Nuovo Mac Pro: prezzo e caratteristiche da capogiro

Il nuovo Mac Pro ha caratteristiche tecniche e prezzo stellari, ha anche un design inedito traforato, un case in alluminio e un telaio modulare in acciaio

Apple ha presentato alla WWDC 2019 il nuovo Mac Pro, una workstation completamente ridisegnata, che molti hanno già soprannominato il Mac Grattugia, per il suo design traforato, ma sono solo degli invidiosi…
Il nuovo Mac Pro ricorda il vecchio Mac G3, solo che questo è tutto in metallo e ha una dotazione e un prezzo da capogiro.

Nuovo Mac Pro

Il nuovo Mac pro presentato da Apple Alla WWDC 2019

Nuovo Mac Pro, a cosa serve

Il nuovo Apple Mac pPo è una workstation per i professionisti progettato per le massime prestazioni, e per una volta anche espandibile e configurabile. Il nuovo Mac Pro offre processori Xeon workstation fino a 28 core, un sistema di memoria ad alte prestazioni con una capacità di 1,5 TB, otto slot di espansione PCIe e un’architettura grafica molto potente. Viene introdotto anche Apple Afterburner, una scheda acceleratrice consente la riproduzione simultanea di tre flussi di video RAW da 8K ProRes.
Sia chiaro il Nouvo Mac Pro non è per tutti, è pensato per i clienti che richiedono il massimo delle prestazioni necessarie per rendering 3D, la riproduzione di centinaia di strumenti virtuali o la simulazione di un’app su una decine di dispositivi iOS contemporaneamente , per questo il nuovo Mac Pro offre processori Xeon fino a 28 core, con 64 linee PCI Express , ha acche un’architettura termica all’avanguardia per consentire al processore di funzionare in modo completamente non vincolato per tutto il tempo.

Nuovo Mac Pro

Nuovo Mac Pro Caratteristiche tecniche

Il nuovo Mac Pro è caratterizzato da un’architettura di memoria a sei canali e 12 slot DIMM fisici, per arrivare ben 1.5TB di memoria Ram, la più grande di sempre per un Mac. E con otto slot di espansione PCI Express, che rappresentano il doppio rispetto al precedente Mac Pro, si può personalizzare ed espandere ampiamente il sistema.

Grafica

Per chi si occupa di rendering 3D o filmati 8K, le prestazioni grafiche sono più importanti che mai. Ecco perché Mac Pro offre la scheda grafica, secondo Apple, più potente al mondo e fino a 56 teraflop di potenza. La sua architettura Apple MPX Module, è dotata di integrazione Thunderbolt e di oltre 500W di potenza, ma non fa rumore o almeno non ne fa di ulteriore, per operazioni estremamente silenziose, il modulo MPX è raffreddato dalle termiche del sistema Mac Pro.

Nuovo Apple Mac Pro

Il Design del nuovo Mac Pro

Il design è è cosa che salta subito all’occhio, è un tower, come quelli deli anni 90, un po’ retrò come forma dopo l’ultimo Mac Pro a forma di lattina di birra.
Il design del nuovo Mac Pro parte con un telaio in acciaio inossidabile aerospaziale con un case in alluminio che si solleva per accedere a 360 gradi all’intero sistema. Il telaio fornisce la base per la modularità e flessibilità che Apple voleva da questo nuovo Mac Pro e incorpora delle solide maniglie per spostare facilmente Mac Pro. Il case ha un inedito reticolo per massimizzare il dissipamento di calore, ma proprio questo design a reticolato è stato criticato, per alcuni ricorda una gigantesca grattugia.

Nuovo Macc Pro Desin

Nuovo Mac Pro prezzo

Il nuovo Mac Pro ha un prezzo che parte da $ 5,999 e sarà disponibile per essere ordinato in autunno, la data esatta Apple non l’ha comunicata, come non ha comunicato il prezzo dell’allestimento più potente, ma guardano ai prezzi dell’iMac Pro (che arriva a costare fino a 16.000 euro) si può prevedere che il nuovo Mac Pro arrivi ai 20.000 euro, cifra da capogiro per un computer, senza contare il monitor. Se al nuovo gioiello professionale Apple di aggiunge anche il nuovo Monitor Pro Display XDR bisogna essere pronti a mettere sul piatto altri 4.999 dollari.


Nuovo Mac Pro: prezzo e caratteristiche da capogiro - Ultima modifica: 2019-06-03T23:12:06+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!