Google Chrome: pronta la versione 75 ecco le novità

Google Chrome ci ha abituati alle sorprese. Da poco Chrome 74 è disponibile per tutte le piattaforme ed è pronto Chrome 75 in versione Beta. Ecco le novità!

 Google Chrome ormai ci ha abituati al dinamismo e alle sorprese continue.

Da appena un mese Chrome 74 è disponibile per tutte le piattaforme desktop supportate dai sistemi operativi Windows, Linus e macOS e già Google è pronto a distribuire Chrome 75 in versione Beta.

I primi ad essere coinvolti dagli upgrade del motore di ricerca sono gli sviluppatori, mentre solo successivamente appariranno le novità per l’esperienza d’uso dell’utente.

Google Chrome è il motore di ricerca più usato al mondo, scelto per tutti i servizi accessori offerti dall’azienda Google S.p.A, come ad esempio Gmail, Google Drive, Google Documenti e molti altri. Nonostante questo indiscusso primato non smettono però di ricercare sempre migliori soluzioni da offrire agli utilizzatori.

Advertising
Google Chorme 75

Google Chrome 75 novità per tutti

Ti domandi perché la versione beta di Chrome 75 è già pronta dopo un mese dalla distribuzione delle versione 74?

Solo qualche giorno fa il concorrente Mozilla ha lanciato la nuova versione di firefox esaltandone le caratteristiche e puntando al trono di Chrome. La risposta dell’azienda californiana non si è fatta attendere. Hanno subito sfoderato l’asso dalla manica con il lancio della versione Beta di Chrome 75 che punta sempre di più a semplificare il lavoro degli sviluppatori, ma che annuncia già belle novità anche per la user experience dell’utente.

Gli aspetti più interessanti del nuovo update di Chrome sono:

  • i service worker che compaiono indipendentemente nei processi del Task Manager di Windows. Grazie a loro le web app possono inviare notifiche e sincronizzarsi anche se sei offline. Con questa notevole modifica ti sarà più semplice comprendere quante risorse di sistema stanno occupando.
  • Su desktop i site isolation: serve per ridurre le conseguenze della vulnerabilità Spectre. Fino alla precedente versione era possibile disattivare la funzionalità ma visto che sono state risolte tutte le problematiche, Google ha tolto l’opzione su tutti i sistemi operativi eccetto che su Android.
  • Grazie alle nuove API Web Share Level 2 è possibile condividere file tra web e app.
  • API Web Authentication è stata migliorata.
  • La dark mode Chrome Android è stata data semplicemente la denominazione; “Temi”.
  • Ulteriori opzioni per le animazioni web disponibili per gli sviluppatori

Nuova funzionalità sono ancora in fase di sviluppo, ma diciamo che già con  queste prime 7 è migliorata l’esperienza in-app ed è aumentata la sicurezza.

Le buone premesse che Google mantenga il trono ci sono, se succederà qualcosa ti teniamo aggiornato.

 


Google Chrome: pronta la versione 75 ecco le novità - Ultima modifica: 2019-05-24T09:04:30+00:00 da Giulia Bezzi

SEO specialist, speaker, docente e autrice di libri per diffondere cultura digitale parlando in stampatello per semplificare concetti complessi e aiutare nella comprensione delle sue materie.

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!