Cisco annuncia la sesta edizione del Cisco Global Cloud Index (2015-2020), dove si rileva che il traffico cloud è previsto aumentare di 3,7 volte, dai 3,9 zettabyte (ZB) all’anno del 2015 ai 14,1 ZB all’anno del 2020. Questa rapida crescita del traffico cloud è attribuita alla sempre più frequente migrazione verso architetture cloud e alla loro capacità di scalare rapidamente e supportare più workload rispetto ai data center tradizionali.

Bruno Pierro, Cloud Leader di Cisco Italia, ha commentato la situazione italiana: “In Italia, stiamo vedendo un fenomeno molto forte dell’adozione dei servizi cloud. Ciò che riscontriamo in Cisco è di fatto un’adozione del cloud è sempre più ibrida e la componente servizi applicativi (SaaS) come driver di crescita.
Il cloud ormai non rappresenta più solo uno strumento che aumenta l’efficienza operativa, ma ha un impatto diretto sul business, oggi più di ieri, visto che il mondo è multicloud e ormai le applicazioni sono al centro di tutte le operazioni. Ma il percorso verso il cloud è anche un cammino che si realizza per step, e i nostri clienti sono in fasi diverse di adozione del cloud, ciò dipende dagli obiettivi, dalle sfide e dalle opportunità di ciascuno.
Come Cisco stiamo sperimentando una crescita a doppia cifra per le offerte cloud legate alla sicurezza, alla Collaboration con Cisco Spark e agli strumenti di orchestrazione del cloud, anche grazie alla collaborazione consolidata con i nostri partner
.”

Per meglio comprendere la crescita dei data center, nel report Cisco Global Cloud Index di quest’anno è stata sviluppata un’analisi sugli application workloads. Di seguito le previsioni per il mercato business e consumer.

• I business workload domineranno le applicazioni data center e cresceranno di 2.4 volte dal 2015 al 2020 ma la loro quota generale di data center workload diminuirà dal 79 al 72 per cento.

• I consumer workload, sebbene con numeri più piccoli, cresceranno velocemente. Durante lo stesso periodo, i consumer workload avranno una crescita di 3.5 volte. Entro il 2020, i consumer workload rappresenteranno il 28% (134.3 milioni) dei data center workload totali, rispetto al 21% (38.6 milioni) del 2015.

• I workload IoT/analytics/database cresceranno di più in termini di quota di workload business con i compute e collaboration workload che mantengono ampiamente la loro quota. Entro il 2020, i database/analytics/Internet of Things (IoT) workload rappresenteranno il 22% dei business workload totali, rispetto al 20% del 2015.

Video e social networking guideranno la crescita dei consumer workload, entrambi aumenteranno la loro percentuale in modo significativo. Entro il 2020: i workload relativi al video streaming rappresenteranno il 34% del totale dei workload consumer, rispetto al 29% del 2015; i workload relativi al social networking rappresenteranno il 24% del totale dei consumer workload, rispetto al 20% del 2015; i search workload rappresenteranno il 15% del totale dei workload consumer, rispetto al 17% del 2015.

Per la prima volta, Cisco ha inoltre quantificato e analizzato l’impatto degli hyperscale data center. Si prevede che questi data center crescano da 259 nel 2015 a 485 nel 2020. Il traffico degli hyperscale data center è previsto quintuplicare nei prossimi cinque anni. Queste infrastrutture rappresenteranno il 47% dei server installati nei data center e sosterranno il 53% di tutto il traffico data center nel 2020.

Una tendenza chiave che emerge dal Cisco Global Cloud Index riguarda le infrastrutture sta trasformando i data center hyperscale (e non solo). Il Software-defined networking (SDN) e la network functions virtualization (NFV) stanno aiutando a ridurre le architetture data center e snellire i flussi di traffico. Nei prossimi cinque anni, si prevede che circa il 60% degli hyperscale data center globali integreranno soluzioni SDN/NFV. Nel 2020, il 44% del traffico all’interno dei data center sarà supportato da piattaforme SDN/NFV (rispetto al 23% del 2015) dal momento che gli operatori ambiscono a una maggiore efficienza.

Cisco Global Cloud Index: il traffico Cloud è vicino a quadruplicare ultima modifica: 2016-11-16T17:45:19+00:00 da Web Digitalic
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!