Il non brillante bilancio del terzo quadrimestre ha causato non pochi scossoni in casa e qualche perdita in termini di fette di mercato in casa Yahoo, ma i suoi investitori possono guardare al futuro con ottimismo. Infatti, la società ha dichiarato di aver raggiunto un accordo non esclusivo con Google della durata di tre anni, sia per la copertura mobile che desktop. Yahoo ha precisato che l’offerta di Google completa i servizi di ricerca forniti da un altro dei colossi dell’informatica, Microsoft, che resta ad ogni modo un partner importante per la società guidata da Marissa Mayer. Il riferimento a Microsoft come “strong partner” suona un pò forzato alla luce di questo nuovo accordo, ma sancisce il fatto che Yahoo non intende legarsi in maniera troppo vincolante a nessun provider.
Anche se molto probabilmente Yahoo non avrà mai un’identità e un’esperienza di ricerca completamente propria, il nuovo agreement darà nuova linfa al portale che tanti utenti ancora utilizzano. Nella speciale classifica dei motori di ricerca più utilizzati attraverso computer desktop, Yahoo spesso si avvicina alla seconda piazza e, al momento, occupa sicuramente la terza posizione con il 12.7% di preferenze. Perciò quello che cerca Yahoo non è il mercato desktop, ma quello mobile.
Il mercato della ricerca con smartphone e tablet non è ancora totalmente conquistato, e questo vale anche per Google. Poiché di recente le ricerche via mobile hanno superato quelle effettuate tramite desktop, la Mayer ha pensato che fosse il momento giusto per seguire questa rotta, anche per sviluppare una proposta pubblicitaria in mobilità migliore dell’attuale.
Spostando le ricerche e la pubblicità lontano dalla sfera Microsoft, Yahoo sarà in grado di sviluppare più prodotti propri e questo permetterà di ottenere un ricavo superiore. Sarebbe interessante poter assistere ad un’esperienza di ricerca su Yahoo simile a quella presente sulla controllata Tumblr.

Marissa-Mayer-CEO-Yahoo
A proposito di questo nuovo accordo, il CEO Marissa Mayer ha espresso la sua felicità per la nuova partnership, ma non ha specificato quale ruolo giocheranno rispettivamente Google e Microsoft nella nuova strategia aziendale. Mayer rimane focalizzata sul mobile e fiduciosa sul programma Gemini: come ha sottolineato più di una volta, il 90% del tempo passato al cellulare è sulle app e non sul browser. Quindi puntare su esperienze via app e iniziative mobili come Android Launcher Aviate sarà la chiave per il rilancio futuro.

Yahoo: accordo con Google per il rilancio ultima modifica: 2015-10-21T17:30:50+00:00 da Francesco Marino
Cloud Aruba GDPR

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!