Una delegazione di Yarix – centro di eccellenza Var Group per la cybersecurity – ha partecipato alla conferenza-workshop promosso a Bucarest dalla NATO, nel quadro del programma ‘Stability Policing Concept Development and experimentation campaign’.

In corso dal 26 febbraio al 2 marzo, la conferenza era inquadrata nell’ambito delle iniziative promosse dal NATO Allied Command Transformaton (ACT) finalizzate all’integrazione del NATO Defence Planning Process (NDPP) con nuove capacità operative.

Intento dell’incontro, articolato in una serie di workshop e tavoli di lavoro, è definire un nuovo set di linee guida che consentano all’Alleanza di intervenire anche a supporto delle forze di polizia nei Paesi oggetto di grave instabilità, caratterizzata dal collasso delle istituzioni statali.

Nello specifico, una compagine selezionata tra le migliori competenze internazionali si è confrontata allo scopo di sviluppare nuove procedure e capacità di gestione di rischi connessi al fallimento delle strutture di governance del Paese oggetto d’instabilità, per la tutela delle popolazioni civili e del patrimonio culturale, il contrasto delle attività criminali e il ripristino di sicurezza, legge e democrazia.

Non è più possibile affrontare la questione della sicurezza internazionale senza parlare anche di sicurezza informatica: la presenza di Yarix, in qualità di operatore specializzato in cybersecurity, all’interno di un consesso così autorevole dimostra in maniera inequivocabile questo assioma” – sottolinea Mirko Gatto, CEO di Yarix “La cybersecurity può giocare un ruolo decisivo di argine rispetto ad eventuali attacchi a infrastrutture e servizi strategici per il normale svolgimento della vita delle comunità e delle nazioni: che i maggiori attori decisionali nel processo di definizione delle politiche di sicurezza abbiano acquisito questa consapevolezza è certamente un passo avanti, verso la creazione di un ecosistema globale più solido e stabile”.

“La partecipazione alla Conferenza NATO ci rende particolarmente orgogliosi e rappresenta un importante riconoscimento per gli investimenti che Var Group sta sostenendo in tema di cybersecurity, un’offerta strategica per permettere alle imprese di cogliere in completa sicurezza le opportunità che la Digital Transformation offre”– dichiara Francesca Moriani Amministratore Delegato di Var Group.

Hanno contribuito ai lavori della Conferenza attori governativi e non governativi, militari e non militari, appartenenti ad ambiti di sovranità nazionale e sovranazionale.