Nel mondo del digitale serve meno tecnica e più empatia

In realtà avere una maggiore sensibilità è fondamentale nel mondo del digitale e le donne prima di tutto sono in grado di comprenderlo.

Per avere successo in rete serve conoscere il web e le sue regole, ma questo non basta. Per fare la differenza dobbiamo uscire dalla costante ricerca di formule e regole, abbracciando un approccio empatico verso il quale le donne sono più portate degli uomini.

nel-digital-serve-meno-tecnica-e-piu-empatia

Come avere successo sui social

Spesso mi chiedono quale sia la strategia giusta per sfondare sui social. Una ricetta, delle regole da seguire e alla fine dei conti, è una cosa che cerco io stesso per i corsi che realizzo: cosa può essere utile alle persone che pagano per seguire le mie lezioni?
Il mondo del social media marketing è fatto di strategie, di ricette, di consigli su come sfondare sul web: come funziona l’algoritmo del tal social? Quali social presidiare? La tal piattaforma sta morendo, meglio puntare su un’altra? Quale strategia SEO è meglio adottare?
Sono tutte sacrosante domande che mi faccio anche io anzi, penso sia proprio naturale porsele, come è altrettanto normale sperimentare. Provare tecniche diverse, cambiarle e provarne di altre, il mondo del web e del social media marketing è fatto di esperimenti e di prove che mano a mano definiscono la tua strategia quotidiana.

La parte tecnica per avere sucesso

In un recente video ho suggerito, in modo un po’ provocatorio, la ricetta per il successo online. Ho dato un consiglio tanto semplice quanto difficile da portare avanti: pubblicare contenuti di qualità tutti i giorni.
Un ottimo contenuto giornaliero sui tuoi canali social e vedrai i risultati, non subito, non nel primo mese sicuramente, ma nel lungo periodo riuscirai a crearti il tuo pubblico e a raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissato.
Questo come altri consigli che do quotidianamente sono però tecnicismi. Tutto questo è tecnica, importante ma non fondamentale.
Una volta imparati i passaggi fondamentali da seguire, puoi davvero realizzare un business online tramite i tuoi social o un blog? No, assolutamente no.
Conoscere il web, le logiche che lo dominano, conoscere la tecnica è importantissimo ma per lavorare sul blog, sui social, costruire una propria reputazione online e soprattutto per lavorare online serve altro: serve essere empatici.

Magia? No, empatia

Potrai essere il miglior social media manager, marketer, blogger del mondo, ma se non riesci a comunicarlo, non sei nessuno. L’empatia è quella particolare abilità di mettersi nei panni degli altri o meglio, di comprendere lo stato d’animo degli altri, una dote difficile da avere e da allenare.
Si perché non tutti sono in grado di empatizzare. Aggiungo una riflessione, come entrare in empatia quando ci si relaziona con persone dall’altra parte di uno schermo, che non vediamo e con cui interagiamo in modo spesso asincrono?
Non è facile, ma occorre impegnarsi per applicarla. L’empatia è il pilastro portante della comunicazione online. Se non amate parlare con gli altri, se non amate questo lavoro, difficilmente riuscirete a trasmettere la sensazione opposta a chi vi segue.
Non è facile anche perché per noi uomini non è semplice esercitarci ad esprimere le emozioni. È una questione di socializzazione, siamo sempre stati abituati ed in parte educati così: ai maschi compete la tecnica, alle femmine le emozioni. Questa sottile divisione, inculcata fin da piccoli, si propone maggiormente sul web, dove pare che la tecnica e le formule prevalgano sul comunicare in modo empatico.

Advertising

Servono più donne nel digitale

In realtà avere una maggiore sensibilità è fondamentale nel mondo del digitale e le donne prima di tutto sono in grado di comprenderlo.
Non è un cliché, ne sono fermamente convinto. Nel mondo digitale servirebbe una maggiore presenza femminile, servirebbe quella sensibilità particolare con cui le donne riescono a trattare le situazioni e i problemi: non soltanto con la tecnica quindi, ma con l’empatia.
La rete ha un forte orientamento maschile, è tutto un come fare a, le 10 regole per… chi comunica sul web spesso perde di vista il motivo per cui tutti comunichiamo: cerchiamo uno stimolo, un’emozione, se manca questo, manca l’essenza stessa del comunicare e difficilmente riuscirai ad affermarti sulla rete.
La connotazione maschile del mondo digitale deve essere colorata da una sempre maggiore presenza femminile. Dobbiamo imparare dall’abilità che hanno le donne nel sapersi comunicare e nel sapersi relazionare con gli altri. Serve uscire dalla costante ricerca di formule e regole per sfondare nella rete, per imparare a esprimere meglio la nostra personalità.
Fare comunicazione online non è qualcosa di prettamente tecnico ma va oltre, è qualcosa di artistico, è fatto di sfumature, è fatto della propria personalità. È qualcosa che va al di là della propria preparazione sul mondo del digitale e dei social, è qualcosa che richiede delle abilità particolari.

Nel digitale in realtà, serve poca tecnica e molta più empatia.


Nel mondo del digitale serve meno tecnica e più empatia - Ultima modifica: 2019-08-21T19:54:43+00:00 da Rudy Bandiera

Rudy Bandiera è il mio vero nome e di mestiere sviluppo strategie e aiuto aziende e professionisti a generare fiducia e a comunicare in modo efficace online. Ho tenuto lezioni, master e seminari un po’ ovunque, tra questi a IED, Ca' Foscari, Università di Pisa, UNIBO e CUOA business school. Ho insegnato “teorie e tecniche di digital public relation” all’Università IUSVE, a Venezia e Verona.

Zyxel Channel HUB

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!