CDH e HPE insieme per il Cloud ibrido.
Una delle quattro aree strategiche di Hewlett Packard Enterprise è l’Hybrid IT.
“Siamo convinti che le aziende abbiano bisogno tanto dell’infrastruttura tradizionale, basata sui data center, quanto di quella public, in cloud. Noi armonizziamo le due tecnologie” racconta Roberto Uboldi, Hybrid-IT Channel Lead di Hewlett Packard Enterprise.

Ma “non esiste una sola nuvola”, dice Amanda Bottacchi, Sales Account & BDM di CDH, partner di HPE.
“Non esiste un solo modo per portare il cloud all’interno delle aziende. È fondamentale partire da un’analisi della situazione esistente e condividere gli obiettivi di business del cliente, per operare una trasformazione dell’IT che sia vincente”.
CDH ha aderito a Cloud 28+, un’iniziativa fortemente voluta da Hewlett Packard Enterprise per federare i provider europei di servizi cloud e i system integrator in un unico portale, in modo che possano condividere tecnologie e servizi ad uso degli utenti finali, che potranno meglio sfruttare le potenzialità del cloud. “La community internazionale di Cloud 28+ ci porta confronto e condivisione. Abbiamo inoltre accesso ad applicazioni cloud native che possiamo proporre ai nostri clienti, unendole ai servizi che già proponiamo” ha spiegato Amanda Bottacchi.

<h2>Guarda il video per scoprire il cloud ibrido CDH con tecnologia HPE</h2>

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!