E’ con orgoglio che IBM annuncia – per il ventesimo anno consecutivo – un record del tutto particolare: quello di numero uno dei brevetti. 6.478 quelli ottenuti nel 2012  per innovazioni  in aree come la  business analytics, i Big Data, la cyber-sicurezza, il cloud computing, il mobile computing, il  social networking e le infrastrutture “software-defined”.

Siamo orgogliosi di questo nuovo traguardo nella creatività tecnologica e scientifica, frutto dall’impegno centenario di IBM nella Ricerca e nello Sviluppo”, spiega Ginni Rometty, chairman e CEO, IBMIl nostro record di brevetti nel 2012 e i due decenni di leadership sono un importante riconoscimento alle migliaia di brillanti inventori IBM”.

Il numero record di brevetti è il risultato dell’impegno di oltre 8.000 ricercatori e tecnici  che operano negli Stati Uniti e  in 35 altri Paesi.

Al secondo posto si posiziona Samsung con 5.081 brevetti, seguita da Canon con 3.174. La Top Ten è poi completata, nell’ordine, da Sony, Panasonic, Microsoft, Toshiba, Hon Hai, General Electric, LG Electronics.

Tra le invenzioni più significative firmate IBM:

  • Brevetto USA n. 8275803: sistema e metodo per fornire risposte alle domande – Applicata nel sistema IBM Watson descrive una tecnica che consente a un computer di accettare una domanda espressa in linguaggio naturale, comprenderla in dettaglio e fornire una risposta precisa a tale domanda.
  • Brevetto USA n. 8302173: dotazione di una serie di codici di accesso per un dispositivo utente – Questa invenzione fornisce un metodo per convalidare e recuperare uno o più codici di sicurezza – validi solo per un tempo molto breve al fine di potenziare la sicurezza dei sistemi – attraverso una rete mobile (ad esempio, SMS) e un canale crittografato separato proveniente da un server sicuro, ad esempio, per completare una transazione o eseguire le operazioni di login in tutta sicurezza tramite un telefono mobile.
  • Brevetto USA n. 8250010: sinapsi elettroniche con plasticità controllata dalla distribuzione temporale di impulsi (STDP), basate su celle di memoria unipolari – Si riferisce ad algoritmi e circuiti per simulare in modo efficiente la funzione di apprendimento delle sinapsi del cervello.  IBM sta lavorando a un progetto di calcolo cognitivo denominato Systems of Neuromorphic Adaptive Plastic Scalable Electronics (SyNAPSE), che punta ad emulare le capacità di percezione, azione e cognizione del cervello, consumando potenza e volume di diversi ordini di grandezza inferiori (rispetto ad un computer) e  senza necessità di programmazione.
  • Brevetto USA n. 8341441: riduzione del consumo energetico in un ambiente di cloud computing – Descrive una tecnica che consente un impiego più efficiente ed efficace delle risorse di cloud computing, riducendo così il consumo energetico.
  • Brevetto USA n. 8247261: fabbricazione di un substrato sottile utilizzando una frammentazione  indotta da sforzo – Un metodo economico per la fabbricazione di una nuova classe di materiali semiconduttori, che consentiranno di realizzare prodotti ultrosottili, leggeri e flessibili, applicabili a una vasta gamma di tecnologie, come quelle  biomediche, di sicurezza, di wearable computing ed illuminazione a stato solido.
IBM regina dei brevetti. Vent’anni di invenzioni da festeggiare ultima modifica: 2013-01-10T23:12:29+00:00 da Emanuela Pasino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!