La casa di produzione taiwanese propone la sua personale interpretazione di un nuovo tipo di smartphone: si chiama HTC Exodus, ed è uno dei primi basati su blockchain e dedicati al mondo delle criptovalute.

HTC Exodus

Per sopravvivere al giorno d’oggi nel sempre più agguerrito mercato dei telefoni mobili è diventato davvero fondamentale sapersi reinventare ed adattare a qualunque cambiamento.
Ne è l’esempio lampante HTC, azienda produttrice di elettronica di consumo che negli ultimi anni, nonostante l’ottima qualità dei suoi dispositivi, ha visto perdere parecchie quote di mercato.

Non sono bastate le proposte di smartphone di alto livello qualitativo a risollevare le sorti dell’azienda, che continua ad annaspare ad ogni bilancio, ma stavolta potrebbe essere quella buona per differenziarsi da un mercato ormai troppo affollato.

L’interesse intorno alla blockchain e alle criptomonete

Negli ultimi tempi il crescente entusiasmo riguardo alle criptomoneteBitcoin, Ethereum e Litecoin in primis – ha portato l’attenzione pubblica a focalizzarsi sull’interessante funzionamento della blockchain.
L’alto livello di sicurezza dato dalla crittografia del sistema, e la possibilità di conservare davvero la propria privacy, sono i due cardini principi sui quali vertono le criptovalute e la blockchain, che in un momento storico come quello che stiamo vivendo ora nell’epoca digitale, dove i dati di tutti sono esposti a rischi di violazione, è cosa di non poco conto.

HTC Exodus: uno smartphone misterioso

Ed è proprio su questo interesse in costante aumento che hanno voluto far leva quelli di HTC, proponendo uno smartphone interamente costruito sul concetto della blockchain.
È stato Phil Chan a rivelare in via ufficiale l’esistenza del progetto di HTC Exodus, uno smartphone che si rivolge ad una nicchia ben specifica di mercato, ovvero a coloro che sono interessati fruitori della tecnologia blockchain.

Non si conoscono ancora le specifiche tecniche di HTC Exodus, non si sa quando verrà lanciato sul mercato né quale sarà il costo definitivo di questo dispositivo, ma in quanto (quasi) unico nel suo genere, potrebbe riservare piacevoli sorprese al fatturato di HTC.

Il primo smartphone basato su tecnologia blockchain è di Sirin Labs e si chiama Finney, ed è un dispositivo già in fase avanzata di sviluppo, che sarà prodotto da Foxconn, vale a dire la stessa azienda che produce materialmente gli iPhone di Apple e le PlayStation 4 di Sony.
Di Finney, però, si conoscono già le specifiche, il costo di 999 dollari e l’arrivo sul mercato presumibilmente ad Ottobre, oltre alla peculiare scelta del dual boot del device che vede montato un doppio sistema operativo: Android Oreo 8.1 da una parte, e SirinOS dedicato alle transazioni criptate dall’altra.

Cosa può fare lo smartphone di HTC

Sebbene non si conosca ancora molto di HTC Exodus, grazie al sito dedicato al device attraverso il quale è possibile prenotarne uno, sappiamo al momento che è basato su sistema operativo Android, monta una sola fotocamera posteriore, e possiede uno slot per scheda Sim ed uno per scheda microSD.

HTC Exodus, tuttavia, presenta un pieno supporto ai principali protocolli crittografati di Bitcoin, Ethereum, Lightning, Dfinity, ma da HTC fanno sapere di essere già al lavoro per stringere nuove partnership che porteranno l’elenco ad aumentare già nei prossimi mesi.

L’idea dietro questo speciale telefono è quella di “riprendersi internet” e con esso i nostri dati personali che, come funzionerà per le transazioni di criptomonete, saranno custoditi all’interno del telefono e non sul cloud, come fanno le applicazioni già esistenti per smartphone.
Un wallet universale e mobile, dunque, che fa uso di applicazioni decentralizzate e che in futuro potrà divenire vero e proprio nodo di una blockchain di HTC, utile per agevolare le transazioni tra gli utenti in possesso di Exodus.

Da questo smartphone ci si aspetta dunque un altissimo livello di protezione e sicurezza, con sofisticate tecnologie che impedirebbero a chiunque di avere libero accesso al telefono e, di conseguenza, a dati e transazioni.

HTC Exodus: nuovo smartphone con blockchain ultima modifica: 2018-05-17T21:48:01+00:00 da Maria Grazia Tecchia
IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!