Apple Card, come funziona la carta di credito Apple

Apple Card come funziona la carta di credito Apple, ora la sappiamo perché Apple Card è stata lanciata in un test per un ristretto gruppo di utenti.

Apple Card come funziona la carta di credito Apple, ora la sappiamo perché Apple Card è stata lanciata sul mercato in un test per un ristretto gruppo di utenti.

Apple Card colore

Apple card come funziona

Un numero limitato di clienti che si sono registrati per ricevere una notifica in merito al rilascio di una Apple Card stanno, ora, ottenendo la possibilità di richiedere la carta tramite l’app Wallet, nonché l’opzione di ordinare la Apple Card fisica. Una distribuzione generalizzata della Apple Card avverrà più tardi nel mese di agosto.
Le funzionalità legate alla card richiedono iOS 12.4 o versioni successive per funzionare.

La carta rappresentata sullo schermo presenta una grafica smart che mostra una sorta di heat map live delle categorie di spesa. Il colore della carta cambia e si trasforma in base al tipo di cose che si acquistano.
Ad esempio, se spendi molto in ristoranti la carta assume una tonalità orientata al colore arancione. Se acquisti oggetti correlati al divertimento, la carta si trasforma in un mix di arancione e rosa. Si tratta di una visuale intelligente delle categorie di spesa basata su grafici che molte altre carte di credito hanno incorporato nei propri siti web.

Come molti hanno sottolineato, se si è il tipo di persona che massimizza i punti sulle carte al fine di raggiungere premi specifici, come miglia aeree, il sistema di premi di Apple Card non sembra così impressionante. L’obiettivo di Apple in questa offerta iniziale è quello di fornire una visualizzazione chiara e di facile comprensione, piuttosto che fornire un rendiconto sui di punti accumulati.

Advertising

Apple CCard come funziona

Apple card, ricompense

Non sarà, quindi, possibile sfruttare la carta di Apple per ottenere “miglia” o ose simili, se si è un viaggiatore frequente, invece, Apple ha optato per una metodologia di premi trasparente: il cashback basato su una percentuale degli acquisti in tre categorie.

Queste categorie di cashback permettono di ottenere il 3% su tutti gli acquisti da Apple Store, App Store e abbonamenti Apple, il 2% su qualsiasi acquisto tramite Apple Pay e l’1% con la carta fisica usata online o offline.

Apple Card cashback

Apple Card come funzionano i premi

I premi in denaro vengono accreditati quotidianamente e resi disponibili molto rapidamente sul saldo della Apple card, di solito in meno di un giorno. Puoi, quindi, effettuare un trasferimento istantaneo verso un conto corrente con un costo massimo fisso o optare per un trasferimento da uno a tre giorni gratuito. Questa modalità d’incasso degli importi accumulati col cashback è più veloce di qualsiasi altro programma di rimborso esistente ed è sicuramente molto più veloce delle ricompense in denaro offerte da altri operatori di carte di credito. Il denaro guadagnato con gli acquisti diventa denaro effettivo all’istante.

Apple Card vantaggi

L’interfaccia della carta è migliore della maggior parte delle app per carte di credito. La Apple Card ha un netto vantaggio rispetto alle altre nel rendere facile la modalità di login e registrazione.
Le categorie di spesa e i nomi chiari assegnati alle transazioni (con loghi specifici in molti casi) sono un’aggiunta gradita all’interfaccia della carta di credito.
Nella stragrande maggioranza dei casi, anche con le migliori dashboard delle carte di credito, viene presentato un elenco di elementi poco comprensibili, che include un identificativo di transazione e un ID venditore che potrebbe non essere identificato facilmente per collegarlo direttamente al nome effettivo dell’attività commerciali in cui si sono effettuati gli acquisti. La Apple Card analizza le spese in base al nome dell’attività commerciale e al nome del sito web per mostrare più chiaramente le specifiche della spesa effettuata.

Il partner per la carta negli Stati Uniti è Goldman Sachs, ma non può assolutamente utilizzare i dati raccolti nelle transazioni tramite Apple Card per effettuare analisi di mercato e Mastercard e Goldman Sachs possono utilizzare i dati solo per scopi operativi, come rapporti sul credito, rimesse, etc… Apple i tiene a tutelare la sicurezza e la privacy dei dati generati da chi usa Apple Card.

La stessa Apple non raccoglie, né visualizza nulla su dove vengono effettuati gli acquisti, cosa sia stato comprato o la cifra pagata. Come pubblicizzato da Apple, non sono previste commissioni per l’uso di Apple Card.

Apple Card come funziona

Apple card, il design

Alcuni ben riusciti interventi di design, oltre alle mappe delle transazioni, sono la classificazione in colori diversi per le diverse tipologie di acquisti, l’interfaccia leggibile, una piacevole lucentezza metallica che viene attivata all’inclinazione del dispositivo, come se la Apple Card raffigurata nello schermo dell’iPhone fosse davvero di metallo

Apple Card fisica

Il design della carta fisica, quella di metallo vero, sembra che sarà piuttosto unico in quanto quasi privo delle caratteristiche tipiche delle carte di credito, come numero stampato, scadenza, firma o codici di sicurezza sulla sua superficie.

La Apple Card in titanio viene fornita in un pacchetto con un chip NFC che consente di toccare semplicemente il telefono per iniziare il processo di attivazione della carta.

La carta fisica ha un numero “hard coded” che non può essere modificato, non è necessario conoscerlo perché viene utilizzato solo nelle transazioni. Se viene compromesso, si può richiedere una nuova carta e bloccare quella vecchia dall’app.

 

Apple card, la sicurezza

Apple Card come funziona la sicurezza: per gli acquisti online che non supportano Apple Pay, si dispone di un numero di carta virtuale reperibile tramite l’app Wallet; basta quindi inserire tale numero come con qualsiasi altro numero di carta.Il vantaggio di questo meccanismo è che se ne viene compromessa la sicurezza, basta premere un pulsante per richiedere un numero completamente nuovo direttamente dall’app. In particolare, questo non è un numero “per transazione”, è un numero virtuale semi-permanente e si lo si può utilizzare finché, eventualmente, non si incorra in un problema che imponga di cambiarlo.

Alcune banche offrono già opzioni virtuali per gli acquisti online ed esistono anche servizi di terze parti, ma questo è l’inizio del lancio mainstream nelle carte virtuali ed è una buona cosa.


Apple Card, come funziona la carta di credito Apple - Ultima modifica: 2019-08-11T07:19:30+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!