IBM investe ancora sul cloud computing rivolgendosi in particolare ai Managed Service Provider (MSP) il cui ruolo diventa sempre più importante perchè possono sviluppare rapidamente servizi basati su cloud in modo più semplice, sicuro ed economico.  Un investimento che mira ad espandere l’ecosistema cloud di IBM, permettendo lo sviluppo di soluzioni e servizi su tecnologie avanzate come IBM SmartCloud e PureSystems, costruiti su standard aperti.
La maggiore collaborazione con gli MPS diventa cruciale. Un Managed Service Provider è un fornitore di servizi che offre alle imprese una serie definita di soluzioni o servizi di tecnologia, secondo un modello di pagamento a consumo (pay-as-you-go). A essi si rivolgono le aziende di piccola o media dimensione (PMI) che vogliono sfruttare le tecnologie e non dispongono delle competenze IT interne, delle risorse e del tempo necessari.
Molte strutture sanitarie, ad esempio, scelgono il modello MSP per ricevere un aiuto nella costruzione e gestione di un servizio cloud che consenta di elaborare i dati dei pazienti e fornire tali informazioni in modo sicuro.

IBM metterà a disposizione di questi operatori know how  e competenze tecniche, ma li supporterà anche con programmi marketing, nel generare domanda e ampliare le loro attività. Inoltre, offrirà soluzioni di finanziamento accessibili tramite IBM Global Financing, per aiutare gli MSP ad acquisire nuove tecnologie.

Gli MSP avranno accesso ai 40 IBM Innovation Center presenti in 33 Paesi – come quello italiano che è a Segrate – per realizzare progetti  congiunti con i clienti. E’ prevista inoltre l’apertura di una community dedicata, briefing center virtuale, che fornirà agli MSP un forum continuo per la condivisione di idee e conoscenza.

Inoltre, gli MSP avranno la possibilità di accedere alle funzionalità di business analytics IBM per identificare nuovi clienti e cogliere opportunità supplementari con i clienti esistenti.

Queste nuove iniziative rappresentano un’opportunità per tutti gli operatori locali presenti sul territorio italiano e possono realmente dare una spinta all’innovazione delle piccole e medie imprese che hanno l’esigenza di avvalersi di soluzioni avanzate pur non avendo le risorse e le competenze per gestirle. Queste sono le vere potenzialità del cloud computing e oggi IBM con questo nuovo programma rende disponibili nuovi strumenti, risorse, agevolazioni  per moltiplicare le opportunità e i vantaggi che oggi l’Information Technology può offrire a vantaggio del business e della competitività”, ha commentato Luigi De Vizzi, responsabile Midmarket IBM Italia.

Il 18 ottobre, alle ore 14,30 nella sala Plenaria, Fieramilanocity, si terrà  un incontro dedicato “Come far crescere il tuo business: nuove opportunità per i fornitori di servizi IT”: l’appuntamento è realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano e prevede una tavola rotonda con gli interventi di alcuni operatori.

IBM, i Managed Service Provider come trampolino verso la nuvola ultima modifica: 2012-10-02T09:27:27+00:00 da Emanuela Pasino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!