Si sente parlare ogni giorno delle numerose tecnologie emergenti e il 2025 segnerà un primo punto di svolta. Ecco quali saranno i prossimi traguardi tecnologici secondo quanto raccontato in un report sul futuro del software e delle società realizzato dal Global Agenda Council del Forum Economico Mondiale
Il Consiglio ha intervistato più di 800 dirigenti ed esperti del settore tecnologico chiedendo loro di condividere le rispettive scadenze in materia di rilascio mainstream delle proprie tecnologie. Da quanto si legge nei risultati del sondaggio, il Consiglio ha individuato 21 momenti salienti, i quali si prevede che prendano piede entro il 2030. Ecco uno sguardo ai cambiamenti tecnologici che ci dovremo aspettare nel corso dei prossimi 14 anni.

traguardi tecnologici14

1. 90% della popolazione godrà di storage gratuito dei dati entro il 2018.
Eliminare i file per fare spazio ad altri file sta per diventare un ricordo del passato. In meno di tre anni il 90% delle persone potrà godere della memorizzazione dei dati – illimitata e gratuita – se supportata da annunci pubblicitari. Alcune aziende offrono servizi a basso costo o completamente gratuiti. Ad esempio, Google Foto offre uno spazio illimitato per le foto e Amazon consente di memorizzare una quantità illimitata di ciò che si desidera per 60 $ l’anno. Uno dei motivi principali che spinge le aziende a promuovere queste iniziative è che il costo per gigabyte non fa che diminuire.

2. Il primo farmacista robotico arriverà negli USA nel 2021
I robot impattano con la loro presenza la produzione industriale, ma man mano che diverranno sempre più avanzati li vedremo applicati ai servizi. I partecipanti al sondaggio prevedono che entro il 2021 avremo il primo farmacista robot negli Stati Uniti.

3. Un trilione di sensori saranno connessi ad Internet entro il 2022.
Poiché il costo dei sensori continua a diminuire e la potenza di calcolo ad aumentare, tutti i tipi di dispositivi saranno sempre più connessi ad Internet. Da gli abiti che indossate alla terra su cui si cammina, tutto sarà online. Si prevedono 1 trilione di sensori collegati già nel 2022.

4. Il 10% della popolazione mondiale indosserà abiti connessi ad Intenet entro il 2022.
Auto, elettrodomestici e altri oggetti di uso quotidiano stanno diventando sempre più collegati ad Internet. E tra non molto, anche i vestiti avranno una connessione. Entro il 2022 gli esperti prevedono che almeno il 10% delle persone indosserà abiti con chip incorporati che li connettono a Internet.

5. La prima auto stampata in 3D verrà prodotta entro il 2022.
Le stampanti 3D stanno diventando sempre più potenti e in grado di stampare oggetti complessi, ottenuti da diversi tipi di materiali. Molte case automobilistiche stanno già utilizzando la stampa 3D per creare prototipi e di creare in modo più efficiente parti specifiche di un veicolo. Più di recente, Audi ha mostrato un veicolo in miniatura che ha creato usando le sue stampanti di metallo. E la startup automobilistica Local Motors punta a iniziare la produzione di una macchina full-size stampata in 3D nei prossimi anni.

6. Il primo telefono cellulare da impiantare verrà commercializzato entro il 2025.
Essere collegati allo smartphone potrebbe assumere un significato del tutto nuovo a partire dal 2023. Circa l’80% degli intervistati prevede che entro sette anni il primo telefono cellulare impiantabile sarà disponibile in commercio. Il dispositivo sarà potenzialmente in grado di monitorare la salute di una persona in modo accurato, consentendo di comunicare pensieri tramite onde cerebrali o segnali, anziché verbalmente. È probabile che vedremo l’adozione sempre più diffusa delle tecnologie impiantabili emergenti già prima del 2025.

7. Entro il 2023 ci sarà un governo che sostituirà la tecnologia dei big data al censimento.
La raccolta, la gestione e la comprensione dei dati diventa sempre più facile, favorendo così i governi che potranno sdoganarsi dai vecchi metodi di raccolta delle informazioni, cominciando a fare sempre più affidamento sulle tecnologie big data per automatizzare i programmi. Secondo il rapporto, questo sta per accadere in tempi brevi. Più dell’80% degli intervistati stima che ci sarà almeno un governo che sostituirà il censimento con i big data entro il 2023. Alcuni paesi, tra cui il Canada, hanno già iniziato a sperimentare i big data, tuttavia, nessun paese ha ancora completamente sostituito il sistema censitario.

8. Il 10% degli occhiali da lettura sarà connesso ad Internet entro il 2023.
Interagire con il mondo intorno diventerà molto diverso quando gli occhiali collegati diventeranno sempre più comuni. L’86% degli intervistati prevede che gli occhiali connessi prenderanno piede entro il 2023. La tecnologia permetterà a chi li indossa di avere accesso diretto alle applicazioni Internet ottimizzate per un’esperienza di realtà aumentata. La tecnologia eye-tracking permetterà anche di controllare l’interfaccia a mani libere.

9. L’80% delle persone sarà presente online entro il 2023.
Di pari passo con la diffusione della connettività, sempre più persone creeranno delle identità digitali. Entro il 2023 circa l’80 % della popolazione mondiale sarà presente sul web. Secondo il sondaggio, la vita digitale si sta collegando in modo sempre più invasivo a quella fisica del mondo reale.

10. Almeno un governo riscuoterà le tasse via blockchain entro il 2023.
Le valute digitali come Bitcoin utilizzano un meccanismo chiamato il blockchain per effettuare le transazioni. Blockchain è essenzialmente un libro mastro pubblico e condiviso, un registro che tutti possono ispezionare. Chi utilizza questo sistema lo mantiene aggiornato tenere continuamente traccia delle transazioni. La tecnologia blockchain mantiene la promessa che va oltre Bitcoin. Alcuni hanno proposto di utilizzarla per i database pubblici, per il catasto, i titoli, i terreni o altri beni. Secondo un recente articolo dell’Economist, il Nasdaq è in procinto di iniziare a utilizzare questa tecnologia per la negoziazione di titoli di società private. La tecnologia Blockchain si prevede che raggiungerà il suo punto di non ritorno nei prossimi anni, ed entro il 2023, ci sarà un primo governo che raccoglierà le tasse per mezzo di questo sistema digitale.

11. Il 90% della popolazione mondiale avrà in tasca un supercomputer entro il 2023.
Sempre più persone – in tutto il mondo – utilizzano gli smartphone più del PC, e negli stati in via di sviluppo dove ci si connette alla Rete per la prima volta, il telefono è il dispositivo che rende possibile la connettività. Con l’accrescere della potenza di calcolo e con la diminuzione dei prezzi, la velocità di adozione non farà che accelerare.

12. L’accesso a Internet diventerà un diritto fondamentale entro il 2024.
Secondo il sondaggio il 79% degli intervistati sostiene che entro il 2024, la maggior parte del mondo avrà l’accesso a Internet. I giganti della tecnologia come Google e Facebook stanno sviluppando soluzioni creative per connettere i restanti 4 miliardi di persone che non hanno l’accesso alla Rete. Internet.org di Facebook utilizza i droni per mandare i segnali satellitari in zone scoperte della Terra, mentre il Project Loon di Google usa dei palloni aerostatici che fluttuano nell’atmosfera per connettere le zone remote del mondo.

13. Il primo trapianto di fegato stampato in 3D succederà entro il 2024.
Le stampanti in 3D vengono utilizzate sempre più nel settore sanitario per creare parti del corpo umano, come protesi ossee e trapianti di organi. I medici hanno già utilizzato la stampa 3D per creare parte della gabbia toracica di un paziente e numerosi altri impianti ossei. Ma il bioprinting, che combina bioingegneria con la stampa 3D, permetterà anche ricercatori e altri operatori del settore sanitario di far crescere organi artificiali utilizzabili.

14. Entro il 2024, più del 50% del traffico Internet domestico proverrà da applicazioni e dispositivi.
Di pari passo con un impiego sempre maggiore di sensori, sempre più prodotti saranno connessi ad Internet. Attualmente la maggior parte del traffico Internet a livello dimestico viene consumato per uso personale, sia che si tratti di comunicazioni che di intrattenimento. Entro il 2024 almeno metà della Rete Internet – a livello domestico – verrà utilizzata per i processi di automazione di casa.

15. Il 5% dei prodotti per consumer saranno stampati in 3D
La stampa in 3D è entrata nell’industria manifatturiera anche grazie alle opere di alcuni designer di successo. Man mano che le stampanti diventano sempre meno costose, sempre più potenti e facili da usare sempre più persone le acquisteranno per adottare questa tecnologia. Stampare alcuni oggetti a casa farà sì che alcune richieste potranno essere soddisfatte “a richiesta”. La domanda per questi sistemi di stampa è in aumento, circa il 68% in più tra il 2014 e il 2013.

16. Il 30% delle revisioni contabili verrà eseguito dai sistemi di intelligenza artificiale entro il 2025.
L’intelligenza artificiale rimpiazzerà una serie di lavori che solitamente sono svolti dalle persone, inclusi alcuni lavori impiegatizi. L’AI è efficiente e accurata quando si tratta di processi automatizzati e ciò significa un potenziale impiego su larga scala nelle imprese. Secondo uno studio del McKinsey Global Institute, circa il 45% delle attività svolte dal personale di un’azienda in ufficio potrebbero essere automatizzate, adattando le attuali tecnologie. Si parla di cifre che superano i 3 trilioni di dollari solo negli USA. A rischio quindi non sarebbero solo i lavori più umili, persino le occupazioni con salari da capogiro potrebbero venir affidate all’AI, basti pensare ai manager finanziari, agli executive senior, persino ai CEO: tutti loro svolgono mansioni che possono essere altamente automatizzate.

17. A livello globale, sempre più viaggi avverranno via car sharing entro il 2025.
La sharing economy è decollata alla grande nel corso degli ultimi anni anche grazie ai marketplace più noti e alle applicazioni mobili. Ma forse il miglior esempio di sharing economy in azione sta avvevendo nel settore dei trasporti. Servizi come Uber, Lyft e Zipcar hanno cambiato il modo di pensare ai mezzi di trasporto e alle auto di proprietà. Hanno costretto i produttori di auto a ripensare i loro modelli di business. Entro il 2025, il 67% degli intervistati prevede che l’economia della condivisione crescerà al punto che il car sharing – globalmente – prevarrà sulle macchine di proprietà privata.

18. Negli USA le auto senza conducente saranno il 10% entro il 2026.
Le automobili autonome hanno il potenziale per poter aumentare notevolmente la sicurezza, diminuire le emissioni e cambiare i modelli di trasporto. Google e Uber, così come le case automobilistiche tradizionali come Toyota, General Motors e Volkswagen, stanno tutte lavorando alle automobili a guida autonoma. Ma gli intervistati prevedono che nel 2026 almeno il 10% delle auto saranno senza conducente negli Stati Uniti.

19. Nel 2026 l’AI farà parte dei CDA
L’intelligenza artificiale rivestirà un ruolo sempre più importante – nel mondo degli affari – in qualità di strumento decisionale. Siccome l’AI è in grado di imparare da situazioni precedenti, è anche in grado di fornire una panoramica sulla base di dati ed esperienze passate automatizzando così i processi decisionali anche più complessi entro il 2026.

20. La prima città con più di 50.000 abitanti e nessun semaforo esisterà già nel 2026.
Le infrastrutture diventeranno sempre più connesse in futuro lasciando il posto alle città intelligenti. Tutto -a partire dai marciapiedi alle strade fino ai semafori e agli edifici – sarà collegato a Internet. Le città intelligenti, così come accade in una smart home, saranno automatizzate perché gestiranno la loro energia, i flussi di materiali, la logistica e il traffico autonomamente. L’evoluzione delle infrastrutture rurali connesse porterà alla creazione della prima città – con una popolazione di 50.000 persone – senza semafori entro il 2026.

21. Entro il 2027, il 10% prodotto globale lordo verrà immagazzinato via blockchain.
Con il decollo della tecnologia blockchain sempre più denaro verrà fatto circolare attraverso questo sistema. Secondo il report, il valore totale di Bitcoin nel blockchain si aggira attorno ai 20 miliardi di dollari. Entro il 2027, il 10% dei risparmi mondiali verranno immagazzinati via blockchain.

21 traguardi tecnologici che raggiungeremo entro il 2030 ultima modifica: 2018-02-14T07:55:10+00:00 da Web Digitalic
CeBit 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!