Il Testardo è il blog di Digitalic che analizza, in modo caparbio e inusuale, le ultime tecnologie. Uno sguardo inedito al mondo digitale, curato da Valerio Rosano. Il Testardo è su twitter: @IlTestardoBlog

 

di Valerio Rosano

Twitter: @IlTestardoBlog

Il 21 dicembre 2012 termina il calendario Maya, durato più di 5mila anni. E, strana coincidenza, in quello stesso periodo il sole sarà allineato con il centro della Via Lattea, evento rarissimo che si verifica solo una volta ogni 25mila anni. Per l’antica civiltà precolombiana amante dell’astronomia è solo la fine di un’era, per molti la fine del mondo. C’è chi parla di un’inversione dei poli magnetici terrestri, chi di tempeste solari o maree gravitazionali, chi di eruzioni vulcaniche, fino all’arrivo di un pianeta misterioso che si scontrerà con la Terra. Tutte queste ipotesi, a quanto pare, non hanno alcun fondamento scientifico ma suscitano comunque una forte suggestione.

Molte altre date fatidiche sono state superate, non ultima quella del 2000 la cui Biblica dicitura “mille e non più mille” riferita agli anni di vita della nostra civiltà, ancora risuona nelle nostro immaginario. Come non ricordare quando abbiamo stappato la bottiglia della mezzanotte di San Silvestro, quasi con paura per la fine del mondo e per il famoso Millenium Bug che avrebbe dovuto mandare in tilt tutti i sistemi informatici a livello planetario. Ricordi, certo, ma prima di diventare tali li abbiamo vissuti, forse ridendoci su, con il pensiero: ” e se fosse vero”?

 

5 cose da fare prima della fine del Mondo

Leggi l'aggiornamento de "Il Testardo"

Meglio non correre rischi , valutiamo quindi l’acquisto di un Kit di sopravvivenza. Un kit di sopravvivenza è un insieme di strumenti atti a garantire la sopravvivenza, appunto, in situazioni limite: al suo interno andranno messe quindi anche tutte quelle cose che riteniamo utili per affrontare situazioni che, normalmente, non si verificano. Tale kit posto in uno zaino dovrà essere sempre con noi, perché non sappiamo quando ci potrà servire.

A questo punto mi accingo a valutare l’acquisto e il mio “ istinto GEEK” mi suggerisce il miglior Kit di sopravvivenza sul mercato …..uno Smartphone!!!
Ormai l’uomo ha perso ogni istinto primordiale e fra le sue abilità non possiamo di certo annoverare quelle inerenti alla sopravvivenza.
Per fortuna esiste la tecnologia e in particolare il vostro dispositivo della Mela o del robottino verde che potrà essere utile anche in questo caso. Un Smartphone potrebbe salvarvi la vita, ma solo se avete le giuste apps installate! Per questo motivo, ho pensato di elencarvi le migliori (secondo me) applicazioni per la “sopravvivenza !”
Kit di “Sopravvivenza Tecnologica”

“Kit di Sopravvivenza” (Apple ; Android) è un manuale che spiega le tecniche necessarie per sopravvivere e superare brillantemente situazioni catastrofiche. L’applicazione è strutturata seguendo le cinque regole fondamentali: volontà, riparo, fuoco, segnalazione, acqua, cibo. Il manuale prende in considerazioni diverse tecniche, adatte a condizioni ambientali differenti: fredde, desertiche, giungla, coste, mare aperto.

• “Nodo Video Guida” (Android) Durante la vostra missione di sopravvivenza dovrete diventare il “Bear Grylls” della situazione e saper fare praticamente di tutto. Fra le tante cose ci sarà bisogno di conoscere come effettuare i nodi più importanti.

“Coltellino Svizzero” (Android) è l’applicazione giusta per le situazioni d’emergenza, infatti, vi mette a disposizione svariati accessori: torcia, righello, timer, cronometro, bussola (fondamentale), lente di ingrandimento e uno specchietto.

“Coltellino Svizzero” (Apple) Il nome mi ha subito incuriosito ed effettivamente quest’app si comporta davvero come il famoso utensile da cui trae il nome. Essa è capace, infatti, di svolgere ben 50 funzioni….50 app in una. L’applicazione è divisa in 10 categorie ed ognuna di esse svolge determinati compiti; es. GPS: Dove Sono, Altimetro, GPS Tools.

“Survival Guide” (AndroidApple) Quest’applicazione è suddivisa in capitoli, ma si concentra anche su altri argomenti come, ad esempio, la psicologia che ha un ruolo fondamentale in queste situazioni stressanti. Il titolo vi consente di scoprire le reazioni naturali del corpo e di preparare voi stessi a quest’avventura. Non mancano gli altri soliti consigli che riguardano la sopravvivenza in generale. https://sites.google.com/site/susasoftx/Home/survival-guide

“Primo soccorso” (Apple;  Android) Dovrete dimostrarvi preparati non solo dinanzi la natura, ma anche al cospetto di emergenze che riguardano le persone! Per questo motivo è consigliabile avere sempre a portata di tap un’applicazione che vi spiegherà come effettuare un primo soccorso.

• “UltimateSOS” (Apple) un’utility che vi aiuta nei momenti di emergenza ovunque vi trovate. Vi ricordo che l’applicazione è un vero e proprio pronto soccorso digitale, un’applicazione dedicata a tutti, da chi viaggia, a chi vuole sentirsi più sicuro. L’applicazione che ti salva la vita ovunque ti trovi.

“GPSender” (Apple) è l’applicazione che serve per inviare la propria posizione per un qualsiasi motivo, che sia di emergenza e non. http://www.gpsender.com/

“iDanger” (Apple) è un’applicazione recentemente sbarcata sull’App Store che vi permetterà di gestire in assoluta rapidità una qualsiasi emergenza. Il software vi permetterà di chiamare immediatamente i numeri di pronto intervento fornendovi la vostra attuale posizione, il recapito dei membri della vostra famiglia e inviare un segnale di soccorso luminoso o acustico da utilizzare nel caso in cui vi troviate in posti inaccessibili o difficilmente raggiungibili.

“PipClock” (AppleAndroid) come sopravvivere al mondo post-Apocalittico….Orologio post apo

calittico , bussola…Statistiche notte/giorno…Fasi lunari ….Torcia d’emergenza…Termometro barometro…. Un contatore geiger ! PipClock è un’applicazione davvero geniale che raccoglie diverse utility e fa in modo che queste siano utili anche in un ipotetico mondo devastato da un’esplosione nucleare. http://www.pipclock.com/ 

 

A questo punto il nostro Smartphone è pronto per essere il nostro alleato in caso di Apocalisse, ma se vogliamo diventare il “Bear Grylls” dell’apocalittico dobbiamo veramente pensare a come preservare la batteria del nostro Smartphone , ecco come:

• “ZAINO SOLARE FOTOVOLTAICO UNIVERSALE RICARICA per Smartphone” Lo zaino solare è un generatore eco-compatibile, progettato per ricaricare dispositivi elettronici come telefoni cellulari, iPod, MP3, navigatori satellitari e fotocamere. La carica è erogata da una batteria ricaricabile agli ioni di litio, in grado di assicurare una carica rapida anche se lo zaino non è esposto alla luce del sole.
Ma se il sole non ci fosse?… nessun problema:
“Il caricabatterie per Smartphone…a manovella!” non è altro che un fantastico caricabatterie ecologico per il nostro cellulare. Utilissimo quando non disponiamo dell’energia elettrica o solare.

• “Radio Torcia con ricarica a manovella e radio Fm Annessa e ricarica per cellulari” tutto in uno, utile ed economica.

Alcuni ritengono che questa data porterà la fine del mondo, altri che il mondo andrà incontro a un nuovo inizio. Quello di cui siamo convinti è che il “2012” sta diventando quasi un marchio, un business di sicuro successo. Film, libri, Apps, magliette con scritte apocalittiche (www.spreadshirt.net), bicchieri e persino birre: la “ black ale” rilanciata negli Stati Uniti (www.pointbeer.com) affascinerà gli appassionati di birra così come il calendario maya ha affascinato gli archeologi, gli astronomi e gli appassionati del mistero». Il merchandising sulla fine del mondo sta cominciando a funzionare. Attenzione! Pianeti in rotta di collisione, calendari maya e scritte ammiccanti. Il business è già qui!
Affrettatevi la fine del mondo sta per arrivare!!!

Manca poco alla fine del mondo: tutti pronti con la tecnologia della sopravvivenza ultima modifica: 2012-12-07T11:29:19+00:00 da Francesco Marino
Depositphoto Agosto 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!