Il primo software di elaborazione testi: Electric Pencil, 1976

L’elaborazione testi è stata una delle prime applicazioni per il PC nella produttività dell’ufficio, la più utilizzata fino alla diffusione del web. ll primo software in questo campo è del 1976, si chiamava Electric Pencil

La rivoluzione nella video scrittura coincide con l’arrivo del personal computer, alla fine degli anni Settanta e, negli anni Ottanta, con lo sviluppo dei software per scrivere al pc. L’elaborazione testi è stata una delle prime applicazioni per il personal computer nella produttività dell’ufficio, la più utilizzata fino a quando il World Wide Web non è diventato prominente a metà degli anni Novanta.
Nel dicembre del 1976, Electric Pencil è stato il primo software “word processor” progettato per un microcomputer (l’Altair 8800) realizzato da Michael Shrayer. Arrivò sul mercato con due anni di anticipo rispetto al più completo WordStar, lanciato nel 1978.
Il software di elaborazione testi divenne molto popolare tra i possessori di computer con i sistemi operativi CP/M, Dos e poi Microsoft Windows.
WordStar raggiunse un alto grado di diffusione nella prima metà degli anni ottanta, diventando uno dei più conosciuti programmi di videoscrittura dell’epoca. Essendo originariamente progettato per funzionare con dispositivi di visualizzazione non grafici, dotati di un unico carattere tipografico, il programma si concentrava sul testo, visualizzato direttamente sullo schermo e senza formattazione. WordStar è stato rimpiazzato da WordPerfect che, grazie ai miglioramenti significativi che introduceva per comporre, modificare e formattare i testi, divenne a metà degli anni Ottanta lo “standard” per Dos. WordPerfect rese i software di elaborazione testi un grande business.

primo software elaborazione testi


Il primo software di elaborazione testi: Electric Pencil, 1976 - Ultima modifica: 2019-02-26T14:11:54+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!