Social Network

Gli influencer e la conformità dei contenuti alle nuove regole: l’analisi Inflead

Il mondo dell’influencer marketing è in continua evoluzione, soprattutto alla luce dei recenti casi mediatici che hanno visto protagonisti personaggi del calibro di Chiara Ferragni e Balocco, e l’introduzione delle nuove linee guida per i creator da parte dell’AGCOM. Queste vicende hanno acceso i riflettori sulla necessità di far convergere le pratiche pubblicitarie su Internet con i principi di trasparenza e correttezza.

Trend dei contenuti ADV degli influencer e l’impatto degli ultimi eventi

Una domanda emergente riguarda l’efficacia dei contenuti pubblicitari (ADV) degli influencer: questi stanno perdendo appeal? Per rispondere, abbiamo esaminato i dati classificando gli influencer secondo il numero dei loro follower:
• Micro influencer: > 10k – 100k followers
• Macro influencer: > 100k – 1mln followers
• Country influencer: > 1mln – 5mln followers
• Global influencer: > +5mln followers
Il criterio di divisione, qualitativo e quantitativo, fornisce un’immagine chiara della realtà in esame. I risultati dell’analisi mostrano un incremento consistente dell’engagement rate sia per i contenuti sponsorizzati sia per le menzioni di brand, in particolare tra i Micro Influencer. Il dettaglio di questa e altre analisi su categorie diverse è disponibile nel report gratuito, scaricabile dal link:
Contenuti organici VS Contenuti ADV degli influencer: la conformità danneggia la performance?
Un dilemma nell’influencer marketing riguarda la percezione dei contenuti che rispettano le normative. La segnalazione di contenuti in collaborazione, mediante un hashtag ADV, influenza negativamente l’autenticità percepita?
Le analisi di Inflead confrontano l’engagement dei contenuti organici rispetto a quelli sponsorizzati, mediante esempi specifici come i Micro Influencer. Sorprendentemente, non emerge una differenza significativa nella performance dei contenuti organici rispetto a quelli in collaborazione con brand. Un dilemma frequente nell’influencer marketing è capire se i contenuti che rispettano le direttive di enti come l’AGCOM e la Federal Trade Commission influiscano negativamente sull’autenticità percepita, soprattutto se viene aggiunto l’hashtag #adv. Le nostre analisi si sono focalizzate sul tasso di impegno (Engagement Rate) sia per i contenuti sponsorizzati sia per le menzioni di marchi, paragonandoli ai contenuti organici, per rilevare possibili discrepanze. Prendendo i micro influencer come esempio, possiamo osservare che i contenuti organici (curva verde) e quelli in collaborazione (curve gialla e blu) non mostrano una differenza significativa in termini di engagement.

Per indagare ulteriormente e esaminare altre categorie di influencer, scarica il report completo

L’indice di Post Compliance: come avviare collaborazioni brand/influencer conformi alle normative

Inflead ha sviluppato un indice proprietario, l’indice di Post Compliance, per valutare quanto i contenuti ADV degli influencer rispettino le normative dell’AGCOM e della Federal Trade Commission. Questo strumento si è rivelato essenziale nel verificare l’aumento di conformità a seguito degli eventi più recenti nel settore. Per approfondimenti, consigliamo l’articolo “Influencer: come sono cambiati dopo il “pandoro gate”, analisi post compliance”

L’importanza dell’indice di Post Compliance è cristallina: permette di proteggere la reputazione del brand, riduce il rischio legato alle collaborazioni e rivolge l’attenzione a un pubblico più fiducioso. Va tuttavia integrato con altre analisi per una completa comprensione del profilo influencer e dei contenuti da questi pubblicati.

Creator e conformità dei contenuti: il REPORT COMPLETO

Queste analisi rappresentano solo la punta dell’iceberg rispetto a ciò che troverai nel report completo. A seguito dell’interesse manifestato, include anche la registrazione del webinar Inflead. Scaricando il report potrai avere accesso completo alla ricerca e rivedere il webinar di Inflead.
L’influencer marketing sta indubbiamente affrontando una fase cruciale: l’integrazione della conformità alle regole esistenti diventa così non solo un obbligo legale ma anche una chiave per far crescere la fiducia dei consumatori e migliorare la qualità delle collaborazioni pubblicitarie. Con il giusto approccio e gli strumenti adeguati, brand e influencer possono continuare a creare contenuti di valore aggiungendo una preziosa trasparenza alla relazione con il pubblico.


Gli influencer e la conformità dei contenuti alle nuove regole: l’analisi Inflead - Ultima modifica: 2024-05-27T11:51:58+00:00 da Francesco

Recent Posts

Negli USA si punta sull’energia nucleare per alimentare l’intelligenza artificiale

Alla ricerca di energia per alimentare i data center per l’intelligenza artificiale, le compagnie americane…

4 giorni ago

La spunta blu di “X” è ingannevole, la denuncia della UE

L'Unione Europea accusa "X" di violare il Digital Services Act con il sistema della spunta…

4 giorni ago

L’AI riduce l’originalità generale: lo studio scientifico

L'AI è utile per migliorare il processo creativo e la qualità della scrittura, ma le…

4 giorni ago

NürnbergMesse Italia celebra 15 anni di successi

NürnbergMesse Italia ha celebrato il quindicesimo anniversario con un evento a Milano, evidenziando successi, leadership…

5 giorni ago

Alessandro La Volpe è il nuovo amministratore delegato di IBM Italia

Alessandro La Volpe è il nuovo Amministratore Delegato di IBM Italia, succedendo a Stefano Rebattoni.…

6 giorni ago

Shibuya AXSH: il nuovo simbolo di arte, cucina e tecnologia a Tokyo

Shibuya AXSH a Tokyo è un hub di 23 piani che combina arte, cucina, moda…

1 settimana ago

Digitalic © MMedia Srl

Via Italia 50, 20900 Monza (MB) - C.F. e Partita IVA: 03339380135

Reg. Trib. Milano n. 409 del 21/7/2011 - ROC n. 21424 del 3/8/2011