Un ecosistema che offre alle aziende i servizi basati sul cloud computing: ecco cos’è Amazon Web Services, a cosa serve, e perché è così famoso.

Amazon Web Services

Se quando pensi ad Amazon la tua mente associa soltanto al noto servizio di e-commerce, conveniente e rapido, è probabile che ancora non ti sia mai imbattuto in un altrettanto celebre ramo che fa parte dell’universo della società di Jeff Bezos.

Nonostante la fama, infatti, ci sono molte persone che ancora non conoscono Amazon Web Service, ovvero l’offerta targata Amazon che si occupa di fornire servizi per la gestione delle applicazioni in cloud, dedicata ad aziende ed imprese.

Cos’è Amazon Web Services?

Amazon Web Services, anche conosciuto con l’acronimo AWS, è una piattaforma di cloud digitale che ospita e gestisce svariate tipologie di servizi su internet.
È risaputo: il poliedrico colosso commerciale ha tante facce, ma il fatto di essere un hosting provider e fornitore di cloud computing è una delle più importanti e significative per il brand.

In tanti credono che Amazon Web Services sia il risultato della necessaria ottimizzazione delle risorse superflue di Amazon ma, in realtà, dal cuore della società spiegano che AWS è nato in modo diverso. In seguito al perfezionamento di infrastrutture IT necessarie al sistema interno dell’e-commerce, infatti, Amazon ha deciso di rispondere anche alle esigenze degli sviluppatori che chiedevano nuovi servizi.

Dal momento che il team di Seattle ha dovuto misurarsi in primis con questioni legate ad ambienti di sviluppo scalabili, poi con la creazione e gestione di applicazioni, hardware necessario, data center, server e così via, ha ben pensato di mettere al servizio delle aziende ciò che aveva avuto modo di sperimentare sulla propria pelle.

Cos’è il cloud computing?

La tecnologia su cui si basa Amazon Web Services è abbastanza giovane poiché diffusa soprattutto negli ultimi dieci anni o poco più: è costituita da un sistema di servizi di calcolo (computing) – come ad esempio la realizzazione di server, l’accesso alle risorse di archiviazione, la gestione di database, reti e programmi per l’analisi – reso accessibile attraverso la rete Internet (cloud).

Il cloud computing, dunque, è tutto ciò che muove i servizi online che conosciamo bene e di cui usufruiamo ogni giorno, come quelli che permettono di guardare film o ascoltare musica, ma anche di inviare posta elettronica o dedicarsi all’editing di documenti online.

Amazon Web Services: a cosa serve e come funziona

Questa interessante piattaforma cloud è dedicata a tutte le aziende e agli sviluppatori che hanno necessità di creare applicazioni scalabili, quindi su misura di esigenze effettive, grazie ad un servizio online semplice ma efficace.
Per utilizzare Amazon Web Services non bisogna che registrare un account attraverso l’inserimento di un indirizzo e-mail e l’associazione della propria carta di credito al profilo, per accedere alla facile interfaccia web che permette di configurare subito i servizi di cui si ha bisogno.

L’animo di Amazon Web Services è fondato sull’idea di “utility computing”, vale a dire la possibilità di usufruire di un supporto di infrastrutture IT che viene attivato solo in base alla necessità del cliente, su richiesta, e a cui può avere accesso tramite una semplice interfaccia applicativa.
Pertanto, Amazon Web Services si dimostra un provider conveniente: si paga solo ciò che viene richiesto senza sprechi, soltanto per i prodotti di cui si ha davvero bisogno.

Inoltre Amazon Web Services può vantare una copertura globale: secondo una divisione in regioni, Amazon è riuscita a raggruppare le diverse parti del pianeta per operare in qualsiasi nazione si desidera.
Ciò vuol dire che è possibile avere dati, servizi ed infrastrutture lì dove servono, senza limitazioni di sorta, e potendo gestire il tutto in maniera autonoma via cloud, senza necessità di occuparsi di impianti fisici nel luogo prestabilito.

La fama di Amazon Web Services

Se ad oggi Amazon Web Services resta una delle migliori soluzioni di cloud computing, il merito è delle tecnologie messe a disposizione dal servizio di Bezos, della celerità con cui si possono creare le infrastrutture necessarie, e della possibilità di beneficiare di costi variabili.

Non è un caso se tanti grandi nomi da tutto il mondo hanno affidato ad Amazon Web Services i propri siti ed applicazioni web, come ad esempio:

  • Instagram;
  • Pinterest;
  • Dropbox;
  • Etsy;
  • Airbnb;
  • Foursquare;
  • Tumblr;
  • Netflix.

Importanti società del calibro di Samsung, Unicredit, IBM, Unilever e, naturalmente, l’immancabile Amazon, hanno tutte scelto di fare affidamento sulle potenzialità di AWS, dichiarando un deciso risparmio sia di tempistiche che in termini economici.
Se di solito per scegliere l’hardware, il sistema di raffreddamento, l’ubicazione, ma anche solo per ricevere la semplice approvazione del budget necessario a tale opera si impiegano diverse settimane, con Amazon Web Services i tempi e i costi sono sensibilmente ridotti: è possibile avere ciò di cui si ha bisogno in pochi minuti.

Perché scegliere un servizio come AWS

Sono davvero tanti i vantaggi derivanti dalla scelta di un servizio di cloud computing, e in modo particolare di Amazon Web Services, di cui i principali:

  1. Velocità;
  2. Risparmio;
  3. Ottimizzazione delle risorse;
  4. Affidabilità;
  5. Prestazioni.

I benefici vanno dalla possibilità di non dover azzardare nell’ipotesi delle dimensioni necessarie ai data center di cui si ha bisogno, fino alla tempestività di AWS nel fornire in poco tempo le infrastrutture necessarie. Di non poco conto, poi, sono la possibilità di servire utenze a livello globale, e un notevole risparmio di capitale iniziale, dal momento che vengono pagate soltanto le risorse effettive sfruttate.

Inoltre, molto importante è l’aspetto scalabile del cloud computing: è possibile usufruire soltanto delle risorse necessarie in termini di quantità di potenza di calcolo e di spazio di archiviazione, sempre disponibili all’occorrenza.
Il tutto potendo contare sulla grande affidabilità dei sistemi che si basano su questa tecnologia, e su performance di alto livello.

Infine, grazie alla proposta di AWS, le imprese che vi si affidano possono concentrarsi soltanto sul loro business senza dover pensare a questioni pragmatiche legate alla scelta ed acquisto dell’hardware, ai software, alla rete di distribuzione, alla progettazione e realizzazione dei data center e dei server stessi, al raffreddamento degli impianti, e più in generale alla gestione dell’intero sistema.

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!