Smartphone pieghevoli: novità 2019

Gil smartphone pieghevoli sono una delle novità 2019, Molti li presenteranno il Mobile World Congress a Barcellona (dal 25/2): ecco i 5 che debutteranno

Gil smartphone pieghevoli sono una delle novità 2019 più interessanti nel mercato. Questa potrebbe essere una trasformazione importante nelle modalità di utilizzo dei tali, consentendoci di avere a disposizione uno schermo della dimensione di un tablet mantenendolo “tascabile”. Molti produttori presenteranno le loro creazioni durante il Mobile World Congress a Barcellona (dal 25 al 28 febbraio). I prossimi al debutto sono i cinque che seguono.

smartphone pieghevoli novita 2019

Samsung Galaxy F

Samsung presenterà il suo primo smartphone pieghevole durante un evento creato per l’occasione. Il 20 febbraio 2019 a San Francisco avrà luogo il “Samsung Unpacked 2019” durante il quale farà il suo debutto il più atteso tra i “fold”. Samsung conferma con una campagna pubblicitaria lanciata in tutte le più importanti capitali mondiali, il claim coreano dice: “Il futuro si rivela. 20 febbraio“.  E’ uno dei più sospirati dal pubblico, solleticato anche dalla presentazione del prototipo funzionante fatta dalla società sudcoreana, che ha sagacemente presentato il display Infinity Flex nel corso della “Samsung Developer Conference” svoltasi a Novembre 2018. Voci di corridoio suggeriscono le seguenti caratteristiche:

  • schermo interno 7,3 pollici;
  • schermo esterno 4,5 pollici;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 855;
  • 12GB di RAM;
  • fino a 1TB di memoria interna;
  • batteria da 4400 mAh (coppia di due batterie da 2200 mAh).

Le ampie dimensioni dello schermo lo renderebbero, all’occorrenza, della grandezza di un tablet. Per quanto riguarda la batteria, c’è qualche fonte isolata che parla addirittura di 6000 mAh. Il prezzo invece, sembrerebbe essere non inferiore ai 1400 euro. 

Xiaomi Dual Flex (o MIX Flex)

L’azienda cinese ha catturato l’attenzione degli appassionati con uno spot del suo smartphone pieghevole, pubblicato sulla piattaforma del social network cinese Weibo. Pochi secondi di teaser e la Cina era già in fibrillazione. La particolarità del dispositivo consiste in un design singolare, caratterizzato  dalla capacità di piegarsi in due punti verso l’esterno trasformandosi nella propria versione tablet (volontà già annunciata per il Galaxy F). Sono già sorte delle perplessità riguardo alla fragilità del dispositivo in caso di caduta. L’OEM cinese però, ha risposto spiegando com’è riuscita a superare alcune delle sfide riguardanti il display flessibile, affermando di aver condotto ricerche approfondite per sviluppare un “robusto meccanismo di piegatura“. Xiaomi afferma inoltre che il pannello frontale, il design dello smartphone pieghevole, il meccanismo di piegatura e il software sono stati sviluppati interamente dall’azienda. 

Sono stati pubblicati alcuni rendering che mostrano le due sezioni pieghevoli che si avvolgono dietro il telefono, spostando l’interfaccia utente al centro dello schermo. Non c’è niente di definitivo e il design potrebbe cambiare prima del debutto ufficiale del telefono. È interessante notare che nei rapporti non viene mostrato alcun sensore per la fotocamera. Si evince inoltre che la telecamera posteriore possa essere posizionata sul retro del pannello centrale e che uno dei pannelli debba essere lasciato aperto quando si fa “clic” sulle immagini. Nella parte inferiore del dispositivo invece, si vede una porta USB-C, mentre nella parte superiore un pulsante.

Xiaomi sta prendendo in considerazione due nomi per il suo smartphone con display pieghevole – “Xiaomi Dual Flex” e “Xiaomi MIX Flex”. Le specifiche riguardanti  il prezzo e la data di uscita restano fumose, almeno fino al MBC di Barcellona.

smartphone pieghevoli novita 2019

Huawei Mate Flex

Il CEO della società della terra di mezzo conferma la presentazione del prodotto in occasione del MBC. Le caratteristiche, desunte da alcune anticipazioni e pertanto ancora da confermare sembrerebbero essere:

  • 5G;
  • nuovo modem Balong 5000;
  • processore Kirin 980;
  • schermo interno 8 pollici;
  • display esterno 5 pollici.

Pare che sia il pannello esterno che quello interno siano OLED e forniti dall’azienda compatriota BOE che da poco ha mostrato dei prototipi funzionanti.

LG Flex 

Pare che LG abbia depositato i marchi per la realizzazione di uno smartphone che si piega creando due schermi di 3,5 pollici ciascuno e affiancabili. Non si parla quindi di un vero e proprio smartphone pieghevole, tuttavia non è esclusa la presentazione di altri dispositivi. L’idea sarebbe quella di lanciare un prodotto con un prezzo vicino a quello dei top gamma attuali, cedendo la fascia superiore alla concorrenza. Resta da dire che i due schermi non sarebbero una novità per il mercato della casa sud coreana.

OPPO Folding Phone

Anche quest’azienda ha depositato un brevetto a questo proposito, con l’aggiunta di un pennino, indice del fatto che la volontà sia quella di posizionarsi nella fascia alta di prezzo concorrendo con case come Samsung. Il dispositivo visto dal brevetto si piega su se stesso creando due schermi esterni ed è completo di una cerniera posta nella parte posteriore. Per il momento non si sa altro riguardo a questo  smartphone pieghevole, l’unica consolazione è che più di qualche fonte internazionale parla di un possibile debutto durante la conferenza Oppo del 23 febbraio, conferenza che avrà luogo nel contesto dell’edizione 2019 del Mobile World Congress di Barcellona.

smartphone pieghevoli novita 2019

Novità 2019: quali smartphone pieghevoli mancano?

Profilato come il futuro, il business degli smartphone pieghevoli vanta una lunga lista di produttori oltre a quelli citati in questa pagina. I cinque nominati dovrebbero essere i primi in ordine di arrivo, ma ci sono altri progetti che hanno incuriosito il pubblico nonostante il loro lancio sia ancora distante.

A tutti leggendo sarà corso il pensiero alla casa della mela. Annunciata come grande assente, sembrava addirittura snobbare l’idea di un dispositivo pieghevole. Pare invece, da aggiornamenti recentissimi, che Apple abbia depositato un brevetto per un iPhone pieghevole. Trapelata qualche indiscrezione circa il design, che potrebbe essere “piramidale” piegato quindi in due punti diversi, resta certo che bisognerà attendere ben più che il MWCB di questo febbraio 2019 per scoprire di cosa si tratta.

Oltre ad Apple infatti, anche Motorola sembrerebbe determinata a lanciare due smartphone pieghevoli: il Motorola RAZR e un altro dispositivo.


Smartphone pieghevoli: novità 2019 - Ultima modifica: 2019-01-27T11:17:09+00:00 da Giulia Bezzi

SEO specialist, speaker, docente e autrice di libri per diffondere cultura digitale parlando in stampatello per semplificare concetti complessi e aiutare nella comprensione delle sue materie.

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!