Tutti conoscono il popolare sito internet Airbnb, dove è possibile trovare case e appartamenti in affitto a misura delle proprie tasche ed esigenze. Sulla falsa riga di questo, tre giovani ragazzi olandesi hanno lanciato il loro sito internet di ricerca alloggi, ma destinato a tutti i profughi che stanno scappando dal proprio paese per trovare riparo in Europa. Il sito si chiama Refugee Hero ed è un’idea che va oltre il concetto di social, tanto in voga in questo periodo, per arrivare nel campo del solidale. Creato in soli quattro giorni e lanciato sul web lunedì 21 settembre, il sito è alla ricerca di Eroi che in qualità di privati cittadini oppure di organizzazioni (scuole, chiese, moschee o altro) rendano pubblico quanto spazio possono offrire, naturalmente in maniera del tutto gratuita, per ospitare i migranti alla ricerca di un posto per dormire.
Ottimo il successo riscontrato nei primi giorni da www.refugeehero.com : già 63 persone hanno messo a disposizione le loro abitazioni, non solo nei Paesi Bassi, ma anche in altri stati d’Europa come Irlanda, Repubblica Ceca e Svezia.
Jamal Oulel (25 anni), Germaine Statia (23) e Ayoub Aouragh (24), gli ideatori del sito web, si augurano che questa idea possa essere d’utilità pubblica e porti ad una collaborazione in merito con le autorità olandesi. La speranza è che ospitare in case private i rifugiati possa aiutare e velocizzare l’integrazione dei nuovi venuti nella nostra società.
Refugee Hero casa per profughi

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!