Vi avevamo avvisati e ora ecco qui la realtà di una passione grande per la creatività, quella di Arjowiggins Creative Papers, che si concretizza di nuovo con il lancio del Blank Sheet Project, l’iniziativa internazionale volta a fornire una piattaforma comune per incentivare l’espressione creativa. Realizzato in collaborazione con D&AD, la maggiore organizzazione britannica di design e pubblicità, e One Young World, il forum mondiale per la leadership giovanile, il progetto si svilupperà nel corso dei prossimi mesi e vedrà il coinvolgimento di quattro testimonial d’eccezione. Primo fra tutti, il designer grafico e tipografo Nevil Brody, che affronterà il tema proposto dal Blank Sheet Project, rispondendo al quesito fondamentale: “Come lasceremo una traccia di noi?”. Il prossimo creativo a cimentarsi nell’impresa sarà annunciato a breve. Il “blank sheet”, vale a dire la “pagina bianca”, rappresenta simbolicamente l’inizio di una riflessione libera da preconcetti e, per i creativi, il punto di partenza per la realizzazione di qualsiasi progetto. Partendo da questo assunto, il Blank Sheet Project vuole essere una chiamata alle armi, un appello che incita a cogliere l’opportunità di sfruttare il proprio potenziale per realizzare qualcosa di duraturo e memorabile. Ponendo la creatività al centro del suo concept, il Blank Sheet Project chiede a tutti di rimettere in discussione il pensiero convenzionale, di trovare soluzioni ispirate e cogliere l’opportunità di lasciare una traccia di sé.

I quattro creativi coinvolti nell’iniziativa, condivideranno il proprio personale approccio alla Pagina Bianca mediante il sito www.theblanksheetproject.com. Parleranno dell’intero processo creativo, dalla nascita di un’idea alla sua definizione e realizzazione. Discuteranno sulle loro opinioni circa il ruolo della carta oggi, il futuro dell’industria creativa e la responsabilità dei creativi di essere sempre più innovativi, attenti ed ecologici. Selezioneranno, inoltre, le opere che vorranno lasciare alle future generazioni.

Questo progetto nasce nel 2010 come un programma di innovazione interna di Arjowiggins Creative Papers. I manager e i loro team si sono posti una domanda: “Se dovessimo ricominciare daccapo, se avessimo una Pagina Bianca, se mettessimo lo sviluppo in cima al nostro ordine del giorno, cosa faremmo? Come potremmo fare le cose diversamente?” Sulla base delle oltre 2.000 risposte raccolte internamente, Arjowiggins Creative Papers sta attualmente elaborando un’ambiziosa strategia di sviluppo sostenibile che riflette la responsabilità sociale di una multinazionale attenta alle persone, al pianeta e al loro benessere.

Una pagina bianca come amica ultima modifica: 2011-12-09T10:31:38+00:00 da daniela.schicchi
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!