A Forte dei Marmi le due società hanno dato il “calcio di inizio” al nuovo anno che sarà caratterizzato da grandi cambiamenti. Si modifica il ruolo della tecnologia, delle reti e quindi del canale IT; ma ci sono tutti gli strumenti per competere al meglio

 Pdf_Articolo_KickOFF_Cisco

Il simbolo di Cisco è un ponte “ed è proprio questo che gli innovatori devono fare: costruire ponti, unire mondi che sembravano lontani, liberare nuove energie portando la tecnologia in nuovi territori”, questo è il messaggio di Carlo Alberto Carnevale Maffè, professore di SDA Bocconi che ha partecipato al Kick Off 2014 di Cisco con Computer Gross. “Il compito di chi opera nel mondo della tecnologia non è più quello di fare gli elettricisti, ma di indirizzare i bisogni delle imprese, il budget a cui bisogna guardare non è quello dedicato all’IT, ma il Pil di una nazione per ogni attività può essere migliorata attraverso la tecnologia”.
Da sempre Computer Gross e Cisco collaborano portare al canale IT non solo nuovi prodotti, ma anche nuove idee. Il Kick Off 2014, che si è tenuto a Forte dei marmi, nel prestigioso stabilimento Twiga, è stato un esempio perfetto di come questa collaborazioni porti valore ai rivenditori indirizzandoli verso un nuovo modo di rivolgersi al mercato.
Federico Grassi, General Manager di Computer Nessos, era il “padrone di casa” e ha introdotti i lavori insieme a Eric Moyal, Direttore dei canali di vendita indiretta di Cisco Italia. “Il kick off 2014 è stato un momento molto importante – ha detto Gassi – perché assistiamo ad un’evoluzione molto significativa del modello di business, questa trasformazione dovrà essere portata sul mercato dai partner Cisco e Compuer Nessos è al loro fianco, offrendo tutto il supporto che questi cambiamenti rendono necessari” .
L’evoluzione delle reti è ormai evidente “Il mondo delle connessioni è cambiato profondamente – ha sottolineato Giorgio Campetelli, Channel Country Leader di Cisco Italia – basti pensare ai collegamenti dei cellulari, ma anche di oggetti che comunicano sulla rete creando l’Internet of things. Tutto questo non riguarda solo la tecnologa, ma cambia profondamente il nostro modo di vivere, perché modifica, ad esempio, la gestione delle cose che avranno sensori in grado di comunicare fornendo informazioni circa lo stato e il funzionamento degli oggetti. La rete diventa intelligente e svolge una serie di attività nuove. Diventa essenziale l’attività dei partner Cisco, sono loro che dovranno portare questo nuova visione e struttura della rete alle imprese, Cisco già oggi è in grado di fornire tutta la tecnologia necessaria che è completamente aperta agli standard, perché l’integrazione di strumenti eterogeni sarà una delle chiavi dello sviluppo futuro”.

Proprio l’integrazione di soluzioni diverse: creatività e tecnologia ha dato vita ad un progetto unico: BizMall realizzato da Cisco e Computer Gross. “BizMall è un hub – ha spiegato Michele Festuccia, Solution Led Leader di Cisco Italia – una realtà in cui tutti i rivenditori possono trovare delle soluzioni nel campo del cloud, delle reti intelligenti, dei sensori, che possono essere proposte ai loro clienti. Queste soluzioni sono state realizzate da latri partner di Cisco e computer Gross, ma anche da startup innovative, che le mettono a disposizione di altri. BizMall è quindi una concreta occasione per entrare subito in un mercato più ambio, quello delle soluzioni di Business. In BizMall si incontrano le competenze del canale e la tecnologia è un occasione, inoltre per chi già sviluppa questo tipo di soluzioni per trovare nuovi strumenti di espansione, attraverso altri rivenditori”.

Con questi cambiamenti in atto anche il data center modifica il proprio ruolo, rimanendo centrale nello sviluppo delle imprese. “Bisogna sottolineare – ha detto Alberto Degradi, Infrastructure Architecture Leader Borderless Network e Data Center – che oggi più che mai il data center è un elemento importante, che non va visto solo in termini tecnologici, ma come strumento che abilita le trasformazioni di business. Per questo deve essere flessibile, cioè avere la capacità di sfruttare al meglio le risorse presenti e agile, cioè essere in grado di mettere a disposizione dell’azienda le applicazioni utili per l’attività. Per rispondere a queste due esigenze è fondamentale la virtualizzazione che da aspetto tecnico si trasforma in nuova capacità di azione per le varie linee di business”.

Computer Gross, attraverso Computer Nessos, ha messo a disposizione tutti gli strumenti formativi e di supporto per aiutare i rivenditori ad entrare da protagonisti nel nuovo panorama delle reti. Queste attività sono valse anche un premio internazionale: Computer Gross ha ricevuto, infatti, il riconoscimento mondiale “Cisco WorldWide Collaboration Distributor of the Year”. L’award assegnato “testimonia la consolidata e vincente Partnership con Cisco che ha permesso nel tempo di trasferire valore, non solo su tecnologie mature e consolidate, ma soprattutto su soluzioni innovative come quelle legate al mondo della Collaboration che hanno permesso di anticipare i trend di mercato e di cogliere insieme ai Partner le numerose opportunità che si presentano ogni giorno”.

Cisco e Computer Gross preparano un anno di successi ultima modifica: 2013-12-07T11:07:00+00:00 da Francesco Marino
Cloud Aruba GDPR

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!