Amazon: nuovi supermercati biologici e una piattaforma per insegnanti

Amazon presenta Ignite, una piattaforma pensata per i maestri di scuola, e una innovativa idea di supermercato biologico.

Amazon non ha nessuna intenzione di fermarsi, anzi. La multinazionale di ecommerce presieduta da Jeff Bezos ha annunciato due nuovi progetti che allargheranno ancora di più l’offerta di Amazon e, come tutte le cose che riguardano il sito americano, porteranno gli introiti ad altre cifre strabilianti.

Nel 2018 i guadagni annuali del portale dove si può acquistare di tutto ammontavano a 232 miliardi di dollari ed è prevedibile che nel 2020 la cifra aumenterà ancora. Ma Amazon guarda avanti e di recente ha presentato due piani di lavoro che promettono ancora una volta di rivoluzionare il mercato di riferimento.

 

Amazon Ignite per la compravendita di testi scolastici

amazon-ignite

I libri sono stati uno dei primi prodotti venduti da Amazon e tuttora rappresentano una buona fetta del commercio giornaliero che avviene sulla piattaforma di Bezos. Per questo il sito con base a Seattle ha deciso di investire ancora nella scrittura, pensando questa volta in particolare agli insegnanti.

Amazon Ignite è il nome scelto per il nuovo network che collega i creatori di contenuti educativi con lettori e clienti. Maestri e professionisti dell’educazione potranno vendere le proprie risorse didattiche originali agli iscritti di Ignite. Tesine, giochi interattivi, testi scolastici, materiale per esercizi e altro ancora sarà messo in vendita sulla piattaforma, cui si può accedere solo dopo aver fatto richiesta.

Gli autori guadagneranno una royalty del 70% su tutte le vendite. Una volta caricati i volumi, Amazon li esaminerà per aiutare a proteggere i diritti dei creatori e garantire la migliore esperienza degli acquirenti. Insegnanti e genitori alla ricerca di risorse per gli alunni potranno cercare per argomento dopo aver osservato un’anteprima dei materiali insieme a raccomandazioni e recensioni dei clienti. Il sito di Bezos spera che Ignite diventi un vantaggio per gli insegnanti che vogliono risparmiare tempo invece di dover preparare autonomamente i materiali per lezioni. Per coloro che scrivono i testi, il portale suggerisce che Ignite è un modo per guadagnare soldi extra. Bisognerà vedere se il sottodominio avrà successo e se in futuro verrà esteso ad altre professioni che utilizzano testi scritti.

Nuovi negozi biologici di Amazon

amazon supermercati biologiciamazon supermercati biologici

Ma le novità per la multinazionale tech non sono finite: Amazon ha voglia di entrare nel mondo dei supermercati e la recente acquisizione della catena di negozi alimentari Whole Foods non è bastata a Bezos e soci. Come riporta il sito americano Cnet, i portavoce hanno detto che prevedono di aprire un nuovo marchio di negozi di cibo in California il prossimo anno, al fine di diventare il brand più conosciuto per quanto riguarda la spesa alimentare negli Usa e non solo.

Amazon aprirà un negozio nel quartiere di Los Angeles Woodland Hills nel 2020 e non si tratterà di uno degli speciali market Amazon Go dove si può comprare e scannerizzare immediatamente il prezzo senza passare delle casse. Il negozio sarà diverso anche da Whole Foods e da quello che si sa ricorderà una bottega di alimentari vecchio stile, ovvero non troppo grande e con prodotti di origine biologica. Insomma, il sito vuole seguire l’onda salutistica e con tratti vegani che ha preso piede negli ultimi anni in tutto il mondo ma vuole farlo con negozi piccoli e supermarket di quartiere. In un altro segnale del crescente interesse di Amazon nel settore alimentare, la società ha migliorato il proprio servizio Amazon Fresh che permette di avere verdure e altri cibi direttamente a casa in 24 ore o meno nelle grandi città.

È significativo di come il più grande sito di ecommerce al mondo non rinunci agli spazi fisici e anzi cerchi di trovare nuovi modi per aprire negozi reali e non virtuali, nonostante molte fonti sostengano che la maggior parte del commercio si stia spostando online. Ma Bezos non vuole rinunciare al contatto umano con i clienti ed è probabile, come capitato in passato, che si tratterà di un progetto pioniere presto copiato da altre aziende.


Amazon: nuovi supermercati biologici e una piattaforma per insegnanti - Ultima modifica: 2019-11-25T10:24:45+00:00 da Andrea Indiano

Giornalista con la passione per il cinema, le innovazioni, la tecnologia, ha vissuto per anni a Los Angeles da dove è stato corrispondente per diverse testate italiane. Ha studiato a Venezia e in Giappone, autore del libro "Hollywood Noir"

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!