Palm torna con uno smartphone ultra-portatile, che si distingue nell’attuale mercato degli schermi sempre più grandi e strizza l’occhio a un target stanco di dispositivo enormi, seppur potenti.

palm smartphone ultra portatile

Palm torna con uno smartphone in miniatura

Il dispositivo è progettato per assottigliare, per dimensioni, la linea di demarcazione fra lo smartphone e lo smartwatch. Il lancio del prodotto si avvale di designer con alcune credenziali impressionanti, da Samsung a Frog Design.

In realtà, il dispositivo è più simile a un iPhone ridotto a un display da 3,3 pollici. Il primo iPhone, per inciso, aveva uno schermo da 3,5 pollici e questo dispositivo, opportunamente, si adatta comodamente al palmo della mano.

L’essere “bello”, però, di certo non è sufficiente a convincere una larga fetta di pubblico a sborsare 349 dollari, prezzo attualmente scelto per il mercato americano, per una categoria di prodotti di cui non sapevano di aver bisogno nella loro vita fino a oggi.

Se stai già immaginando i modi in cui questa cosa potrebbe adattarsi alla tua vita, l’investitore in Palm, designer di accessori e giocatore NBA Stephen Curry sarà felice di aiutarti. L’all-star del basket ha incorporato il prodotto nei suoi allenamenti fuori stagione e certamente la forma e dimensione sono comode quando si tratta di legarlo al braccio per gli allenamenti NBA.
palm smartphone ultra portatile

Per il resto delle persone comuni, forse il rinato Palm rappresenta la libertà dall’essere legato ai nostri smartphone da sei pollici. Il dispositivo può aiutarti a fare molto più del tuo smartwatch medio, anche se, probabilmente, ci vorrà un po’ di pratica per abituarsi a digitare di nuovo su uno schermo così piccolo.

Palm caratteristiche tecniche

Il Palm gira su Android 8.1, anche se l’azienda ha creato una skin personalizzata che rinuncia al desktop e porta direttamente alla barra delle applicazioni; da lì, si può riordinare le app in base alle preferenze e, a differenza del sistema operativo Wear, le app funzionano come le loro versioni complete.

Il dispositivo è resistente all’acqua con certificazione IP68 e dispone di una batteria da 800 mAh, non grande, ma lo schermo piccolo non consuma poi così tanto. Palm lo considera un “All Day” per la durata della batteria. All’interno del dispositivo ci sono 3 GB di RAM, 32 GB di spazio di archiviazione e un processore Snapdragon 435. Queste sono specifiche ormai scarse per uno smartphone, ma forse buone per quanto riguarda gli ultra-portatili, è difficile da dire, poiché la categoria non esisteva davvero fino a ora.

La nuova rinascita di Palm ha creato il dispositivo con l’aiuto del fornitore TCL. Diversamente dal BlackBerry TCL, tuttavia, la start-up possiede i diritti esclusivi per il potente brand Palm e opera indipendentemente dall’enorme produttore di telefoni cinesi.

Non ci resta che aspettare che divenga disponibile anche in Italia per provarlo.

palm smartphone ultra portatile

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!