Terza parte della Tavola Rotonda sul Marketing dei Distributori.
Dopo Canali, Strumenti efficaci e Social, i Protagonisti della Distribuzione si confrontano su Web Video ed App.

Essendo stato un precursore dei Web Video nel Settore IT, ho potuto sperimentarne sulla mia pelle l’efficacia.
Nel 2007 ho infatti introdotto le prime VideoPillole realizzate secondo un metodo di Neuromarketing. In 2 anni ne ho realizzate in Distribuzione circa 80 e successivamente come Mille Ottani circa 100.
Di tutte ho misurato i risultati e ne sono rimasto positivamente impressionato.

Credo siano uno degli strumenti comunicativi più potenti, a tal punto che ho fondato la mia azienda partendo proprio dalle VideoPillole che oggi realizzo ancora per Player primari del mondo IT.
Sono quindi contento che Marketing Sherpa confermi le mie intuizioni pionieristiche di 4 anni fa…

5) Secondo Marketing Sherpa, il video online è la strategia di marketing vincente e in ascesa, anche nel B2B.
Che ruolo avranno i Web Video nelle Vostre attività nei prossimi 12 mesi?

Tutti i pareri sono positivi.
Francesco Doveri, Achab, esordisce dicendo:” il video è un fondamentale strumento-esca: è perfetto per incuriosire perchè è più facile da fruire rispetto al testo, perciò è un’attività fondamentale di marketing”.

L’utilizzo dei video fatto dai Distributori punta più su formazione e informazione che su attività di promozione di prodotti e soluzioni. Solo Sidin infatti sostiene che:” Può essere utilizzato per presentare le soluzioni di un vendor, approfondire le informazioni su di una tecnologia, ma anche per veicolare messaggi a livello pubblicitario

Video propedeutici per proporre argomenti da approfondire vis a vis, questa è l’interpretazione che emerge nella riflessione di Computer Gross:” …il Web Video risulta essere ideale per spunti di business, attività di branding e presentazione di nuovi programmi di canale che poi devono comunque essere approfonditi attraverso appuntamenti dedicati e specialisti”.
Concetto interessante, che mi porta a sottolineare come effettivamente i Web Video non siano totalmente efficaci in modalità stand alone. Devono infatti essere utilizzati in un percorso comunicativo preciso e proposti nell’ambito di altre attività (Video Landing Page, Eventi, Web Site, visite dai Clienti, etc)

Giancarlo Milite porta un esempio concreto dell’utilizzo intesivo di Web Video da parte di Alias:” Dal 2010 abbiamo attivato “aliaswetv” su YouTube popolandola con filmati realizzati sia dai Vendor da noi distribuiti, che con quelli realizzati per essere pubblicati su TTG di Top Trade. Ad oggi abbiamo più di 50 filmati…”

Le tavole rotonde con vendor e reseller sono invece la soluzione su cui ha puntato COMPUTERLINKS:” …e stiamo valutando ulteriori possibilità da sviluppare nei prossimi mesi”.

Barbara Pedrazzani, EDSlan, parla invece di interviste ai Country Manager dei vendor distribuiti:” Quest’anno abbiamo puntato molto sui webminar…Abbiamo una programmazione intensa e finora abbiamo ottenuto buoni riscontri”.
Quindi la soddisfazione è comune tra i Distributori che stanno già percorrendo la strada dei Video.

Il Mobile avanza e la logica con cui si progettano i Video dee tener conto della fruizione crescente tramite Smarphone e Tablet.
Gerardo Delmonte, Il Triangolo, indica:”..Viviamo nell’Era dell’iPhone e il ricambio generazionale degli operatori del canale è molto veloce…”.

Perchè i Video sono così efficaci e fanno breccia nell’attenzione e nel ricordo dei Rivenditori?
“Il video è uno strumento efficace, coinvolgente, di immediata ricezione e comprensione”. Nulla di più vero, concordo totalmente con Valerio Rosano, Sidin.  Sono d’accordo anche con Francesca Capaldi, Tech Data: ” I web video vanno nell’ottica di fornire le informazioni giuste all’interlocutore giusto, nel momento giusto. Oltre alle infinite possibilità di condivisione con altri utenti”.
Word of mouth e viralizzazione, bello trovare questi concetti citati finalmente anche nel Canale IT!!!

6) Il 90% delle Aziende avrà una App entro il 2014 (Fonte: indagine Gartner 2011). Nei Vostri programmi futuri, le App per Smartphone e Tablet avranno un ruolo o ritenete che non siano strumenti adeguati per la distribuzione IT?

Il Mobile è una rivoluzione epocale forse ancora più forte di tutte le evoluzioni del Web Partecipativo degli ultimi 4 anni.
Le App sono solo uno dei pezzettini di puzzle che compongo lo scenario d’insieme. Ma sono un pezzettino fondamentale.
Osservo da un anno da vicino il fenomeno App e lo vivo da dentro realizzando Business App insieme a Claudio Rubbiani e Marco Miana.
Anche nell’IT il fermento intorno alle App è ribollente ma in pochi hanno mosso i primi passi.

Non è una questione di budget, ma di idee poco chiare su che tipo di vantaggi poter perseguire e su come perseguirli tramite il Mobile.

Anche per i Distributori intervistati la situazione sembra essere questa, lo dichiara apertamente Alias:” Stiamo lavorando su alcune idee legate proprio a questo strumento pur mantenendo qualche dubbio sui reali vantaggi ottenibili. Tali dubbi derivano forse da un nostro modo di vederne l’utilizzo. Certamente la nostra Web Agency ci aiuterà ad aprore la mente verso altri possibili utilizzi di una app per il futuro”.

Il forte legame tra uomo e mobile device, divenuto ormai un prolungamento del nostro corpo, viene sottolineato da Francesca Capaldi, Tech Data:” E’ inutile negare che lo smartphone rappresenti uno dei più fidi compagni di tutti noi. la fruizione immediata di contenuti ed informazioni è fondamentale per orientare le proprie scelte, in ufficio e fuori ufficio….”

Mentre Delmonte, Il Triangolo, fa riferimento nuovamente alle nuove generazioni e alla necessità di accedere facilmente e velocemente alle informazioni, EDSlan fa riferimento ai mobile device dicendo:” …a mio parere in futuro prenderanno il posto dei Pc e dei Portatili”. Tesi confermata dalla previsioni che indicano questo sorpasso entro il 2014.

Eleonora Molinari, COMPUTERLINKS, propone un approccio di giusta osservazione prudenziale:” Teniamo sempre sotto controllo i nuovi strumenti di marketing e non escludiamo l’eventualità di realizzare operazioni in questo campo”. Achab si rivela nuovamente, come per i Social,  pronta a prendere al volo il treno del nuovo che avanza:” ..prevediamo certamente di fare uso delle App come ulteriore canale di comunicazione: per esempio abbiamo in programma una App per aiutare i rivenditori a ricordare e gestire i rinnovi delle licenze in scadenza”. Una interpretazione validissima del ruolo che le App possono avere nel canale!

Sidin rivela interesse per il fenomeno mobile a cui guarda con attenzione:”  Sono strumenti d’avanguardia da affiancare a quelli tradizionali, utili soprattutto perchè il mercato del lavoro è ormai in direzione Mobility ed è necessario poter comunicare con i rivenditori in qualsiasi momento e luogo”.
Qualsiasi momento e luogo: una sintesi perfetta del senso del Mobile Marketing da cui partire per progettare il futuro del Marketing nel Canale IT.

App Business, questa soluzione è presente nel futuro di Computer Gross. Gianluca Guasti: “La costante diffusione di Smartphone e Tablet ci porterà sicuramente alla realizzazione di una Business App che permetterà di interagire con i nuovi strumenti business..”

Ma cosa dovrebbero fare i Vendor per il marketing di Canale secondo i Distributori ????
Scoprilo nell’ultima parte della Tavola Rotonda.

Commenti sulle riflessione dei Distributori su Web Video ed App?

Tavola Rotonda sul Marketing di Canale. Terza Parte: Web Video e App… ultima modifica: 2011-09-22T19:20:31+00:00 da Mat
Cloud Aruba GDPR

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!