NComputing e Università di Pisa hanno collaborato per realizzare un progetto di virtualizzazione degli ambienti desktop per la didattica coinvolgendo anche, in questa ottimizzazione, il centro servizi CISIAU, Centro Interdipartimentale di Servizi Informatici attivo dal 1991.

All’avanguardia sul versante della digitalizzazione, l’Università ha deciso di aggiornare le proprie infrastrutture informatiche con l’obiettivo di massimizzarne l’efficienza e ridurne i costi energetici.

Un rinnovamento nei processi oltre che nelle tecnologie che ha coinvolto aspetti ed esigenze differenti: dalla manutenzione dei personal computer, all’amministrazione degli accessi da un’unica postazione master che tenesse conto del sistema di autenticazione esistente fino alla flessibilità degli applicativi software.

Il distributore Horus Informatica ha proposto all’ateneo le soluzioni di virtualizzazione di NComputing, implementate con il supporto di Cima Telematica. Una scelta sposata appieno dall’Università in quanto “Le prove effettuate sui prodotti NComputing hanno dimostrato che nessun altro poteva rispondere in maniera così efficace alle nostre necessità in termini di elevate prestazioni, costi contenuti, flessibilità e non da ultimo di attenzione alla sostenibilità ambientale”, ha dichiarato il Prof. Antonio Cisternino, Ricercatore in Informatica presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa.

Attualmente l’Ateneo dispone di 100 dispositivi NComputing L300 distribuiti in tre facoltà con OpenOffice e ProgeCAD fra le principali applicazioni utilizzate. Le soluzioni sono state installate nelle aule informatiche, permettendone la virtualizzazione. In pratica, l’infrastruttura attuale prevede gruppi di L300 residenti presso un server centrale Windows Server 2008 R2 x64 su cui era già stato istallato il software di virtualizzazione VSpace insieme a tutti gli applicativi necessari. La configurazione del server, a seguito della scelta di dotarsi delle soluzioni NComputing, ha rivestito un ruolo fondamentale per garantire le prerogative di performance e taglio dei consumi nell’ottica green che i responsabili dell’ateneo volevano conseguire.

La riduzione dei consumi energetici e la semplificazione della gestione delle strutture IT sono sicuramente tra i vantaggi più immediatamente tangibili dell’operazione. I risparmi, inoltre, sono stati evidenti anche dal punto di vista dei costi di gestione complessiva (TCO o Total cost of ownership) e da quello della dispersione termica, ora nettamente minore.

Massimo Grillo, CEO e General Manager di Horus Informatica

Inoltre la gestione delle policy di gruppo, la flessibilità dei software, il controllo e il monitoraggio delle postazioni in tempo reale da un’unica unità master hanno offerto una convenienza superiore di circa il 100% rispetto ad un’architettura tradizionale basata su PC.

La scelta di inserire nel nostro catalogo le soluzioni NComputing è dettata dal fatto che sempre più comprendiamo il valore strategico della virtualizzazione e vogliamo offrire ai nostri clienti le migliori soluzioni oggi presenti sul mercato” ha dichiarato Massimo Grillo, CEO e General Manager di Horus Informatica. “Tutto questo è stato reso possibile anche grazie al prezioso contributo di Cima Telematica, nostra partner essenziale per il raggiungimento degli obiettivi preposti” ha proseguito Grillo.

NComputing e Università di Pisa per infrastrutture IT più efficienti ultima modifica: 2013-04-22T00:11:37+00:00 da Emanuela Pasino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!