Le minacce alla privacy e alla sicurezza dei dati mettono costantemente alla prova utenti e dispositivi, e si registra un incremento degli attacchi ai servizi Cloud. Per questo motivo ZyXEL presenta dei prodotti Nas che, sfruttando la tecnologia Raid, nascono proprio per proteggere i dati quando vengono immagazzinati, condivisi in famiglia e tra amici attraverso la App Drive mobile.
La App Drive mobile offre la possibilità di accedere in remoto e condividere file dal Nas326 o Nas542 attraverso tutti i dispositivi iOS o Android; consente inoltre di mettere a disposizione di amici o familiari il proprio spazio Cloud utilizzando connessioni private e sicure P2P (peer-to-peer) per accedere alle cartelle. Grazie all’istallazione dello ZyXEL Drive mobile sul proprio dispositivo non sarà perciò necessario acquistare un ulteriore Nas. Insomma, con Nas326 e Nas542 gli utenti potranno memorizzare, condividere e accedere ai propri contenuti da qualsiasi dispositivo, creando così un equilibrio tra comodità e sicurezza questi prodotti consentono di trarre tutti i vantaggi del cloud storage senza incorrere in alcun tipo di problema legato alla sicurezza.
Lo storage di ZyXEL può poi contare poi su una marcia in più grazie all’applicazione zCloud v2.2, per riprodurre video, musica o foto sul grande schermo tramite dispositivi per lo streaming TV come Apple TV, Google Chromecast, Roku 3, Amazon Fire TV, o Smart TV come Samsung e LG.
“Secondo l’IBM, il 90% dei dati odierni è stato generato negli ultimi due anni. Questo grazie alla maggior parte degli attuali utenti di smartphone, che hanno creato contenuti quotidianamente, e pretendono sistemi di buona qualità, un hardware veloce per immagazzinare i propri dati, che risultino anche accessibili da qualsiasi dispositivo”, ha commentato Valerio Rosano, Country Manager di ZyXEL Communication Italy. “La soluzione di ZyXEL supera così le barriere tecniche che spesso impediscono agli utenti di crearsi un proprio Cloud Personale – sistema che in realtà è più sicuro ed economico grazie a una completa proprietà da parte dell’utente e all’assenza di spese ricorrenti”.