Il più grande cambiamento nella fotografia dopo il passaggio dalla pellicola al digitale. La start-up Lytro ha lanciato sul mercato la prima fotocamera computazionale. Una macchina in grado di modificare profondamente il modo in cui si scatta una fotografia.
Con la fotocamera Lytro si può mettere a fuoco la foto dopo averla scattata, su un qualsiasi punto dell’immagine, sarà possibile ricavare immagini 3d, senza avere un doppio obiettivo e molto altro ancora.
Il cambiamento tecnico alla base della nuova fotocamera è la modalità di raccolta delle informazioni.
Lytro registra quello che viene chiamato “Light Field” ovvero il campo di luce. In pratica viene catturata tutta la luce che attraversa, in ogni direzione, il campo visivo della fotocamera.

Il segreto e nel nuovo tipo di sensore che per ogni raggio di luce registra il colore, l’intensità e il vettore della direzione del raggio, Proprio questa informazione, la direzionalità, si perde nei sensori tradizioni delle macchine fotografiche.
Il software della fotocamera analizza tute queste informazioni ed è in grado di realizzare immagini mai viste prima, ad esempio mettere a fuoco un qualsiasi punto, anche dopo lo scatto. Inoltre l’incremento delle prestazioni dipenderà dallo sviluppo del software e non tanto dall’incremento dei sensori. Si può quindi immaginare uno sviluppo molto rapido e meno costoso.

Lytro sta già vendendo i primi esemplari a 399 dollari
Se volete scoprire la “magia” di mettere a fuoco le foto in qualsiasi punto dell’immagine potete sperimentarla qui http://www.lytro.com/pictures/lyt-8/

La fotografia cambia, per sempre ultima modifica: 2011-10-10T15:13:48+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!