Lenovo, la multinazionale cinese prima la mondo nelal vedita di personal computer, ha annunciato i risultati finaziari relativi al trimestre che si è chiuso il 3o giugno.
I dati principali sono i seguenti:
• Fatturato di US $ 10.1 miliardi, in calo del -6% (-4% escludendo l’impatto dei cambi) su base annua
• Utile prima delle imposte di US $ 206 milioni, +297% su base annua
• Utile netto di US $ 173 milioni, +64% su base annua
• Gli sviluppi positivi in ogni segmento di business dimostrano la validità della strategia di trasformazione in corso
• L’innovazione spinta, in equilibrio con l’efficienza operativa, mira ad accelerare la transizione di Lenovo a una società “Device + Cloud” in grande crescita
• Utile per azione (basic EPS) di 1,57 cent di dollaro

Il fatturato trimestrale è stato di US $ 10.1 miliardi, con un -6% anno su anno (-4% in valuta costante) e, su base trimestrale, un aumento del +10%. L’utile ante imposte è aumentato del +297% anno su anno a US $ 206 milioni. L’utile netto è aumentato del +64% anno su anno a US $ 173 milioni.

Il primo trimestre fiscale di Lenovo si è svolto in un periodo in cui i mercati di riferimento hanno visto un rallentamento della crescita del settore o addirittura un declino, anno su anno: i PC sono in calo del -4,1% e i tablet del -11,1%; il segmento dei server è stato essenzialmente piatto, e quello degli smartphone in crescita del +0,7%. Allo stesso tempo, il RMB (yuan, renmimbi) ha continuato la sua svalutazione, limitando il potenziale di crescita complessiva nel corso del trimestre.

“Anche se il quadro macro-economico e i settori in cui operiamo rimangono sfidanti e hanno provocato un calo dei nostri ricavi, abbiamo migliorato significativamente il nostro profitto anno su anno attraverso prodotti innovativi e una solida esecuzione. Il nostro business dei PC ha conseguito forti profitti e il nostro business degli smartphone si è stabilizzato rispetto allo scorso trimestre – ha dichiarato Yang Yuanqing, Chairman e CEO di Lenovo – In prospettiva, nei PC ci concentreremo sui segmenti ad alta crescita e faremo leva sul consolidamento del settore per riprendere la crescita. Negli smartphone, ci avvantaggeremo grazie alla differenziazione dei nostri prodotti, sempre più innovativi, e continueremo a spostarci verso fasce di prezzo più elevate per accelerare la crescita e dare una svolta ancor più positiva a questo business. Nel data center, continueremo ad espandere la tecnologia “hyperconverged”, e proseguiremo nel miglioramento della redditività del business Hyperscale”.

In Europa, Medio Oriente e Africa – la regione oggi guidata dal VP italiano Luca Rossi, Presidente delle aree EMEA e LATAM (America Latina) – Lenovo ha registrato un fatturato consolidato nel primo trimestre di US $ 2,5 miliardi, con un calo anno su anno del -7,3%, dovuto a un mix di difficoltà operative e macroeconomiche. L’area EMEA ha rappresentato il 24,5% del totale del fatturato mondiale di Lenovo. Nei PC, l’azienda si è già mossa per migliorare lo stock in giacenza nel canale di vendita, per affrontare le difficili condizioni di mercato e tornare alla crescita. Nel mobile, Lenovo ha visto un miglioramento rispetto al trimestre precedente, anche a seguito del lancio di nuovi prodotti sul mercato. Il business dei data center è rimasto sfidante, con un declino del fatturato e del margine, anno su anno.
ThinkPad P40 Yoga

Lenovo: fatturato in flessione ma utili in aumento ultima modifica: 2016-08-19T09:51:48+00:00 da Francesco Marino
Oracle

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!