Hardware & Software

VMware Explore 2022: eliminare il cloud caos

Il VMware Explore 2022 ha soprattutto mostrato un percorso chiaro per lo sviluppo delle aziende. La crescita verso il cloud è stata tumultuosa e ha portato grandi vantaggi, ma anche molta confusione. Anche se la tecnologia nasce con la promessa di essere sempre perfettamente interoperabile, nella pratica non è sempre così. Cloud diversi hanno strutture differenti e le aziende si sono ritrovate a sperimentare quello che VMware chiama “cloud caos”.
Semplificare il percorso nelle nuvole e rendere smart quello che oggi per molto è caotica è il nuovo mantra di VMware, il messaggio principale emerso dal VMware Explore, l’evento europeo in cui la società ha annunciato le nuove soluzioni e soprattutto la visione del futuro.
“VMware e i suoi partner continuano a proporre nuove offerte innovative per aiutare i clienti a beneficiare di un approccio cloud-smart”, ha dichiarato Raghu Raghuram, Ceo di VMware. “I clienti riconoscono che un ambiente multi-cloud offre loro la scelta tra diversi cloud – locali e globali – in cui eseguire le proprie applicazioni. VMware accompagna i clienti in ogni fase di questo viaggio per aiutarli a trasformare la complessità del multi-cloud in un vantaggio competitivo”.

VMware Explore 2022: Raghu Raghuram, Ceo di VMware

Raghu Raghuram ha aggiunto: “La trasformazione digitale è in cima alle priorità delle imprese che vogliono accelerare il ritmo dell’innovazione. Siamo consapevoli delle sfide che devono affrontare in termini di costi, sicurezza informatica e consumo energetico. Siamo in una posizione unica per aiutarle ad affrontare queste sfide attraverso l’innovazione e l’ampliamento delle partnership”.

Le aziende che hanno abbracciato il multi-cloud si sono scontrate con un forte aumento della complessità, problemi di sicurezza e carenza di competenze. Nonostante queste sfide, le aziende hanno comunque accelerato l’utilizzo del multi-cloud1. Insieme ai suoi partner, VMware aiuta le organizzazioni ad adottare con successo un approccio “Cloud Smart”, con flessibilità e possibilità di scelta tra più cloud. Le organizzazioni cloud-smart hanno tratto vantaggio dalle proprie operazioni multi-cloud, osservando una maggiore competitività e risultati top-line. Ad esempio, secondo la ricerca di Vanson Bourne commissionata da VMware, il 97% delle organizzazioni cloud-smart intervistate afferma che il loro approccio al multi-cloud ha migliorato la crescita dei ricavi e il 96% la redditività1. “Questi risultati evidenziano l’impatto dei VMware Cross-Cloud services, che offrono ai clienti tutti i vantaggi di un approccio cloud-smart aiutandoli a scegliere la tecnologia giusta per l’applicazione giusta”.

VMware Explore 2022 : Accelerare la cloud transformation

In occasione di VMware Explore Europe, VMware ha annunciato nuove offerte con l’obiettivo di consentire ai clienti di eseguire, scalare e proteggere meglio i carichi di lavoro aziendali su cloud privati e pubblici e all’edge. Le principali novità includono:
• Con 25 partner a livello globale, VMware Sovereign Cloud offre ora VMware Tanzu su sovereign cloud, il pacchetto VMware Aria Operations Compliance per sovereign cloud e nuove soluzioni di ecosistema aperto. Queste innovazioni consentiranno ai partner di fornire servizi equivalenti a quelli presenti nei cloud pubblici, assicurando al contempo una migliore protezione dei dati, la loro conformità e la loro residenza all’interno dei territori nazionali.
• La soluzione SD-WAN di nuova generazione di VMware, con un nuovo SD-WAN Client, aiuterà le aziende a distribuire in modo più sicuro, affidabile e ottimale applicazioni, dati e servizi – indipendentemente dalla loro ubicazione – a siti, filiali e abitazioni, attraverso qualsiasi rete e qualsiasi dispositivo.
• Il nuovo VMware Carbon Black XDR farà progredire la sicurezza laterale estendendo la visibilità e il rilevamento della rete di VMware a VMware Carbon Black Enterprise EDR, migliorando significativamente il rilevamento e la prevenzione delle minacce su endpoint e reti.
• Il nuovo VMware HCX+ e i miglioramenti a VMware NSX ALB PULSE Cloud Service aiuteranno le aziende ad adottare il modello operativo del cloud.

Costruire e gestire una piattaforma cloud native

VMware annuncia inoltre miglioramenti al portfolio di app cloud native VMware Tanzu e alla piattaforma di gestione del cloud VMware Aria. Queste si combinano per offrire un approccio smart al cloud per lo sviluppo, la consegna e la gestione delle applicazioni cloud native che supporta i clienti in ogni fase del loro percorso, su qualsiasi Kubernetes e su qualsiasi cloud. Le principali novità includono:
• Il lancio in beta di VMware Image Builder, che automatizza la creazione di artefatti software sicuri, affidabili e sottoposti a manutenzione continua in linea con gli standard di conformità aziendali.
• La disponibilità di una nuova offerta free di VMware Aria Hub alimentata da VMware Aria Graph.

VMware Explore 2022 : Potenziamento della forza lavoro ibrida

I team IT continuano ad affrontare le sfide che porta l’ambiente di lavoro ibrido di oggi, in quanto i dipendenti utilizzano un maggior numero di dispositivi, accedono a un maggior numero di applicazioni su più cloud e lavorano da più sedi e luoghi rispetto al passato. Oggi VMware annuncia nuove funzionalità per la sua piattaforma Anywhere Workspace che contribuiscono ad alleggerire ulteriormente il carico di gestione dei team IT e a migliorare la loro produttività grazie all’automazione. Gli aggiornamenti includono:
• L’ampliamento della copertura della soluzione DEX di VMware, per supportare il Digital Employee Experience Management (DEEM) anche per i dispositivi Windows gestiti da terzi.
• L’estensione di Workspace ONE Freestyle Orchestrator per consentire l’automazione al di là dei flussi di lavoro specifici per i dispositivi all’interno di Workspace ONE, fino ai flussi di lavoro di ticketing contestualizzati che si estendono ai sistemi IT di terze parti.
• Horizon Cloud on Microsoft Azure ha ottenuto la Federal Risk and Authorization Management Program (FedRAMP) High Authorization attraverso il Joint Authorization Board (JAB) e ha ricevuto l’Authority to Operate (ATO) nelle agenzie civili.

I VMware Cross-Cloud services aiutano i clienti a navigare nell’era del multi-cloud

In occasione di VMware Explore Europe 2022, VMware presenta una nuova e migliorata offerta dei servizi VMware Cross-Cloud, per aiutare i clienti a navigare nell’era multi-cloud con libertà, flessibilità e sicurezza. I VMware Cross-Cloud services sono un portfolio di servizi cloud in grado di offrire una modalità unificata e semplificata per creare, gestire, accedere e proteggere al meglio qualsiasi applicazione, su qualsiasi cloud, da qualsiasi dispositivo. I pillar dei servizi VMware Cross-Cloud includono: 1) App Platform 2) Cloud Management 3) Cloud & Edge Infrastructure 4) Security & Networking e 5) Anywhere Workspace. Per le ultime notizie e saperne di più su come VMware sta offrendo un percorso più smart e rapido al cloud per le aziende digitali, consulta il media kit VMware Explore Europe 2022.

VMware Explore 2022 : VMware e il lavoro smart

In occasione di VMware Explore la società ha anche delineato la propria visione per gli “spazi di lavoro autonomi”, l’evoluzione della gestione del lavoro digitaleli, che prevede l’introduzione della data science e dell’automazione nella gestione degli endpoint, della sicurezza e delle esperienze degli utenti finali. Gli aggiornamenti odierni di VMware Anywhere Workspace – che riguardano la gestione dell’esperienza digitale dei dipendenti, l’orchestrazione IT e VMware Horizon Cloud – migliorano le funzionalità necessarie per realizzare questa visione. Gli ultimi sviluppi di VMware Anywhere Workspace incorporano l’intelligenza artificiale e l’automazione in ogni fase del processo per semplificare le operations IT e consentire un’esperienza più sicura e flessibile.

“Le organizzazioni sono alla ricerca di un equilibrio nel modello di lavoro ibrido che consenta di lavorare da remoto con successo, preservando al contempo una cultura creativa che favorisca l’innovazione”, ha dichiarato Shankar Iyer, senior vice president e general manager, End-User Computing, VMware. “Per sviluppare un modello di lavoro ibrido di successo, le aziende devono automatizzare le modalità di delivery, gestione e protezione degli stili di lavoro ibridi. I miglioramenti di VMware Anywhere Workspace ci portano un passo più vicino alla visione di VMware di fornire spazi di lavoro autonomi”.

La soluzione DEX

Le funzionalità di Digital Employee Experience (DEX) sono diventate una priorità per le soxietà che cercano di mantenere il coinvolgimento dei dipendenti in un ambiente di lavoro ibrido. Un recente studio condotto da Forrester Consulting rileva che, per garantire un’esperienza superiore ai dipendenti, sono necessari quattro componenti chiave: misurazione dell’esperienza, analisi, delivery dell’esperienza e remediation .

VMware amplierà la copertura della sua soluzione DEX per supportare il Digital Employee Experience Management (DEEM) per i dispositivi Windows gestiti da terze parti. Con questo aggiornamento, VMware offrirà una soluzione più completa , che comprende distribuzione, misurazione, analisi e remediation, supportando ora diversi casi d’uso e sistemi operativi degli endpoint. Con la soluzione DEX di VMware, le organizzazioni possono gestire senza problemi l’esperienza dello spazio di lavoro digitale per più endpoint e facilitare la transizione verso una gestione moderna, comunicando con tutti i dipendenti e facendo risparmiare tempo e denaro all’IT.


VMware Explore 2022: eliminare il cloud caos - Ultima modifica: 2022-11-10T09:28:20+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Recent Posts

Negli USA si punta sull’energia nucleare per alimentare l’intelligenza artificiale

Alla ricerca di energia per alimentare i data center per l’intelligenza artificiale, le compagnie americane…

4 giorni ago

La spunta blu di “X” è ingannevole, la denuncia della UE

L'Unione Europea accusa "X" di violare il Digital Services Act con il sistema della spunta…

4 giorni ago

L’AI riduce l’originalità generale: lo studio scientifico

L'AI è utile per migliorare il processo creativo e la qualità della scrittura, ma le…

4 giorni ago

NürnbergMesse Italia celebra 15 anni di successi

NürnbergMesse Italia ha celebrato il quindicesimo anniversario con un evento a Milano, evidenziando successi, leadership…

5 giorni ago

Alessandro La Volpe è il nuovo amministratore delegato di IBM Italia

Alessandro La Volpe è il nuovo Amministratore Delegato di IBM Italia, succedendo a Stefano Rebattoni.…

6 giorni ago

Shibuya AXSH: il nuovo simbolo di arte, cucina e tecnologia a Tokyo

Shibuya AXSH a Tokyo è un hub di 23 piani che combina arte, cucina, moda…

1 settimana ago

Digitalic © MMedia Srl

Via Italia 50, 20900 Monza (MB) - C.F. e Partita IVA: 03339380135

Reg. Trib. Milano n. 409 del 21/7/2011 - ROC n. 21424 del 3/8/2011