Quando due colossi si incontrano, confrontano e alleano, ciò che ne consegue è sempre un’iniziativa di portata eccezionale, anche se per parlare di successo si devono attendere i primi bilanci generali. Questo è quanto è accaduto ieri nella sede Telecom Italia di piazza Affari a Milano, dove una folta platea è stata riunita per annunciare un accordo firmato dal gestore telefonico congiuntamente a Microsoft. Si tratta di un’iniziativa volta a stimolare la crescita e l’informatizzazione di quelle che rappresentano il 99% delle aziende italiane per un totale che corrisponde al 70% del Pil nazionale. Prospettiva Impresa è una partnership che consentirà alle piccole e medie imprese italiane di accedere a tutte le soluzioni informatiche necessarie a supportare e sviluppare le proprie attività imprenditoriali avvalendosi delle tecnologie cloud, che permettono di ottimizzare prestazioni e costi senza la necessità di investimenti onerosi per dotarsi di infrastrutture e risorse informatiche.

Fornitore di connettività e fornitore di software – rispettivamente Telecom Italia e Microsoft – saranno i garanti di questa proposta. Il progetto, infatti, prevede l’integrazione e la valorizzazione degli asset e dei rispettivi know how messi in campo dalle due aziende.
Ma come si strutturerà la nuova offerta Prospettiva Impresa? L’iniziativa prevede la selezione e l’aggregazione di una rete di esperti informatici specializzati nelle tecnologie Microsoft e nelle soluzioni cloud di Telecom Italia che entreranno a far parte di IT IS, il canale specializzato nell’offerta di soluzioni IT per le PMI già avviato da Telecom nell’ultimo anno. In sostanza verranno selezionate le software house di prossimità che già, di norma, supportano le PMI, per inglobarle nell’offerta della quale stiamo parlando. A oggi sono 300, degli oltre 25 mila professionisti in ambito informatico, quelli che sono già stati selezionati, formati e certificati da Microsoft e Telecom, ma la prospettiva è di farli progressivamente crescere. Il tutto senza vincoli di esclusività per non limitare l’attività delle piccole software house.
Questa decisione va nell’ottica di non eliminare lavoro, ovviamente, ma di crearne e di aumentarlo. I due partner, infatti, ritengono che nel medio-lungo periodo, Prospettiva Impresa e il cloud, porteranno a una crescita di posti di lavoro misurabile in circa 120 mila nuovi occupati.

“Sono molto lieto di presentare insieme a Telecom Italia, Prospettiva Impresa, un’iniziativa che potrà favorire lo sviluppo digitale delle PMI, offrendo competenze di alto livello e una capillarità sul territorio senza precedenti. Riteniamo che questo accordo contribuirà al raggiungimento del traguardo che ci siamo prefissati, ovvero la digitalizzazione di 500.000 aziende di piccole e medie dimensioni”, ha dichiarato Pietro Scott Jovane, Presidente e Amministratore delegato Microsoft.

“Siamo convinti che il cloud computing rappresenti un importante fattore di crescita per l’intero paese e per questo Telecom Italia è da tempo impegnata a favorirne la diffusione, anche attraverso i propri investimenti in infrastrutture di data center, ampliando e potenziando quelli esistenti, ma anche realizzandone di nuovi destinati a rispondere alle esigenze di clienti con specifiche necessità locali. Grazie alla partnership con Microsoft anche le PMI avranno la possibilità di accedere agli stessi strumenti tenologici che un tempo erano riservati alle aziende di classe enterprise”, ha aggiunto Marco Patuano, Amministratore delegato Telecom Italia.

Microsoft e Telecom, scatta l’operazione PMI ultima modifica: 2012-04-05T16:47:44+00:00 da daniela.schicchi
CeBit 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!