Sono le 10 donne più potenti, influenti e di successo nel mondo hi-tech. La presenza di donne ai posti di comando delle società “digitali” è ancora bassa, ma le cose stanno cambiando velocemente e queste 10 donne ne sono la dimostrazione. Anche grazie all’esplosione del fenomeno start-up (spesso fondate da donne), quando hanno successo lo raggiungono rapidamente e a livello planetario. È nata così una nuova generazione di manager e imprenditrici, arruolate da aziende solide e affermate oppure in prima linea con le proprie aziende.
Anche la struttura più aperta dei nuovi grandi player del mercato (da Facebook a Google) ha aiutato l’emergere di figure femminili di spicco.
Qui trovate le 10 donne più potenti nel mondo della tecnologia. La classifica nasce da una elaborazione di Digitalic basata su varie fonti come: “The 9 Most Influential Women In Tech” del motore di ricerca PeekYou; “10 most powerful women in tech” di Carolyn Leighton; “The 40 hottest women in tech” by complex.com; “50 women in business you must follow on Twitter”.
E le italiane? Aspettiamo le vostre segnalazioni. Chi vorreste inserire nella prossima classifica? Mandate qui le vostre segnalazioni.

Marissa Mayer
Twitter @marissamayer

38 anni, Ceo di Yahoo!
È indubbiamente la donna più in vista nel mondo digitale Dopo essere stata il primo ingegnere donna assunto da Google, è stata poi nominata vice-presidente. È chiamata da Yahoo a risollevare le sorti della società. Sta facendo molto prendendo decisioni forti: ha eliminato il lavoro da casa, bollandolo come poco produttivo; ha rivoluzionato il servizio più importante di Yahoo, ovvero la mail; ha stretto un’alleanza strategica con Apple. Viene criticata e amata, ma indubbiamente con lei Yahoo è tornata al centro del mercato. Galleria Fotografica Più info

Sheryl Sandberg

Twitter @sherylsandberg
43 anni, Chief Operating Officer di Facebook
È la figura centrale di Facebook, almeno della sua operatività, visto che a lei fanno capo le vendite, il marketing, le risorse umane, lo sviluppo e le comunicazioni. Il suo compito principale è quello di riuscire a monetizzare il più grande social network del mondo, continuando ad avere utenti felici e coinvolti.
La Sandberg è arrivata in Facebook nel 2008 (proveniva da Google). È stata a capo dello staff del dipartimento americano del tesoro. Il suo stipendio è da capogiro: 30 milioni di dollari netti. Galleria Fotografica Più info

Virginia “Ginni” M. Rometty
Twitter @GinniRometty
55 anni, presidente e Ceo di IBM
È la prima donna a capo di IBM e ricopre questa posizione dal 1º gennaio 2012, dopo aver lavorato per 31 anni in IBM. Prima di essere nominata amministratore delegato, la Rometty ha ricoperto le posizioni di Senior Vice President e Group Executive vendita, marketing e strategia per IBM. La rivista Fortune l’ha classificata tra le 10 donne in carriera più influenti al mondo per sette anni consecutivi, posizionandola al settimo posto nel 2011. Guida una delle aziende simbolo nel mondo tecnologico. Galleria Fotografica Più info

 

Alisa Chumachenko
Twitter @Neudachnica

34 anni, fondatrice e Ceo di Game Insight International

È la regina dei videogame social. Ha fondato la sua azienda a Mosca nel 2010 e da allora ha inanellato una serie di successi nel mondo del gaming mobile per iOs e Android e anche sui social. In particolare Game Insight International è tra i leader nei giochi gratuiti, il più famoso è Paradise Island, ma sono più di 30 i free-to-paly attualmente nel portafoglio. In pochi anni Alisa ha costruito un piccolo impero con 400 dipendenti, partendo dalla Russia e non dalla Silicon Valley. Ha studiato alla Russian Academy of Theatre Art. Galleria Fotografica Più info

Cher Wang
54 anni, co-fondatrice e presidente di HTC

Soprannominata “l’orgoglio di Taiwan” Cher Wang non solo ha fondato HTC ma anche Via tecnologies (che produce chip). È stata l’artefice dell’internazionalizzazione di HTC che ha portato la società a diventare uno dei partner fondamentali per Goggle e Microsoft. Nel 2012 ha ottenuto la posizione n. 56 nella “Top 100 Women” di Forbes. Cher Wang non è solo un’imprenditrice di successo, ma anche una filantropa. È rimasta nella storia la sua donazione da 28,1 milioni di dollari a favore del Guizhou Forerunner College, una scuola nel sud della Cina realizzata da Via Technologies. Galleria Fotografica Più info

Ursula Burns
54 anni, Ceo e presidente di Xerox

Ursula Burns è entrata in Xerox con una internship nel 1980. Nel 1981 è stata confermata.
Lei, figlia di immigrati panamensi, ha stabilito vari record: è stata, per esempio, la prima donna afroamericana ad entrare nella classifica di Fortune 500. È diventata Ceo di Xerox nel 2009 e ha dovuto affrontare un profondo cambiamento e una dolorosa ristrutturazione della società. È stata l’artefice della più grande acquisizione mai effettuata da Xerox: quella di Affiliated Computer Services valsa 6,4 miliardi di dollari. Galleria Fotografica Più info

 

Caterina Fake
Twitter @Caterina
42 anni, fondatrice di Flickr e Hunch
È considerata (insieme al marito) una delle personalità che hanno creato il Web 2.0 con il lancio di Flickr, il sito che in brevissimo tempo è diventato il primo servizio di photosharing al mondo, acquisto nel 2005 (ad appena un anno dal lancio) da Yahoo. Ma Caterina (padre americano e madre filippina) non si è fermata e ha fondato Hunch un sito che misura i “gusti di internet” monitorando l’attività di ogni utente in relazione a particolari entità. Anche questo sito è stato acquisito da uno dei grandi del Web: eBay. Galleria Fotografica Più info

 

Jade Raymond
@ubitorontomngr

37 anni, general manager Ubisoft Toronto
Laureata in computer science è diventa famosa come inviata speciale dell’emittente G4 e soprattutto per essere stata la producer di “Assansin’s creed” . È una programmatrice e il suo primo lavoro è stato alla Sony dove ha collaborato alla realizzazione di Jeoaprdy e Trivial Pursuit. È considerata la più bella dell’ICT. Sostiene con passione l’associazione no-profit “Love”. Galleria Fotografica

Più info 

Safra Ada Catz
51 anni, presidente e CFO di Oracle

Nata in Israele si è poi trasferita negli USA, con la famiglia, all’età di 6 anni. Secondo CNNMoney, Catz è la donna più pagata al mondo con 42 milioni di dollari all’anno, secondo altre fonti il suo stipendio arriverebbe addirittura a 51 milioni di dollari. Dopo una carriera nelle principali banche americane è entrata in Oracle nel 1999 diventando prima uno dei membri del board of directors e poi presidente, nel 2004. È considerata la fautrice dell’acquisizione di PeopleSoft (2005) per un valore di 10,3 miliardi di dollari. Galleria Fotografica

Più info

Meg Whitman
Twitter  @MegWhitman 
56 anni,  presidente e Ceo di HP
È nata Long Island, New York, e si laureata alla Princeton University e poi alla Harvard Business School. È stata uno dei dirigenti della The Walt Disney Company negli anni ’80 per poi passare alla DreamWorks. La Whitman è stata anche presidente e Ceo di eBay per 10 anni: dal 1998 al 2008 che sono stati gli anni d’oro di eBay con un’espansione mirabolante: da 4 milioni a 8 miliardi di fatturato. È una delle persone più ricche della California e si era anche candidata alla poltrona di governatore per i repubblicani, perdendo poi le elezioni. Oggi dirige una delle più importanti società del mondo IT alle prese con molte sfide aperte dall’era post-pc. Galleria Fotografica Più info

Le 10 donne più potenti nella tecnologia ultima modifica: 2013-06-10T14:17:37+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!