Tecnologie 2015: l’anno sarà ricco di nuove tecnologie e altre già esistenti che si svilupperanno e avranno un grande impatto sulla vita di tutti e, naturalmente, sul business perché influenzeranno il modo in cui le persone e le aziende utilizzeranno gli strumenti digitali, modificheranno le aspettative nei confronti dell’IT. Ecco cosa ci aspetta nel 2015 e come possiamo prepararci.

⁃ Windows 10: giunge al termine l’era di Windows 8 con il rilascio di Windows 10 (no, non avete perso il 9, Microsoft ha saltato un numero). Il sistema operativo utilizzerà ancora i comandi tradizionali con mouse e tastiera ma presenterà un’interfaccia touch per tablet e funzionalità più moderne, in un’ottica multitasking. Come prepararsi? Sono già stati presentati tutti i dettagli di Windows 10, l’upgrade dovrebbe essere semplice per chi utilizza versioni di Windows dalla 7 in poi. Gli altri potrebbero avere bisogno di capacità di memoria extra o di un processore più veloce. Si prevede il lancio per la fine del 2015 di un vasto assortimento di nuovi Pc Windows.

⁃ Un Mela al polso: lo smartwatch di Apple è molto atteso, l’azienda ha già spiegato come un mini-computer al polso sia essenziale tanto quanto uno smartphone o un tablet. Sarà più di un gadget, porterà con sé nuove modalità di stare in contatto con amici, di lavorare, di registrare le performance fitness, sarà un device letteralmente sempre con noi. Come prepararsi? Non lasciandosi tentare dagli smartwatch già sul mercato, soprattutto dai modelli ancora non belli esteticamente e non particolarmente utili.
https://youtu.be/y-waTi8BPdk

⁃ Fitness tracker: registrare l’attività del cuore, contare i passi fatti in una giornata o le calorie accumulate può essere utile alla salute umana. Numerose app aumenteranno la capacità di interpretare questi dati per fornire un quadro completo di esercizi fisici e stile di vita da condurre per stare al meglio. Come prepararsi? Per i più scettici, provando un fitness tracker, anche uno di quelli più economici sul mercato.

⁃ Streaming: caleranno i servizi a pagamento legati alla Tv. È più facile, e spesso più economico, guardare film e serie televisive da Internet grazie alle fornite librerie come Netflix, Amazon Prime e Hulu. Quello che finora non si poteva ancora vedere in streaming, come le partite sportive, diventerà sempre più disponibile senza un’iscrizione a pagamento. Come prepararsi? Assicurandosi una banda in casa che scarichi in download almeno 5 megabits al secondo.

⁃ Assistente virtuale: una segretaria personale che ricorda gli appuntamenti, avvisa del traffico sul percorso da fare, fornisce informazioni sui battiti cardiaci in una determinata situazione… Esistono già Google Now e Microsoft Cortana e Apple ha già lanciato Siri, ma forse nel 2015 questi servizi cambieranno e miglioreranno. Come prepararsi? Scegliendo una specifica piattaforma o ecosistema: Google Now usa Gmail e il calendar, Cortana sarà integrato in Windows 10, ecc.

cortana_750

 

⁃ 4K Tv: lo standard degli schermi televisivi diventerà 65 pollici o più con risoluzione quattro volte superiore all’HD e il costo di queste Tv è sceso drasticamente. Come prepararsi? La qualità delle tv 4K sarà disponibile a prezzi contenuti, ma la tecnologia evolve velocemente. Per una resa dei colori migliore si può considerare la tecnologia “quantum dot”.

⁃ Android e iOS su quattro ruote: potrebbe essere il primo anno in cui scegliere la propria auto in base al tipo di telefono che si utilizza. Apple ha accordi con più di 20 produttori di automobili, come Volvo e Bmw, per portare iOS sul cruscotto tramite CarPlay. Altri produttori come Audi, Dodge e Ford hanno stretto legami con Google per l’Android Auto, che in modo simile porta le funzioni del telefono, la messaggistica, la musica e la navigazione sul sedile di guida. Come prepararsi? Probabilmente alcune auto offriranno entrambe le opzioni, i primi modelli genereranno confusione.

⁃ App che cambiano la vita: nel 2014 la più rivoluzionaria è stata Uber, ora il modello si sta moltiplicando in tutti i settori, dalla consegna della spesa (Instacart) ai lavoretti in casa (Tabbid e  Helpling), dal parcheggio (Luxe Valet) alla lavanderia (Washio). Come prepararsi? Non tutte le app funzionano bene allo stesso modo ma c’è ampia scelta poiché questi servizi hanno spesso numerose imitazioni.

Instacart

 

⁃ Smartphone economici: si diffondono i dispositivi potenti e molto economici che arrivano dalla Cina. Invece di sottoscrivere un abbonamento con l’operatore di telefonia prevedendo di pagare un telefono a rate per due anni, si può scegliere un dispositivo di OnePlus, Xiaomi, Huawei e forse Lenovo-Motorola senza contratto e spendere molto meno. Come prepararsi? Verificando la scadenza dei contratti in essere e svincolando l’operatore telefonico dal dispositivo da usare.

⁃ Il telefono sostituisce il portafoglio: sarà possibile uscire di casa senza portafoglio ma con lo smartphone in tasca grazie a Apple Pay, la modalità per pagare in modo semplice e sicuro. Esiste anche una app in Iowa che rimpiazza la patente di guida e sempre più applicazioni stanno nascendo per sostituire chiavi di casa e carte fedeltà. Come prepararsi? Scegliendo uno smartphone di ultima generazione dotato di tecnologia NFC per utilizzare i servizi di pagamento Apple o Google e fare attenzione alla sicurezza dei dati contenuti nello smartphone.

⁃ Social Network “meno social”: Facebook ha potenziato l’app di messaggistica, Twitter ha introdotto la possibilità di discutere privatamente, molte app garantiscono comunicazioni anonime come Whisper, Secret e Yik Yak. Come prepararsi? Fare attenzione ai messaggi che arrivano da app anonime e ricordare che nessuna di queste può garantire l’anonimato al 100%.

Whisper

 

⁃ La password sei tu: con lo sviluppo della biometria il nostro corpo funzionerà da chiave d’accesso a servizi e device. Lettori di impronte digitali su telefoni e tablet sono solo un inizio. Vedremo tecnologie che riconosceranno la voce, gli occhi o i battiti del cuore. Come prepararsi? Iniziando con lo scanner per impronte digitali già disponibile su Samsung Galaxy S5 e iPhone 6; alcune app già accettano questo tipo di riconoscimento come American Express, Amazon e Mint.Oppure acquistando Myris un sistema biometrico che riconosce l’iride.

myris

Cecilia Cantadore

Le tecnologie che ti cambieranno la vita (e anche gli affari) nel 2015 ultima modifica: 2015-01-05T08:01:05+00:00 da Francesco Marino
google_cloud

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!