Aspettando i giochi olimpici 2020, il Giappone, paese del sol levante si prepara a mostrare al mondo le sue prodezze in campo tecnologico e in quello dei Data Center in particolare.

**Di Manuel Maiorelli

Quando nel 1964 Tokyo ospitò per la prima volta i giochi olimpici, utilizzò l’evento come un’opportunità per mostrare al mondo le sue eccezionali abilità in campo tecnologico. Fu così che dieci giorni prima dell’evento fu inaugurato lo Shinkansen, il treno più veloce al mondo, simbolo rappresentativo del progresso giapponese. Fu anche il primo paese organizzatore dei giochi olimpici a trasmetterne gli eventi in televisione via satellite a colori.

Oggi il paese del sol levante si prepara nuovamente ad ospitare i prossimi giochi olimpici che si terranno nel 2020. Così ancora una volta imprenditori, startup, innovatori e figure chiave del mondo accademico lavoreranno duro per poter mostrare al mondo le prodezze in campo tecnologico del Giappone. Ci saranno taxi senza pilota, villaggi olimpici alimentati interamente ad energia a idrogeno, prodotti wearable in grado di tradurre lingue differenti in real-time, risoluzione 8K per la trasmissione delle immagini dell’evento, solo per citarne alcuni.

Ntt Docomo, l’operatore predominante in Giappone nel campo della telefonia mobile, sembra stia collaborando con Nokia per esplorare le possibilità di sviluppo della tecnologia 5G. La digital transformation è il fenomeno alla base di questa spinta propulsiva verso l’innovazione, nella quale parallelamente i data center giocano un ruolo estremamente importante. Sono protagonisti in virtù di una costante richiesta di maggiore velocità di trasmissione dati, efficienza e potenza di calcolo proveniente da tutti quei macro IT trend tra i quali spiccano Big Data, Cloud e tecnologie IoT.

Negli ultimi anni il Giappone si è distinto anche come uno dei migliori mercati asiatici in crescita nei servizi di cloud e nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Per tre anni di seguito (2012-2014), infatti, l’associazione Acca (Asia Cloud Computing Association) ha riconosciuto il paese nipponico come il mercato più attraente nel suo Cloud Readiness Index (indice di maturità nel settore del cloud computing) e la nuvola continua la sua ascesa.

Data Center Digital Osaka 1

Con la costante espansione di aziende straniere in Giappone e la parallela crescita di imprese locali, la domanda di capacità computazionale è cresciuta esponenzialmente. In considerazione di un tale mercato, Digital Realty, azienda americana, ha recentemente aperto il suo primo data center in suolo nipponico. La struttura si chiama “Digital Osaka 1”: capace di sostenere 7.6 megawatts, si estende per 8.271 metri quadrati nella cittadina di Ibaraki. Non molto lontana da Osaka, dopo Tokyo è la seconda città più popolosa e importante e ospita uno dei centri commerciali più attivi e nevralgici del paese. La scelta del luogo non è del tutto casuale. La regione del Kansai, infatti, ha una popolazione di 20 milioni di abitanti e un Gdp di circa 78 trilioni di yen. Questo enorme mercato è accompagnato da un un’ampia rete di business che copre diversi settori industriali e da un ambiente accademico tra i più rinomati in materia scientifica e soprattutto nella ricerca e sviluppo.

Quello di Digital Realty è solo un esempio di come negli ultimi anni grandi aziende straniere stiano investendo nella creazione di data center in Giappone.

Lo sviluppo del mercato Cloud è uno dei fattori principali, tuttavia è da tenere in considerazione come le leggi sulla sicurezza e sulla privacy dei dati recentemente entrate in vigore nel paese siano un altro elemento che favorisce la crescita e lo sviluppo di centri di calcolo. Infatti, molte aziende vogliono evitare di utilizzare piattaforme e servizi che si appoggino su data center fisicamente localizzati all’estero.

Data Center Digital Osaka 1

I data center green

Nonostante la crescente domanda per data center, la vera sfida per i fornitori è quella di ottimizzare l’utilizzo di risorse necessarie alla manutenzione degli impianti, non solo per i costi ma anche nei riguardi dell’ambiente. In questo campo Idc Frontier Inc. è una delle aziende giapponesi di maggior rilievo.

Asian Frontier è un complesso di data center di nuova generazione in Kitakyushu (uno degli 8 impianti gestiti da Idc Frontier Inc.), poco distante dalla città di Fukuoka nel sud del Giappone, secondo molti un esempio di sostenibilità. Infatti, è il primo grande data center in Giappone ad adottare nel sistema di condizionamento l’aria proveniente dall’ambiente esterno attraverso la tecnologia GreenMall.

Data Center Giappone IDC frontiers

 

Nella struttura di Shirakawa, invece, situata nella prefettura di Fukushima (nord del Giappone), l’aria esterna impiegata nel sistema di raffreddamento è capace di coprire il 90% del consumo di energia. Un risultato straordinario che mira a perseguire l’obiettivo di raggiungere un valore Pue (unità di misura di quanto efficiente sia un data center nell’usare l’energia elettrica che lo alimenta) di circa 1,2, mentre nel paese il consumo medio è di 2 Pue.

Data Center IDC Frtontiers

Idc Frontier Inc. si è distinta dagli altri fornitori proprio per l’impegno nel ridurre l’impatto ambientale. Così facendo negli anni si è aggiudicata diversi premi importanti come il Minister Award for Global Warming Prevention, il Prize for Encouragement all’evento Kitakyushu Environmental Awards e il Green Grid Data Center Awards, per citarne alcuni.

tokyo ga data center Giappone

 

**Nato in un piccolo paese dell’Emilia scopre l’Oriente attraverso la lettura dei grandi viaggiatori del passato. Cercando di seguirne i passi si laurea in Lingue e Culture dell’Asia. Dopo tante avventure nel continente asiatico e attirato dall’intreccio armonioso tra tecnologia, modernità e tradizione si ferma nella punta più estrema d’Oriente: il Giappone.

Data center: in Giappone attenzione a privacy e ambiente in vista delle Olimpiadi ultima modifica: 2017-08-10T08:24:14+00:00 da Web Digitalic
Oracle Cloud Show 2017

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!