“A noi, un solo display, non bastava!” (Vladislav Martynov, CEO Yotaphone)

di Daniela Schicchi
Ha uno schermo anche sulla schiena, sul fondo, dove sta la batteria. Yotaphone 2 fa parlare di sé perché ha aggiunto un display e-paper sulla batteria.
Sicuramente qualcuno lo avrà pensato: “un altro smartphone, ma ce n’era proprio bisogno?”. I curiosi erano molti e superate le naturali riserve su peso, funzionalità, display, reale durata della batteria, il lancio di Yotaphone 2 è stato un vero evento, nel settore, complice il fatto che innovare, sul serio, in ambito smartphone non è poi così semplice.
“Siamo una piccola start up e abbiamo bisogno di far conoscere i nostri prodotti per lottare in un mercato fatto di grandi brand”, ha affermato Vladislav Martynov. Insomma, diciamocelo, i russi sono arrivati a gamba tesa con un device – già disponibile per i prossimi regali natalizi – che cambia parecchio la user experience. O la cambierà. Due display, dei quali il secondo funge da vero sistema s.o.s. quando la batteria sta per lasciarci sul più bello. Ma, andiamo con ordine.
Il display frontale è uno schermo Amoled Full HD con una risoluzione di 1280p, perfetto per navigare su internet, utilizzare i social network, guardare video e divertirsi con i propri giochi preferiti. Ma è solo capovolgendo il device che si esprime l’unicità di Yotaphone 2.
L’altro schermo è Always-On di Yota, ideale per la lettura di e-book, il controllo di notifiche, la visualizzazione outdoor, la personalizzazione con le proprie immagini preferite e molto altro. Questo è in grado di potenziare enormemente la durata della batteria, garantendo fino a cinque giorni di e-reading con una singola carica. I telefoni Android dispongono già di una modalità di risparmio energetico, ma Yotaphone 2 dura fino a tre volte di più – a parità di utilizzo in lettura, scambio di messaggi e chiamate. Leggere sullo schermo Yota Always-On è fino sette volte più efficiente in termini di utilizzo di batteria rispetto al tradizionale display Amoled.
Lo schermo Yota Always-On può essere visualizzato perfettamente con un’angolazione che sfiora i 180 gradi e offre un’ottima leggibilità anche in caso di luce solare diretta, favorendo l’utilizzo di qualsiasi applicazione Android anche outdoor, senza affaticare la vista. Tra le funzioni principali sono da ricordare: YotaEnergy che trasferisce automaticamente tutte le funzioni fondamentali, incluse chiamate e messaggi, sul display Yota Always-On non appena la batteria raggiunge il 15%; YotaMirror per utilizzare qualsiasi app Android, da quelle più popolari per la lettura a quelle di messaggistica, fino a quelle per lo streaming musicale e a quelle per la navigazione gps e gli sport outdoor e YotaSnap “Life after death”, per visualizzare informazioni importanti come una mappa, il luogo di un incontro o una carta d’imbarco, anche quando la batteria del telefono sarà completamente esaurita, copiandole dal display a colori e conservandole sul display Yota Always-On.

Il dispositivo viene distribuito e commercializzato, in Italia, grazie a due accordi, rispettivamente con Vodafone Italia e Ingram Micro.
Il prezzo di vendita? 749 euro.

Yotaphone 2: il telefono con doppio schermo e-paper / Hands on ultima modifica: 2014-12-06T12:16:45+00:00 da Francesco Marino
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!