Inchiostri & vetro: Marabu Italia a Glasstec

Inchiostri & vetro: Marabu Italia a Glasstec

Gli inchiostri da stampa Marabu offrono una vasta gamma di possibilità di decorazione del vetro, piano e cavo, e sono utilizzabili per personalizzare questo nobile materiale con tendenze e design innovativi. Dall’interior decoration al design, dall’edilizia alle produzioni artistiche, l’azienda tedesca produce diversi tipi di inchiostri per vetro. Su bottiglie o bicchieri, su packaging per cosmesi e applicazioni indoor, si tratta di un mercato in crescita.
L’appuntamento è alla fiera Glasstec, a Dusseldorf dal 21 al 24 ottobre. In qualità di specialista nella produzione di inchiostri organici e vernici, Marabu illustrerà presso il suo stand (al padiglione 12, stand A35) la varietà di applicazioni delle sue soluzioni per serigrafia, tampografia e stampa digitale.
http://glassprinting.marabu.com/home.html

C.C.

Viscom 2014: L’evento per chi ha fame di creatività

Viscom 2014: L’evento per chi ha fame di creatività

La community della comunicazione visiva si dà appuntamento alla 26esima edizione di Viscom Italia, dal 16 al 18 ottobre a Fiera Milano, padiglione 1. L’intera filiera sarà presente: stampa digitale grande formato, insegnistica, cartellonistica, serigrafia, tampografia, promozione tessile, ricamo, incisione, fresatura laser, digital signage, labelling, packaging, P.O.P, servizi per eventi. Strategicamente sviluppata per rispondere alle esigenze del settore, la manifestazione vuole essere una fonte d’informazione sulle tendenze che guidano il mercato della comunicazione visiva. Il claim di questa edizione infatti è “Nutri la tua creatività”. Più di 270 brand internazionali iscritti, con un incremento del 10% degli espositori dall’estero, condivideranno le proprie novità tecnologiche con più di 15.000 visitatori attesi, che troveranno soluzioni per personalizzare i prodotti e coinvolgere il cliente con una comunicazione ad alto impatto visivo.

Se, da un lato, gli espositori presenteranno le tecnologie più recenti, dall’altro gli eventi spiegheranno come utilizzarle in maniera efficace. Sono previste occasioni di formazione specializzata, di networking nonché la possibilità di partecipare attivamente alle dimostrazioni di nuove tecnologie.
Gli argomenti più “caldi” saranno protagonisti dei Viscom Talks realizzati con il coordinamento scientifico del MIP Politenico di Milano. Il palinsesto degli incontri copre diversi argomenti: dal design cartotecnico e le nuove tecnologie di stampa per il punto vendita, alla ricerca creativa fotografica, dal ruolo che la comunicazione visiva con soluzioni e tecnologie digitali ha nel comunicare i nuovi volti dell’architettura e nelle città.
La manifestazione ha confermato la collaborazione con le più importanti associazioni di riferimento: Aiap per i progettisti di grafica, Aifil per l’insegnistica e cartellonistica, ALA-Assoarchitetti, per il mondo dell’architettura, Assoprom, per il settore degli articoli promozionali e pubblicitari.
Le tecnologie della comunicazione visiva saranno raccontate anche per mezzo di una parete di lattine (visual identity della campagna pubblicitaria della fiera), decorate, personalizzate, stampate, intagliate realizzate dalle abilità tecniche degli espositori.

Pi-Emme: impressionare, a caldo

Pi-Emme: impressionare, a caldo

Il fascino dei “bagliori dell’oro” non ha età. Se trasportato sulla carta, porta ogni progetto grafico in uno percorso splendente, attraverso il quale fogli di carta e forme grafiche prendono vita, vestendosi di un abito che li rende inconfondibili. Pi-Emme dal 1988 si impegna per essere il punto di riferimento per tutti coloro che desiderino sedurre con la magia e la brillantezza della stampa a caldo. Dal progetto grafico alla produzione, uno stampato nobilitato con sapienza diventa accattivante e appagante al tatto e alla vista.

La stampa a caldo apre tante possibilità, che portano a ottenere risultati diversi. La stampa piatta di fondi pieni può avere tratti in negativo, rilievi in contemporanea, microincisioni e applicazioni di ologrammi di sicurezza. È possibile poi creare rilievi artistici modellati “su misura”, sulla base all’immagine stampata. Questa tecnica di nobilitazione diventa anche strumento di anticontraffazione, ormai fondamentale per i prodotti di alta qualità che debbano garantire originalità e autenticità. Un marchio olografico personalizzato, con innumerevoli livelli di sicurezza, può essere creato ad hoc e abbinato al prodotto. Al tempo stesso è comunque possibile fornire certificazioni di autenticità anche con lavorazioni di microincisione. In alternativa ad altre tecnologie, la stampa a caldo può essere utilizzata come base per sovrastampe offset particolarmente “brillanti”.

In Pi-Emme la competenza e passione artigianale negli anni è cresciuta e si è trasformata in attività industriale, senza mai perdere di vista però le peculiarità e le caratteristiche della stampa a caldo. Dal 2011 l’azienda esegue tutte le lavorazioni nella sua sede di circa 8.000 mq, 3.000 dei quali destinati alla produzione, nella zona industriale di Chieri (To). Nel nuovo stabilimento convivono risorse umane, tecnologiche e di logistica. I magazzini riescono a contenere più di 600 pallets di carta, con la garanzia di stoccaggio in sicurezza. Le procedure e istruzioni di lavoro sono raccolte in un manuale interno e certificate secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008. Tutte le fasi lavorative, a partire dal preventivo per terminare con la consegna, sono regolate da un sistema informatico che  rende rintracciabili i fogli lavorati e le materie prime utilizzate. I controlli qualità effettuati nel corso della lavorazione sono registrati e disponibili per i clienti. I pallet, una volta pronti e imballati,  ottengono gli elementi identificativi per i processi di consegna, fatturazione e per l’immediato riconoscimento del contenuto.

Il cliente diventa una Star con Pixartprinting

Il cliente diventa una Star con Pixartprinting

di Cecilia Cantadore

fotoMetaforicamente paragonati ai corpi celesti, i top client Pixartprinting saranno premiati grazie a Starway, un programma di loyalty che premia la fidelizzazione.
L’idea è davvero innovativa ad iniziare dal nome dalla classificazione. Di solito tutti si rifanno ai metalli delle olimpiadi: Bronze, Silver, Gold… c’è che si spinge al Platinum in un impeto di creatività. Pixart ha scelto invece Star, Red Giant, Supernova, coerente con il nome del programma, ovvero Starway.
Coloro che hanno raggiunto determinati target in termini di fatturato e numeri d’ordine potranno usufruire di privilegi sugli acquisti, attraverso vantaggi e servizi di customer care dedicati (UserHub), con garanzia di assistenza prioritaria. 
La selezione dei clienti avviene in modo trasparente, il programma Starway è accuratamente descritto in una apposita sezione online, dove è possibile approfondire requisiti d’accesso, benefit per livelli di appartenenza, termini e Faq. 
“Starway è come una galassia da esplorare, nella quale i corpi celesti orbitano attorno ad un asse comune: Pixartprinting” spiega Federico Gonzalez, Commercial Manager di Pixartprinting. “Abbiamo scelto questa metafora per creare un parallelismo tra l’evoluzione dei corpi celesti di grande energia, dalla stella alla supernova, e la nostra volontà di accompagnare i clienti più fedeli in un percorso di ulteriore crescita del proprio business, supportandoli con promozioni e offerte riservate ai membri Starway”.
Ai meritevoli viene inviato un welcome pack contenente una brochure esplicativa del programma, la card nominale con le chiavi di accesso per usufruire dei vantaggi e il primo regalo da collezione. Tutto di altissimo livello. Il regalo di quest’anno è il prestigioso orologio disegnato da Stark e realizzato da Kartell. Inserito in un packaging di alto livello, un vero regalo che può essere utilizzato in ufficio e condiviso da tutti.

Chi non ha ricevuto quest’anno newsletter e gift di benvenuto ha margine per recuperare: il 31 dicembre 2014, infatti, verranno definiti i nuovi ingressi e tutte le riconferme valide per la partecipazione al programma nel 2015.

LuxExForma: Luxoro interpreta l’arte e la bellezza

LuxExForma: Luxoro interpreta l’arte e la bellezza

di Sara Fevola

Si chiama LuxExForma ed è un evento, alla seconda edizione, organizzato da Luxoro. In realtà è un momento di luce che abbaglia per il design e per le tecnologie messe in mostra, come le famose lamine dorate che impreziosiscono tutto, dalla carta alla plastica, dai libri agli ultimi device

Metti una sera estiva milanese. La città è alle spalle, davanti solo campagna. All’improvviso, una cascata di note pervade il crepuscolo. Un pianoforte chiama, vuole raccontare una storia. Ha un messaggio da dare. Seguiamo questo richiamo fino alle porte di Villa Arconati, splendido gioiello del FAI adagiato in un’atmosfera di bellezza senza tempo. Le sale a pian terreno sono aperte ad accogliere gli invitati. Luccichii d’oro attraggono lo sguardo sala dopo sala, in un percorso espositivo che culmina in una mostra artistica. L’appuntamento è di quelli imperdibili: si tratta di Interpretazioni d’Arte, il secondo rendez-vous con Luxoro e LuxExForma. La mostra raccoglie dieci opere del noto artista genovese Mario Benvenuto sul tema “Luce, Materia e Creazione”, tavole che vedono abbinati un’opera grafica e un racconto. Intenso è il lavoro di stampa dietro a ogni opera: dalla carta ai cliché (Hinderer + Muhlich), dall’utilizzo delle tecniche di impressione a caldo e a freddo all’ampio ventaglio di foil Kurz, l’obiettivo imperante era ed è quello di evocare emozioni nello spettatore, di indurre alla tridimensionalità dell’opera, di far emergere il concetto di bello. Di creare un incontro perfetto tra arte, creatività e know how tecnico. Ma la ricerca del bello perseguita da LuxexForma non si è fermata qui. Sfruttando appieno la splendida cornice di Villa Arconati, le tavole di Mario Benvenuto sono state oggetto di un’interpretazione teatrale a opera di Valentina Lattuada, che ha recitato i dieci racconti abbinati alle tavole, e di un’impagabile stage del Maestro Stefano Bollani che, seduto a un superbo mezzacoda, ha colto con una cascata di note jazz il fil rouge tra opere, pubblico e bellezza, raccontandolo in un dialogo senza paragoni.
“Da diversi anni siamo Corporate Golden Donor FAI perché abbiamo a cuore la valorizzazione e la bellezza del patrimonio artistico che il nostro Paese offre. Ecco perché quest’anno abbiamo scelto di sponsorizzare il Festival Estivo di Villa Arconati, un passo in più per cementare il nostro rapporto con l’arte”. Parole di Jana Kokrhanek, Amministratore Delegato di Luxoro, che prosegue: “Con LuxExForma indaghiamo le diverse forme espressive del bello: non solo stampa, quindi, ma anche musica e teatro. Tre rappresentazioni differenti e personali, ma legate indissolubilmente tra loro in un linguaggio artistico comune che vogliamo far conoscere al pubblico”.

Acquari “digitali” alle partenze di Fiumicino

Acquari “digitali” alle partenze di Fiumicino

di Cecilia Cantadore

A un primo sguardo sembrano quattro acquari giganti, popolati da pesci esotici, enormi squali balena e da una famiglia di razze giganti. In realtà sono le prime quattro colonne digitali che Clear Channel ha installato all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino.
L’azienda ha scelto una creatività di forte impatto per testare la tecnologia dei nuovi impianti pubblicitari, i passeggeri in transito ai gate dell’Area Imbarchi C dell’Aeroporto sono stati piacevolmente intrattenuti.
Le colonne pubblicitarie digitali seamless, rivestite da Led di 2,5 mm, mostrano immagini in alta risoluzione e fanno parte del progetto di trasformazione e innovazione dell’asset pubblicitario che sta per essere realizzato da Clear Channel Italia per ADR (Aeroporti di Roma – società che gestisce gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino) nei due scali aeroportuali. 
Questo primo test vuole essere uno stimolo per i brand a essere più creativi, sfruttando il potenziale di di una delle più recenti tecnologie digitali dell’advertising.
Jonathan Goldsmid, Airports Director di Clear Channel Italia, aggiunge: “Il Digital rappresenterà sempre l’elemento cardine della proposta di Clear Channel. I nuovi prodotti che presenteremo nei prossimi mesi saranno la prova tangibile di quanto annunciato. È nostro desiderio collaborare il prima possibile con i nostri clienti per proporre soluzioni digitali creative che esaltino le qualità dei loro prodotti in un contesto internazionale che farà di Fiumicino e Ciampino un benchmark molto apprezzato nel mondo della comunicazione”.

Digitalic X 2017