Lui ha creato Arduino, la piattaforma Open Source che permette di creare cose nuove con la tecnologia, ma in modo facile. Ha cambiato il modo di fare innovazione e ci ha raccontato come si fa a migliorare la vita delle persone, con semplicità per un progetto di video-interviste ai grandi dell’innovazione: #DigiScovering #PoweredByPixartPrinting

#DigiScovering è il nuovo progetto realizzato da Digitalic e creato insieme a Pixartprinting: è un viaggio alla scoperta delle persone e dei luoghi dell’innovazione.
Un nuovo spazio per raccontare le idee, le persone e i territori dove la creatività e l’innovazione nascono, crescono, si alimentano e prendono forma.
Una serie di interviste approfondite, di piccoli documentari, per diffondere le idee su creatività, tecnologia, innovazione e design delle personalità che stanno cambiando il nostro mondo, ma anche un’occasione per mostrare i luoghi in cui lavorano, che li ispirano e in cui si concretizzano le loro intuizioni.

La prima intervista della serie #DigiScovering #PoweredByPixartPrinting è quella realizzata con Massimo Banzi, fondatore di Arduino che è tra gli innovatori più apprezzati al mondo. Inventando il primo hardware open-source, che è insieme un’innovazione tecnologica e un nuovo modello di business, ha cambiato il modo stesso di guardare all’innovazione. Ha ispirato migliaia di persone che oggi usano questa piattaforma per creare quello che hanno sempre sognato.

Massimo Banzi ci ha parlato di design: “Pensare che il design sia una disciplina che si occupa dell’aspetto esterno delle cose è molto limitante. Il design è trovare delle soluzioni”.
Ci ha spiegato che cosa è l’innovazione per lui: “Si può innovare creando qualcosa di radicalmente nuovo, ma anche trovando applicazioni nuove per cose esistenti. Si può migliorare la vita delle persone con soluzioni semplici. Se uno si siede a tavolino e dice ‘adesso innovo’, non va da nessuna parte. Non si può pensare ‘devo creare qualcosa entro le quattro e mezza, perché poi ho Judo’ non funziona così”.
Massimo Banzi ha creato con Arduino, non solo una delle innovazioni più dirompenti degli ultimi anni, ma soprattutto ha dato la possibilità a migliaia di persone di crearne di nuove a loro volta.
La tecnologia deve essere usata come uno strumento creativo. Mi sono sempre reso conto che gli strumenti per progettare e programmare spesso sono complessi; semplificare la vita agli adulti che vogliono creare con la tecnologia sembrava una cosa vietata. Il mio obiettivo con Arduino era proprio questo”.
Massimo Banzi ci ha raccontato molte altre cose in un’intervista realizzata nelle Officine Arduino di Torino. Seguiteci con l’hashtag #DigiScovering e #PoweredByPixartPrinting, per scoprire quando verrà mesa online la video-intervista esclusiva e per conoscere tutti i dettagli e i consigli di Massimo Banzi che pubblicheremo su Digitalic.

Ora è disponibile la video intervista: guardala qui

Massimo Banzi: “L’innovazione non si fa a tavolino, ma seguendo le proprie passioni” ultima modifica: 2015-06-15T17:05:04+00:00 da Francesco Marino
Oracle

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!