30° International GrandPrix Advertising Strategies 2017

30° International GrandPrix Advertising Strategies 2017

Un anniversario da ricordare, quello che si celebrerà il prossimo 24 maggio al Teatro Nazionale CheBanca! di Milano. International GrandPrix Advertising Strategies, il premio dedicato al meglio delle strategie di marca, taglia il traguardo dei suoi primi ‘30’. Trenta edizioni che hanno raccontato e valorizzato il meglio della comunicazione italiana.

Attraverso tre decadi di storia sono saliti sul palco dell’International GrandPrix Advertising Strategies i protagonisti del mondo della comunicazione, artefici dei migliori lavori in gara, selezionati da una giuria di professionisti del marketing aziendale e scelti, vincitori fra i vincitori, dal voto del pubblico in sala. A presentare la serata di Gala anche quest’anno, come da tradizione, il mattatore Piero Chiambretti, accompagnato da Cristina Chiabotto.

La formula di spettacolo, ritmo e comunicazione rende il Premio di TVN Media Group un evento unico nel suo genere. Ad affiancare l’International GrandPrix Advertising Strategies partner autorevoli. Tra questi, IAB Italia, impegnata nel divulgare le best practice nei vari ambiti del digital advertising, ha inserito per il secondo anno consecutivo all’interno del contesto dell’International GrandPrix Advertising Strategies lo Iab Mixx.

Dalla partnership con CheBanca! nasce in questa trentesima edizione il Premio Speciale ‘Comunicazione e Innovazione CheBanca!’, riconoscimento che, interpretando i valori del brand di ‘Innovazione, Cambiamento e Prospettiva’, sarà assegnato durante la serata di gala a un personaggio che si è particolarmente distinto nella sua carriera per queste tre caratteristiche.

Dalla partnership con Mediamond, dopo la positiva esperienza del 2016, ritorna il RadioMediamond Award: il premio speciale, assegnato al progetto che ha saputo integrare e valorizzare al meglio il mezzo radiofonico nella strategia di comunicazione dei brand. Tra le altre realtà che hanno confermato la loro presenza accanto all’International GrandPrix Advertising Strategies, Print Power, partner consolidato dell’evento da 5 anni, Pubblicità Progresso, che rinnova per il settimo anno consecutivo il suo impegno nel sociale al fianco dell’International GrandPrix Advertising Strategies e C4C, iniziativa di World Bank, anche quest’anno insieme a TVN Media Group.

Il premio va oltre i confini nazionali con la presenza al fianco dell’International GrandPrix Advertising Strategies anche nel 2017 di partner internazionali tra cui New York Festivals e AdForum.com. Tra gli altri, American Express, Depositphotos, Johannes, Ligatus, Sagam, Cordenons. A chiudere la serata il Cocktail by Campari.

La platea dal teatro si allarga anche ai social: #GrandPrix30, questo l’hashtag con cui sarà possibile avere informazioni e raccontare lo spettacolo sulle piattaforme digitali. International GrandPrix Advertising Strategies

Consoft Sistemi: i 9 pilastri della Value Proposition

Consoft Sistemi: i 9 pilastri della Value Proposition

Consoft Sistemi azienda italiana presente sul mercato ICT dal 1986 con sedi a Torino, Milano, Genova, Roma e Tunisi, ha recentemente presentato la propria innovativa Value Proposition che si basa su nove Best Practice.

“Abbiamo focalizzato la nostra offerta – ha esordito Claudio Saluta, Direttore Commerciale di Consoft Sistemi (nella foto) – usando un particolare occhio di riguardo verso le aree tematiche in cui siamo in grado di realizzare soluzioni ‘end to end’ per i nostri Clienti attraverso attività di consulenza, formazione, realizzazione di soluzioni integrate ed erogazione di servizi in insourcing/outsourcing”.
Questa serie di servizi e soluzioni passa attraverso la strutturazione di nove Best Practice.

DevOps

Prima tra queste l’area DevOps. “Per assicurare la Continuous Delivery attraverso il miglioramento e l’ottimizzazione di processi ripetibili di Lifecycle e Deploy offriamo il nostro approccio metodologico di gestione del ciclo del software agendo sulla comunicazione e collaborazione tra gli sviluppatori e gli operatori IT. Adottiamo, tra gli altri, l’approccio metodologico Agile per la gestione dei progetti e proponiamo soluzioni leader a livello internazionale”.

Testing

La seconda Best Practice è relativa al Testing che si occupa di gestire la Continuous Delivery attraverso la Continuous Integration, che prevede un approccio strutturato ed automatizzato ai test funzionali di non regressione e di integrazione.

API Management

Nella economia delle applicazioni – ha poi illustrato Saluta – le API sono essenziali per concretizzare rapidamente le idee e approfittare delle nuove opportunità di business. Ecco perché abbiamo dato vita anche alla Best Practice API Management, in modo da supportare i nostri clienti nella digital transformation con competenze, servizi e soluzioni software di livello internazionale”.

Analitycs e Big Data

In questo scenario d’offerta non poteva mancare un’area dedicata agli Analitycs e ai Big Data: dall’offerta di soluzioni verticali di settore, ai servizi di assessment e di gestione applicativa, dal disegno del modello logico alla scelta della soluzione tecnologica. Ma anche una proposta in grado di valorizzare il potenziale dei dati (machine learning, profiling, collaborative filtering).

Web Digital Content & Document Management

Altra Best Practice rilevante quella sul Web Digital Content & Document Management: “Ci occupiamo di questi temi utilizzando soluzioni software e framework leaders di mercato sia proprietari che open source. La nostra competenza spazia dal BPM/Organizzazione all’acquisizione, dematerializzazione, archiviazione, condivisione e conservazione dei documenti, in ambienti che garantiscano condivisione e collaborazione”.

IT Service Management

Consoft Sistemi abbina poi competenze metodologiche e consulenziali certificate con la fornitura di servizi gestiti e soluzioni software di vendor internazionali per supportare i clienti nelle attività di pianificazione, innovazione, progettazione, implementazione, gestione e controllo delle infrastrutture IT. L’adozione di framework e standard quali ITIL e ISO 27001 permette rapidi ed efficaci cambiamenti dell’infrastruttura aziendale limitando l’impatto sugli utenti. Le aree principali di intervento su cui opera Consoft Sistemi sono: System & Networking Management, Application Performance Management, Application Monitoring. Questa attività rientra nella Best Practice IT Service Management.

Cyber Security

Ulteriore area presidiata è quella della Cyber Security: “Supportiamo i nostri clienti nel raggiungere e conservare la compliance ai principali standard (ISO27001) e normative (SOX, PCI, EU Data Privacy, L. 231, CAD) attraverso l’adozione delle best practice riconosciute a livello internazionale, sia per la sicurezza infrastrutturale che per quella applicativa. Applichiamo tecniche avanzate di penetration testing, vulnerability assessment, code review e social engineering per migliorare la sicurezza di sistemi e processi”.

Internet of Things

In questa Value Proposition non manca neppure il tema dell’Internet of Things. “Nell’ambito della Smart Factory collaboriamo con i nostri clienti nell’individuare e implementare le tecnologie abilitanti legate ai sistemi di fabbricazione avanzati (Advanced Manufacturing Systems) e nell’ integrare soluzioni ICT nella produzione industrial. Offriamo supporto nel rinnovare modelli analitici applicati alle macchine e ai processi, che consentano in modo ‘innovativo’ di individuare nuovi servizi quali, ad esempio, quelli legati ai temi della manutenzione predittiva di fabbrica”.

Telco

Ultima, ma non certo per importanza, la Best Practice di Consoft Sistemi dedicata alle Telco. “Supportiamo le Aziende del settore TLC – ha concluso Saluta – nella realizzazione di servizi innovativi a valore aggiunto, nella progettazione di reti, nella gestione delle architetture di nuova generazione, nella realizzazione di applicazioni verticali, nella qualificazione di apparati e di piattaforme, nella progettazione di soluzioni in ambito digitale terrestre e satellitare”.

Legata al tema delle Telco va segnalata anche la Telco Academy di Consoft Sistemi che eroga formazione tecnica su apparati di rete fissa e mobile, creando percorsi di formazione su tecnologie innovative a livello di sistema, partendo dalle specifiche o a livello di apparati, dall’installazione al troubleshooting. Forniamo servizi di pre-assessment, audit delle reti, creazione ed erogazione di percorsi di formazione (teorici, pratici, on the job trainings) e post-assessment. L’azienda collabora a livello mondiale con i principali operatori e fornitori di reti TLC.

Accanto alla capogruppo Consoft Sistemi, sono attive altre 4 società: CS InIT, specializzata nello scouting e distribuzione di soluzioni software, Consoft Consulting focalizzata sulla PA, Consoft Sistemi MEA e C&A Soft Consulting per espandere l’offerta della capogruppo nel mercato nord-africano e medio-orientale.

Con una proposizione così completa e strutturata Consoft Sistemi si pone sempre di più ai vertici delle società ICT in grado di soddisfare, con soluzioni end-to-end, aziende, strutture e mercati di ogni tipo e dimensione.

Riparte lo Zyxel Tour: alla scoperta di nuovi mondi

Riparte lo Zyxel Tour: alla scoperta di nuovi mondi

Zyxel intende essere il migliore alleato per il networking sul mercato e lo fa lavorando costantemente, a fianco dei propri Partner. A conferma di questo riparte lo Zyxel Tour 2017, che quest’anno toccherà tutta Italia in percorso capillare che interesserà 8 tappe da nord a sud, per condividere gli obiettivi e incrementare le opportunità di business.

Il calendario
Ecco il calendario dello Zyxel Tour 2017. Trova la tappa a te più vicina e iscriviti . Segui l’evento online con #ZyxelTour17
23 Maggio 2017 – Milano
30 Maggio 2017 – Firenze
14 Giugno 2017 – Verona
20 Giugno 2017 – Napoli
12 Settembre 2017 – Torino
19 Settembre 2017 – Palermo
26 Settembre 2017 – Bologna
3 Ottobre 2017 – Bari

Zyxel Tour 2017 Nebula

Nebula
La novità di quest’anno è Nebula, la piattaforma cloud-based di Zyxel che gestisce dispositivi wireless, switch e security, pronta a rivoluzionare il sistema di gestione reti, in modalità Managed Service Provider (Msp)!
Il Cloud Computing ha ridefinito il modo di fare business. Molte aziende stanno già utilizzando il cloud per le loro applicazioni, come i sistemi di gestione della posta elettronica, quindi perché non farlo anche con l’infrastruttura hardware? Ci sono un sacco di ragioni per farlo, dalla riduzione dei costi, all’aumento di flessibilità, scalabilità, efficienza e ridondanza della rete.
Nebula è una soluzione di Cloud Networking Management che porta i vantaggi del cloud nella gestione delle reti aziendali. Grazie al Nebula Control Center il pannello di controllo centralizzato, facile da usare, di tutti i dispositivi di rete possono essere monitorati. Nebula semplifica l’infrastruttura di business e offre una gestione semplice, intuitiva e scalabile per le reti di tutte le dimensioni.
La riduzione dei costi, l’aumento della flessibilità, la scalabilità e l’efficienza di un sistema di cloud-based management aprono nuove prospettive di gestione delle reti aziendali.
Nebula nasce per semplificare il controllo centralizzato di tutti i dispositivi di rete di ogni dimensione da monitorare, con il vantaggio di rendere più intuitiva la soluzione al punto tale da permettere di accedere e operare su qualsiasi apparato in ogni momento e da remoto.
I servizi Wi-Fi vanno così ad assumere un’accezione più strutturata, arricchendosi di opportunità appetibili per il trade e che tracciano il futuro del networking.
Lo strumento chiave per approcciare a nuovi mercati è il Cloud e Zyxel si sta adoperando per sviluppare progetti come Nebula, che lo sfruttino al meglio e creino leve utili ai VAR per gestire meglio il business dei propri clienti” ha dichiarato Valerio Rosano, Country Manager di Zyxel Communications Italy.
Se volete espandere la vostra attività, ma vi preoccupate di non disporre di adeguate competenze IT o di sufficiente personale, Nebula offre una gamma completa di prodotti di networking gestibili via cloud, eliminando così al 100% le vostre preoccupazioni; Nebula vi consente di accedere e controllare tutte le reti da remoto.

Security
Sotto i riflettori anche le nuove soluzioni Security che Zyxel ha sviluppato per tutelare il business. Le minacce cambiano continuamente: per questo è necessario mantenere il passo e cambiare la protezione! L’entrata in vigore del Regolamento UE per la Protezione dei Dati (Gdpr) e le nuove minacce informatiche che incombono obbligano le aziende a confrontarsi sulle attuali esigenze in materia. Tutti i settori sono coinvolti, nessuno escluso.
Zyxel è sempre alla ricerca di nuove soluzioni per affiancare i propri Partner nella gestione del business. Siano esse verticali e progettate per rispondere a esigenze di settori specifici come l’Ho.Re.Ca., il Retail, l’Education, il Warehouse e l’Healthcare, o trasversali. Strategie comunque in continuo sviluppo per dare valore alle imprese anche nel 2017, che confermano la visione del brand che opera a 360° per ottimizzare il sistema di gestione, sicurezza e connessione di rete. Il modo migliore per farlo è quindi mettere a loro disposizione strumenti che consentono di gestire l’intera infrastruttura di networking.

SAP Business One Forum 2017, l’11 maggio nel cuore delle PMI 4.0

SAP Business One Forum 2017, l’11 maggio nel cuore delle PMI 4.0

SAP Business One Forum 2017, l’evento dedicato al mondo della piccola e media impresa organizzato da SAP Italia, giunge alla sua terza edizione e quest’anno ha l’obiettivo di analizzare il rapporto delle PMI con la nuova rivoluzione industriale 4.0 che sta interessando tutti i settori di mercato e le aree organizzative delle aziende. SAP Business One Forum 2017 è in programma giovedì 11 maggio ad Assago (MI) presso l’NH Milano Congress Centre.

Per mantenere elevati livelli competitivi nel panorama dell’economia digitale, le aziende sono chiamate a porre particolare attenzione su quattro aree: velocità di azione, soddisfazione dei clienti, personalizzazione dei prodotti e collaborazione, ambiti che il SAP Business One Forum approfondisce per evidenziarne l’importanza per il successo delle PMI innovative.

Nel corso di SAP Business One Forum 2017, che nell’edizione del 2016 ha visto la partecipazione di oltre 200 aziende, sarà analizzato il livello di diffusione dei nuovi paradigmi 4.0 e si valuteranno le strategie necessarie per massimizzare il valore della quarta rivoluzione industriale dal punto di vista di business leader chiamati a gestire questo cambiamento. Le PMI 4.0 sono aziende “apripista” che, spinte da esigenze di mercato, ma con visione e strategia chiare, intraprendono prima di altre percorsi di trasformazione per adattarsi ai nuovi scenari.

Sono imprese che devono, infatti, sia evolvere nel modo in cui interagiscono con i propri clienti, fornitori e partner su tutti i livelli della catena del valore – dal design del prodotto o servizio alla pianificazione, dalla produzione alla distribuzione – sia individuare nuovi modelli di business. L’Internet of Things, il Cloud, la gestione dei Big Data, le piattaforme di real-time e le analisi predittive sono alcune delle soluzioni per vincere la sfida.

“La centralità del digitale ed in generale del dato, che va ad affiancare le materie prime, il lavoro e l’energia come nuovo elemento chiave per ogni azienda per generare il proprio valore, ci pone di fronte a una serie di domande che saranno al centro dei lavori del SAP Business One Forum: quale impatto avrà il nuovo questo paradigma sui diversi settori? Quali saranno i riflessi sulle varie funzioni aziendali? Ma soprattutto, qual è il reale livello di adottabilità da parte del tessuto delle piccole imprese italiane?” ha commentato Adriano Ceccherini, General Business Director di SAP Italia. “SAP Business One Forum rappresenta un momento importante di incontro nel quale i protagonisti del settore hanno modo di confrontarsi e mettere a disposizione le proprie esperienze per supportare gli imprenditori a far crescere le proprie organizzazioni”.

Il programma di SAP Business One Forum 2017 prevede l’inizio dei lavori con una sessione plenaria aperta da Adriano Ceccherini e da Fabrice Sala, Head of SAP Business One for EMEA, che faranno gli onori di casa; seguirà l’intervento di Oscar Farinetti, Fondatore e Presidente di Eataly, di Giacinto Tenaglia, HR & IT Manager di Geldi S.p.A e di Dario Calogero, CEO di Ubiquity, i quali racconteranno la storia di trasformazione digitale delle rispettive aziende. Il resto della mattinata sarà caratterizzato da 9 sessioni parallele gestite dai partner di SAP Business One. Chiuderà i lavori una Tavola Rotonda con clienti e sponsor.

Sono oltre 50.000 le aziende nel mondo, delle quali 3.000 in Italia, che si affidano a SAP Business One per la gestione e la crescita del proprio business. L’applicazione, utilizzata in circa 150 paesi con oltre 800.000 utenti, disponibile in 27 lingue, consente alle PMI o alle filiali di grandi aziende di prendere decisioni basate sui dati in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, gestendo processi aziendali critici come vendita, finanza, contabilità e inventario.

La terza edizione italiana di SAP Business One Forum è realizzata in collaborazione con 24 partner di SAP Business One: Agile Team, Aldebra, Alfa System, Arxivar, Boyum IT Solutions, Computer Halley, Datalab, E.C.A Consult, Hiteco, InformEtica Consulting, Intel, IT Allianz, Lenovo, Omnia Group, RTS Remote Terminal System, Sana Commerce, Sata Consulting, SEP, Soluzioni Software, Sys-Dat, Trend Micro, Umana, Var-ONE e VM Sistemi.

Computer Gross distribuisce Bitdefender

Computer Gross distribuisce Bitdefender

Computer Gross, distributore di soluzioni ICT leader in Italia e Bitdefender, produttore di innovative soluzioni di sicurezza anti-malware, annunciano la sigla di un’importante partnership, volta al rafforzamento della comune strategia di canale.

In una realtà costituita da crescenti minacce informatiche, gli utenti connessi alla rete sono quotidianamente sottoposti a rischi crescenti, con nuove e mutate forme di virus, tentativi di phishing e computer infetti.

Bitdefender, propone soluzioni in grado di salvaguardare i dati personali e i propri PC con L’obiettivo di offrire ai clienti un’intera gamma di innovativi prodotti di sicurezza, garantendo ad un numero sempre più significativo di utenti la maggiore protezione possibile.

L’accordo di distribuzione appena formalizzato con Bitdefender si inserisce in una strategia di sviluppo di Computer Gross nel trend della sicurezza, viste le crescenti esigenze di un mercato sempre più attento e sensibile a questa tematica. Il nostro obiettivo rimane quello di ampliare la nostra offerta, presentando soluzioni sempre più competitive e riconosciute per la loro qualità ed affidabilità” – precisa David Baldinotti, General Manager della Unit Computer Gross J.Soft.

“L’apertura di Computer Gross come distributore per Bitdefender rappresenta un aspetto fondamentale nello sviluppo del canale a valore in Italia. Con le competenze consolidate in ambito Security, Datacenter e Virtualizzazione, Computer Gross può portare ai partner tutto il contenuto innovativo delle soluzioni Bitdefender GravityZone, in pieno allineamento con la nostra strategia di crescita nel mercato dell’Endpoint e Datacenter Security. Inoltre la forte presenza nella distribuzione delle soluzioni Citrix permetterà di accelerare l’adozione di Bitdefender Hypervisor Introspection, la soluzione di sicurezza più Innovativa e mai realizzata sino ad ora, pensata per rispondere con efficacia agli APT (Advanced Persistent Threats) ed agli attacchi mirati di nuova generazione. La collaborazione con Computer Gross si colloca quindi nel nostro piano di accelerazione all’interno del territorio nazionale, potendo contare sulle importanti partnership e relazioni, realizzate dal distributore toscano come punto di riferimento per tutto il mercato IT.” – conclude Denis Valter Cassinerio – Regional Sales Director, Italy.

Salone del Mobile: le migliori idee dell’evento di design milanese

Salone del Mobile: le migliori idee dell’evento di design milanese

La scorsa settimana Milano ha ospitato il suo annuale Salone del Mobile e la Design Week. Durante il Salone del mobile, progettisti e costruttori hanno esposto il meglio dei loro lavori, coinvolgendo circa 300.000 persone che, per l’occasione, si sono recate nel capoluogo lombardo.

Quest’anno i designer hanno esplorato il terreno fertile tra la fabbricazione digitale e l’artigianato, ma anche il valore del design multisensoriale experience-driven, hanno sviluppato nuovi materiali e tecniche di produzione, hanno cercato di risolvere alcuni dei nostri problemi più banali, come quello dei traslochi, hanno trovato modi per rendere alcune categorie mobili particolarmente noiose, delle esperienze emozionanti, hanno puntato al design per alleviare alcune delle sollecitazioni politiche e, naturalmente, hanno creato oggetti che sono semplicemente splendidi.

Al Salone del Mobile i designer hanno esposto nuovi mobili, nuovi sistemi di illuminazione, accessori per la casa e hanno proposto forme di design sperimentale.

Ecco a voi il meglio del meglio del Salone del mobile:

VISIBLE LIGHT DI ONE DESIGN SPACE
La designer Dessislava Madanska ha realizzato una lampada primastica interattiva composta da plastica colorata. Ruotando la lampada, cambiano sia i colori che le tonalità.

VISIBLE LIGHT DI ONE DESIGN SPACE salone del mobile

OPEN RUGS DELLO STUDIO PLOT
I designer Mireille Burger e Rudi Boiten dello Studio Plot di Eindhoven stanno puntando a rendere la stampa 3D sempre più sofisticata, utilizzando delle tecniche tessili come i ricami, il lavoro a maglia e il tutto per dare informazioni alla produzione digitale. I loro tappeti geometrici sono stati stampati da una plastica flessibile e sono stati ricoperti con fibre tessili per renderli più piacevoli al tatto.

design Salone del Mobile 2017 Milano

FORMAFANTASMA PER FLOS
Noti per la loro capacità di saper esplorare l’artigianalità, Andrea Trimarchi e Simone Farresin hanno lanciato i loro primi pezzi di produzione in occasione di Euroluce, la fiera dell’illuminazione biennale che si svolge all’interno del Salone del Mobile. I designer italiani, che hanno il loro studio ad Amsterdam, hanno creato due pezzi per il marchio illuminazione Flos. Blush, una lampada a LED dotata di pellicola dicroica, crea un’ombra iridescente che evoca il ricordo di un giorno d’estate, mentre Wire Ring è realizzato con un cerchio LED che viene tenuto a muro con un cavo, diventando un ottimo esempio di cablaggio della luce.

FORMAFANTASMA PER FLOS Salone del mobile

 

ACOUSTIC LANDSCAPES DI ROBIN PLEUN
Robin Pleun si è laureato di recente alla prestigiosa Design Academy di Eindhoven e ha creato un tessuto fonoassorbente che richiede sia il taglio digitale che la tessitura a mano per poter essere fabbricato.

design Salone del Mobile 2017 Milano

TERRAZZO  e ECOPIXEL TERRAZZO DI ALBERTO BELLAMOLI
Il designer Alberto Bellamoli ha creato Terrazzo, un materiale composto costituito da frammenti in pietra nel cemento, che occupa un posto speciale nella storia culturale d’Italia. Si tratta di un materiale realizzato un piccolo gruppo di artigiani veronesi. E proprio a Verona ha creato la sua versione di questo materiale utilizzando ritagli e scarti della lavorazione del marmo.
Sebbene la maggior parte di Terrazzo sia costituita da pietra, Ecopixel prende vita da una plastica a bassa densità che si fonde ad una temperatura bassa e può essere rifusa più e più volte, il che significa che non è costituito da alcun materiale di scarto. L’azienda ha lavorato con Alessandro Mendini – un’icona del design italiano -per creare una chaise longue utilizzando Ecopixel.

design Salone del Mobile 2017 Milano

 

design Salone del Mobile 2017 Milano

IMPOSE CERAMICS DI HANDMADE INDUSTRIALS
I designer Rutger de Regt e Marlies van Putten, dell’Aia, hanno usato uno stampo flessibile per produrre queste ceramiche. Nonostante si tratti di un processo standardizzato, i risultati sono diversi ogni volta in base al modo in cui viene manipolato lo stampo.

design Salone del Mobile 2017 Milano

EMBRACING TOUCH JEWELRY DI MARIJA Puipaitė
Maria Puipaite nutre un profondo interesse verso le forme che il corpo umano sa produrre, e a tale proposito ha creato una linea di gioielli realizzati da stampi di varie parti del corpo: i polsi, le nocche, clavicole e persino un orecchio. Per creare i pezzi metallici, utilizza stampi in forme di cera che sono fusi a caldo sul corpo.

Puipaitė Salone del mobile

 

DISPERSION MIRROR DI NILA REZAEI
Un esemplare interattivo per la designer di Sydney, Nila Rezaei. Dispersion punta a portare sempre più persone a riflettere sulla devastazione ambientale causata dal petrolio. Lei ha rivestito uno specchio con un pigmento che si attiva termicamente e quando la lampada si riscalda diventa nero. Alle persone viene chiesto di pulire l’inchiostro soffiandoci sopra, rivelando così la superficie rosa che sta al di sotto del nero.

DISPERSION MIRROR DI NILA REZAEI Salone del mobile

 

THE TIME MACHINE DI LEE BROOM
Il maestro delle rappresentazioni teatrali, il designer inglese Lee Broom, ha celebrato il 10 ° anniversario del suo studio con la creazione di una “macchina del tempo” una sorta di carosello di alcuni dei suoi più grandi successi. E in più un’improvvisazione sulla nozione di tempo, ovvero Broom ha progettato un nuovo orologio di marmo che ha debuttato al Salone.

THE TIME MACHINE DI LEE BROOM Salone del mobile

URBAN MOBILITY PROJECT DI PUNKT
Il marchio svizzero Punkt – una società di elettronica che ha un approccio più attento alla tecnologia – ha collaborato con degli studenti di design per reinventare la bicicletta per uso urbano. Il contributo della Design Academy di Eindhoven è stata una moto che permette a due utenti di starci su insieme comodamente.

URBAN MOBILITY PROJECT DI PUNKT Salone del mobile

NENDO PER JIL SANDER
Nendo, la società di design giapponese che ha a capo Oki Sato, ha creato due progetti per il brand minimalista tedesco Jil Sander, che erano in mostra al Salone del mobile. Uno è una linea di accessori decorata con pois in stile Yayoi Kusama. L’altro è una serie di vasi in silicio che agiscono come meduse che sono state esposte e presentate in modo insolito, ovvero: immersi in un acquario.

NENDO PER JIL SANDER salone del mobile

YET DI NERI OXMAN PER LEXUS
In congiunzione con il Lexus Design Award, Neri Oxman e il gruppo del MIT Mediated Matter hanno creato un’installazione in vetro realizzata con una stampante 3D che il MIT ha sviluppato nel 2015 che emette ombre pittoresche.

Neri Oxam Salone del Mobile

HERMÈS COLLEZIONE CASA
Al Salone del mobile per la sua collezione di mobili e accessori, il marchio di moda francese ha collaborato con architetti e designer come Alvaro Siza (sgabelli in bambù), Barber Osgerby (un tavolino in fusione di bronzo) e Pierre Charpin ( vassoi in pelle laccata). Ma ciò che ha spiccato davvero è stata la presentazione elaborata di Hermès in un padiglione allestito dall’architetto Charlotte Macaux-Perelman e dallo scenografo Hervé Sauvage.

design Salone del Mobile 2017 Milano

VETERANS DI TOM DIXON
Il designer britannico Tom Dixon ha guardato i suoi archivi per la sua collezione di mobili 2017 che comprende le versioni riprogettate della poltrona S, la chaise Bird, la poltrona Pylon e la lampada Jack. Il tutto partendo da un commento personale verso la realtà, ovvero, quando chiedendosi se fosse veramente legittimo immettere sempre più prodotti nel mondo.

VETERANS DI TOM DIXON salone del mobile

BEOSOUND SHAPE LIFESTYLE DI BANG & OLUFSEN
Il marchio di elettronica danese, noto per la creazione di altoparlanti e sistemi audio che si fondono con salotti e gli ambienti più esclusivi, non ha fatto eccezione con il suo nuovo sistema audio Sound Shape. Gli altoparlanti wireless si appendono al muro come se fossero una scultura e hanno anche qualità fonoassorbenti quando non sono in uso.

design Salone del Mobile 2017 Milano

No Banner to display