E se l’anno nuovo ha già iniziato a correre veloce, noi, in beffa al tempo che passa, abbiamo deciso di presentarvi ora una breve carrellata di alcuni dei calendari che le nostre amiche cartiere (creative) hanno realizzato per affrontare questo 2012. Quindi fermate un istante il vostro calendario e date un’occhiata a come potreste colorarlo.

Punto e… pasta
www.fabriano.com

Se i bagordi natalizi sembrano già un lontano ricordo, ci pensa Fabriano (Gruppo Fedrigoni) a riportarci alle golosità di un’Italia che è ricca di tradizioni. Tanti i tipi di pasta realizzati tutti rigorosamente in carta (Fabriano Gentile Bianco da 160 g/m2) e un design firmato da capolinea.it. La cartiera marchigiana che è diventato a tutti gli effetti un marchio della nota Fedrigoni spa, rilancia così la storicità e “il fatto in casa”. Lasagne, farfalle, garganelli, penne, fusilli, ma anche tortellini e tagliatelle sembra pronte per essere mangiate!

“Spazio, chiama Terra”
www.gardacartiere.it

Un elogio al nostro splendido pianeta in tutte le varianti cromatiche che le stagioni possono presentare è, invece, la scelta di Garda Cartiere che sulla bianchissima GardaMatt Art da 200 g/m2, ha realizzato un calendario di vedute dall’alto che a volte portano la fantasia ben oltre ciò che sembra ovvio nell’immagine. Paesaggi innevati, distese erbose o i colori caldi dell’autunno vi daranno la sensazione di essere su un satellite a osservare questo pazzo, splendido mondo.

Finalmente a casa!
www.burgodistribuzione.com

Accoglienza, calore, benessere, sicurezza. Questo è sentirsi a casa. Questo è ciò che Burgo Distribuzione, quest’anno, ha voluto raccontare con il suo nuovo calendario, dal titolo “In viaggio verso casa”. L‘azienda ha iniziato un percorso in giro per il mondo nel 2010 con le feste più folkloristiche, per procedere nel 2011 con i mercati in giro per il mondo e tornare, nel 2012, a casa. Nelle immagini di “In viaggio verso casa”, saremo trasportati in una dimensione più intima e raccolta, lontano dal clamore e dalla vita pubblica, fino sull‘uscio di abitazioni a dir poco singolari, per scoprire, ancora una volta, quanto ci assomigliamo, al di là dei diversi modi di festeggiare, di mercanteggiare o, appunto, di costruire casa. Sulla superficie uniforme di R4 Gloss (250 g/m2), con la sua tripla patinatura, grazie al potere delle immagini, prende vita un’esperienza coinvolgente, ma che Burgo Distrinuzione ha voluto rendere ancor più suggestiva attraverso diversi interventi di nobilitazione, studiati per esaltare le peculiarità della carta e per valorizzare quanto ritratto. Il tutto grazie, ovviamente, anche al prezioso contributo Grafiche Erredue di Cirimido, che ha stampato i 12 mesi di Burgo Distribuzione. Ma dove si trovano queste case uniche? Questo, in breve, il percorso fatto. La prima tappa è l’Argentina con La Boca, coloratissimo quartiere di Buenos Aires, voltando pagina arriviamo in Indonesia (Sulawesi) e allo sbocciare della primavera è la città vecchia di Sana’A (Yemen) a riempire il foglio. Il viaggio prosegue tra il deserto e le acque verde smeraldo del Vietnam, per approdare alla cittadina francese di Kaysersberg, protagonista del mese di Maggio. E poi la nostra bella Italia con Alberobello (Italia), L’Oia Villagge, costruito sfidando la roccia impervia a Santorini, il Perù, l‘Inghilterra, nel Welford-Upon-Avon e la preziosità di una stampa a 5 colori per il mese di Ottobre. E molto altro ancora da vedere, fino all‘ultima tappa del nostro viaggio che è il Canada, con la regione del Nunuvat, per scoprire i segreti di una abitazione in cui tutti, almeno una volta, abbiamo sognato di vivere. Una verniciatura glitter rende ancor più magica l’atmosfera di pace e di tranquillità che solo casa sa dare, a maggior ragione se casa è un igloo, rifugio solitario in un deserto di ghiaccio.

Sfogliare e non appendere
www.arcticpaper.com

Ha a che fare sempre con il calendario, ma si tratta di un’agenda. Ve la presentiamo come chicca di questa carrellata perché la creatività di fondo che la anima ci è piaciuta tantissimo. Un po‘ per la sua anima greem, un po‘ per il suo colore fluo, Arctic Paper ci ha conquistati con la sua ARTSSENTIALS, The Munken Agenda. Ovviamente tutta realizzata su carte della collezione Munken. Sfogliando l’agenda coglierete i volti di coloro che sono le mani, il cervello, la fantasia e la vita di questa cartiera ecologicamente avanzata, introdotti da un testo che recita: „Without the Art Workers, the paper is not produced. Without the paper, the tools are redundant. And without you behind the tools, the artwork is not created“. Pensate ci sia bisogno di aggiungere altro?

A ognuno il suo colore
www.favini.com

L’ultima cartiera che vi presentiamo con i suoi calendari è Favini. Società attiva da oltre cento anni nel mercato della produzione di carta e leader mondiale nel settore delle carte industriali release, è presente in maniera rilevante nel mercato delle carte speciali. La società è organizzata in due cartiere a Rossano Veneto (Vicenza) e Crusinallo (Verbania) che operano nei settori delle specialità grafiche e delle carte release, e una divisione cartotecnica che opera nel settore scuola-ufficio. Dalla creatività di questa azienda sono nati, per il 2012, due calendari. Uno colorato e uno blu, entrambi omaggi a diversi prodotti tutti da toccare… Il calendario colorato è un tributo alla gamma di carte colorate di Favini, Burano. Sono stati inseriti alcuni dei nuovi colori recentemente introdotti a catalogo – Bordeaux, Arancio Bruciato, Viola Imperiale – oltre ai colori classici della gamma quali: Azzurro, Azzurro Reale, Giallo, Rosa Shocking, Blu Prussia, Verde Prato, Verde Bandiera, Giallo Oro e Rosso Scarlatto. Il secondo calendario Blu, invece, raccoglie una collezione di carte Favini con differenti tonalità di blu, appunto. Dalla classica Twill alla Indaco con feltro marcatura a righe, dalla perlescente Majestic Kings Blue alla nuova e satinata Majestic Blue Satin, fino alla goffrata Classy Cover Navy e alla Cobalto (anche in versione Glossy!)e a The Tube Petrol, la carta dall’effetto tattile inaspettato. Insomma lo stesso colore che cambia in continuazione, una bella sfida che Favini ha decisamente vinto!

Tempus fugit ultima modifica: 2012-02-08T11:51:35+00:00 da daniela.schicchi
CeBit 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!