Twitter: @valeriorosano

 

“Il cliente resta con chi sa innovare”. Le 10 regole per una landing page di successo

 

Il punto dolente delle campagne di web marketing ecco come renderle efficaci. Una buona landing page nasce dal giusto mix di  copytwriting, web design, grafica e sviluppo. Ecco le 10 regole da seguire, dettate non solo dalla teoria ma dall’esperienza sul campo.

 

 

 

  • 1) Le landing page di successo attirano velocemente l’attenzione dell’utente attraverso la congruenza della call to action che ha portato il visitatore sulla pagina ed il contenuto della landing page. Il 45% delle landing page falliscono su questo aspetto.
  • 2) Far arrivare l’utente sulla home page (invece che su una landing page dedicata) produce un tasso di conversione molto basso perché non vengono mantenute le promesse fatte all’utente nella call to action.
  • 3) Il look della landing page deve essere coerente con lo stile del messaggio che ha portato l’utente a visitare la pagina. Il 30% delle landing page sono incoerenti e per questo rischiano di confondere l’utente
  • 4) Chiedere troppe informazioni irrita i visitatori al punto di fargli abbandonare il processo di conversione. Il 45% delle landing page che includono una form, richiedono in media più di 10 campi da compilare.
  • 5) In media, il 50% dei visitatori di una landing page se ne va entro 8 secondi dall’arrivo, qundi il tuo primo proposito è riuscire a convincerli a dedicare qualche altro istante alla tua offerta ecco come :
  • 6) Headline: È il cuore di una campagna pubblicitaria che deve catturare l’attenzione. Compito del Copy.
  • 7) Call to action visibile: Per quanto possibile deve essere posizionata in modo tale che dia subito nell’occhio. Compito del Web Designer.
  • 8) Mettere in evidenza i concetti chiave: La giusta formattazione del testo e del layout aiutano a concretizzare le visite. Compito condiviso dal Web Designer e dallo sviluppatore.
  • 9) Immagini: Le pagine non si leggono, si vedono. Non c’è bisogno di aggiungere altro a proposito della qualità della immagini. Compito del Grafico.
  • 10) No link esterni: I link esterni possono essere utili al page rank, ma nelle pagine di atterraggio non ci devono assolutamente essere, gli utenti devono trattenersi per quanto più a lungo possibile sulla pagina. Compito dello Sviluppatore.

L’utente che raggiunge il vostro sito grazie ad un motore di ricerca o ad una campagna promozionale di web marketing è spinto da un desiderio d’informazione molto specifico ed ha la necessità di soddisfare il proprio bisogno direttamente, senza indugio e senza perdersi nei meandri del sito internet. Ciò significa che, per massimizzare le conversioni, un visitatore dovrà “atterrare” su dei contenuti appositamente preparati per centrare l’obiettivo che ha generato la sua visita, grazie a pagine appropriate, ricche di contenuti ottimizzati ed immagini ad alto impatto persuasivo.

Seguendo queste semplici ma efficaci regole, si otterranno ottimi risultati.

Le Zollette di Coffee Break – Leads generation ultima modifica: 2012-05-27T22:02:55+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!