Editor's Rating

È il primo computer digitale totalmente elettronico: si chiamava Atanasoff Berry Computer, ma tutti lo conoscono come ABC e non potrebbe esserci un nome più azzeccato perché il computer creato da John Vincent Atanasoff e Clifford E. Berry, presso l’Iowa State University, faceva tre cose che poi hanno caratterizzato tutti i computer successivi.
Computer si caratterizzava per l’utilizzo dei numeri binari per rappresentare i dati; tutti calcoli i erano effettuati attraverso circuiti elettronici e non con ingranaggi come avveniva nelle macchine precedenti: il sistema è suddiviso in due sottosistemi separati: quello che si occupava dell’elaborazione dei dati e quello dedicato alla memorizzazione. Veniva quindi introdotto un concetto fondamentale la distinzione tra dati e istruzioni.
L’ABC è del 1939 pesava ben 320 kg, utilizzava 80 valvole termoioniche e 31 thyratron.
Atanasoff Berry Fu costruito per fare calcoli complessi, una sorta di gigantesca calcolatrice le equazioni lineari. Del prototipo originale non è rimasto nulla, se non una scheda di memoria. Nel 1997 è stata ricostruita una replica fedele ora esposta al Museo di Storia dei Computer in California.