Convertibili e detachable saranno i prodotti di punta nel settore PC del prossimo futuro. Lo testimoniano gli ultimi numeri del mercato che, di fronte al calo notebook (-12%), li vedono in netta fase di espansione, con incrementi delle vendite rispettivamente del 100% e del 186%.

di Stefania Pellucchi

Convertibili e detachable guidano la crescita del mercato. Ecco perché Lenovo – una delle 50 aziende più innovative al mondo secondo Boston Consulting, al 231° posto della Global Fortune 500 list, come ricorda Mirko Poggi, Ad Lenovo Italia – ha deciso di scommettere su questo trend. Ma c’è di più. Secondo Federico Carozzi, Smb Country Manager, il motivo di questa ascesa è legato non soltanto alla funzionalità e flessibilità dei nuovi device, ma anche alla loro capacità di fare breccia sul lato emozionale dell’esperienza di utilizzo. Anche in campo professionale, dove l’utente è più esigente. A questa fascia di pubblico sono indirizzati alcuni dei nuovi arrivati in casa Lenovo, presentati lo scorso gennaio al Ces, dove hanno collezionato complessivamente ben 37 awards. 
Nella linea ThinkPad due le novità: l’X1 Tablet e l’X1 Yoga. Il primo è un detachable da 12 pollici corredato da una tastiera regolabile secondo tre inclinazioni per facilitare la scrittura, caratterizzato dal rivoluzionario design modulare, con componenti clip-on che ne integrano le funzionalità.
I moduli disponibili sono tre: Productivity Module che estende l’autonomia di X1 Tablet fino a 15 ore, Presenter Module che include un pico-proiettore e una porta Hdmi e 3D Imaging Module dotato di videocamera Intel RealSense per scansionare oggetti in 3D. 
Più sottile e leggero persino dell’X1 Carbon, X1 Yoga è il primo convertibile al mondo disponibile con display Oled. La sua tastiera, resistente al versamento di liquidi, grazie alla tecnologica lift and lock, si ritrae quando il device viene usato in modalità tablet e nello chassy è integrata anche la stylus pen. Non mancano accessori pensati per chi lavora, come la Docking station WiGig e ThinkPad X1 Wireless Touch Mouse che diventa un pointer durante le presentazioni. 
Dedicata invece ai professionisti della creatività, la workstation multimodale ThinkPad P40 Yoga promette la massima precisione grafica grazie a una penna estremamente sensibile e uno schermo touch, azionati dalla tecnologia Wacom Active Es, che offre un display Ips completo ad alta risoluzione (2560 x 1440), con 2.048 livelli di sensibilità di pressione.

Dopo il grande successo nel mercato consumer, Yoga 900 sbarca anche nel settore professionale con una Business Edition che, conservando tutte le caratteristiche distintive di questo device, include componenti pensate per il mondo del lavoro come il chip Tpm (Trusted Platform Module) con certificazione Tcg, che offre crittografia dei file, protezione delle password e della procedura di avvio, oltre a pacchetti di servizi e supporto appositamente dedicati.
ThinkPad P40 Yoga

Il futuro dei notebook business secondo Lenovo ultima modifica: 2016-03-29T11:43:33+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!